Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Promozione della salute e della crescita sana nei bambini della scuola primaria

Ultimi aggiornamenti

13/7/2017 - Indagine 2016: i dati del Friuli Venezia Giulia

Complessivamente il 24,2% dei bambini della Regione Friuli Venezia Giulia presenta un eccesso ponderale e solo 1 bambino su 3 ha un livello di attività fisica raccomandato per la sua età. Si conferma, inoltre lo scarso consumo di frutta e verdura tra i bambini e la percezione errata dei genitori sullo stato nutrizionale dei loro figli, della loro alimentazione e del livello di attività fisica. Sono i dati principali del report “OKkio alla Salute. Risultati dell’indagine 2016. Regione Friuli Venezia Giulia” (pdf 1,1 Mb).

 

6/7/2017 - Indagine 2016: i dati della PA di Bolzano

Complessivamente il 15% dei bambini della PA di Bolzano presenta un eccesso ponderale e, rispetto alla media nazionale, sono pochi i bambini fisicamente non attivi. Si conferma, tuttavia, lo scarso consumo di frutta e verdura tra i bambini e la percezione errata dei genitori sullo stato nutrizionale dei loro figli, della loro alimentazione e del livello di attività fisica. Sono i dati principali del report “OKkio alla Salute. Risultati dell’indagine 2016. PA di Bolzano” (pdf 1,6 Mb).

 

28/ 6 /2017 - Indagine 2016

È terminata la restituzione degli output regionali e aziendali dell’indagine 2016 di OKkio alla Salute. Regioni e Asl stanno completando la reportistica. Per consultare la sintesi dei risultati nazionali dell’indagine 2016 visita le pagine dedicate.

 

11/5/2017 - Convegno nazionale: le presentazioni

Sono disponibili, sul sito del ministero della Salute, le presentazioni dei relatori che hanno partecipato al convegno del 4 maggio scorso “Dieci anni di OKkio alla Salute: i risultati della V raccolta dati e le sfide future” e i contributi dei rappresentanti delle Regioni. On line anche la sintesi dei risultati dell’indagine 2016. Per maggiori informazioni consulta la pagina dedicata sul sito del Ministero.

 

4/5/2017 - OKkio alla Salute: i dati nazionali 2016

Oltre 48.400 genitori e 48.900 bambini coinvolti in oltre 2600 classi di tutto il territorio nazionale: questi i numeri dell’ultima indagine condotta nel 2016 da OKkio alla Salute. Da un’analisi dei risultati, presentati il 4 maggio 2017 al ministero della Salute, emerge che il 21,3% dei bambini partecipanti è in sovrappeso mentre il 9,3% risulta obeso. Riguardo la variabilità regionale si confermano prevalenze più elevate al Sud e al Centro anche se il gap tra le Regioni è leggermente diminuito nel corso degli anni. Il confronto con le rilevazioni passate evidenzia un trend di lenta ma costante diminuzione per quanto riguarda la diffusione del sovrappeso e dell’obesità tra i bambini: complessivamente, in meno di dieci anni l’eccesso ponderale (sovrappeso più obesità) dei bambini è diminuito del 13% (passando da 35,2% nel 2008/2009 a 30,6% nel 2016). Leggi il commento di Angela Spinelli, Paola Nardone, Marta Buoncristiano, Laura Lauria, Daniela Pierannunzio (Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute, Cnapps-Iss) e il Comunicato stampa CS N° 28/2017 sul sito dell’Iss. Nei prossimi giorni sul sito del Ministero della Salute saranno disponibili la sintesi dei risultati e le presentazioni del convegno del 4 maggio 2017.

 

30/3/2017 - Le novità

La sorveglianza OKkio alla Salute ha restituito i dati 2016 a tutte le Regioni e il 4 maggio si svolgerà al ministero della Salute il convegno di presentazione dei risultati della V raccolta. Il programma sarà on line la prossima settimana.

 

23/2/2017 - X meeting sul progetto dell’Oms Europa Childhood Obesity Surveillance Initiative (Cosi)

La sorveglianza di popolazione OKkio alla Salute fa parte del progetto dell’Oms Europa Childhood Obesity Surveillance Initiative (Cosi) e il 20 e 21 febbraio ha partecipato, insieme a più di 30 Paesi, al X incontro Cosi a Malta. Le due giornate di lavoro sono state occasione per presentare i risultati preliminari da parte dei Paesi che hanno completato la raccolta dati, discutere del supporto dell’Oms agli Stati per le analisi e la preparazione dei report e partecipare ai workshop focalizzati sulle pubblicazioni scientifiche. A seguire, nell’ambito del semestre di presidenza maltese della Ue, il 22-23 febbraio si è svolto sempre a Malta il workshop “Combatting childhood obesity”. Per maggiori informazioni visita il sito dell’Oms Europa.