Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

mortalità

Mortalità in Abruzzo (2006-2007): lettura critica dei rapporti Istisan sulla mortalità in Italia

17 febbraio 2011 - Nel 2007 i decessi registrati tra i residenti in Abruzzo sono stati 13.506 (6766 uomini e 6740 donne) e nel 2006 12.988 (6569 uomini e 6419 donne). I dati 2006-2007 sulla mortalità in Abruzzo mostrano una tendenza alla riduzione del vantaggio della Regione sul resto del Paese rispetto agli anni ’80, ’90 e primi 2000, attribuibile a una più lenta riduzione della mortalità. Complessivamente, il 3-4% di mortalità inferiore rispetto al dato nazionale del 2007 rende la mortalità generale dell’Abruzzo sostanzialmente in linea con la media.

 

È quanto emerge da un’analisi di sintesi condotta nell’ambito del progetto Vis (Valutazioni d’impatto sulla salute), con l’obiettivo di fornire un supporto strategico per lo sviluppo dell’epidemiologia nei territori d’Abruzzo. La pubblicazione, a cura dell’Agenzia sanitaria regionale, analizza i dati di mortalità degli anni 2006 e 2007 pubblicati nei rapporti Istisan a settembre 2010.

 

Per l'Abruzzo i numeri sono incoraggianti soprattutto in relazione alla mortalità per tumori dove il tasso è inferiore del 19% rispetto alla media nazionale. Per ulteriori dettagli scarica il documento completo "Analisi della mortalità in Abruzzo. Anni 2006-2007" (pdf 424 kb).

 


TOP