Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

qualità e percorsi assistenziali

Pazienti e consumatori soddisfatti: le ricerca per una migliore capacità di risposta

Rapporto OCSE 2004

Capitolo 3


Il rapporto indica una enorme variabilità nel grado di soddisfazione dei cittadini di diversi paesi nei confronti dei sistemi sanitari. In Europa, ad esempio, uno studio della Commissione europea pubblicato nel 2001 evidenzia una forbice tra il 2 e il 34 per cento dei cittadini “fortemente insoddisfatti” dell’offerta sanitaria del proprio paese. Un altro studio, pubblicato sempre nel 2001, indica che la maggior parte dei cittadini australiani, canadesi, neozelandesi, britannici e statunitensi ritiene che “cambiamenti fondamentali” devono essere apportati ai propri sistemi sanitari.

Uno dei problemi più diffusi è l'eccesso di tempi di attesa per poter accedere alle cure sanitarie, in particolare alle cure chirurgiche. Diversi approcci vengono discussi per ridurre i tempi di attesa e migliorare l'offerta sanitaria. Un altro aspetto importante è quello dell’offerta di cure a lungo termine, sia all'interno dei presidi sanitari che domestiche, considerate ancora molto carenti sul piano della qualità. Nel capitolo vengono discusse anche le possibilità di migliorare il grado di soddisfazione dei cittadini grazie a una regolamentazione adeguata delle assicurazione sanitarie.

Clicca qui per il testo completo (versione pdf)


 

trova dati