Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica
a cura del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
home > salute riproduttiva > salute materno-infantile > La rete “Farmacie amiche dell’allattamento”...
granditemi
salute materno-infantile
La rete “Farmacie amiche dell’allattamento”

1 ottobre 2009 - Il latte materno è l’alimento migliore per la salute di ogni neonato. Non solo è specie-specifico, perfetto per il piccolo della nostra specie, ma ogni madre produce un latte individuo-specifico, sulla base dei bisogni del proprio bambino. Da un punto di vista nutritivo, il latte materno assicura il giusto apporto di proteine, grassi, zuccheri e sali minerali e al contempo promuove lo sviluppo di un sistema immunitario più forte. Oltre che per i bambini, l’allattamento al seno è vantaggioso anche per le madri perché riduce il rischio di attacchi cardiaci, di ictus, di tumori ovarici e mammari, di osteoporosi, di diabete e di ipertensione. L’allattamento esclusivo al seno fino a 6 mesi è raccomandato dall’Oms e la sua tutela è uno degli obiettivi primari dell’iniziativa Unicef “Ospedali Amici dei Bambini”.

 

Le difficoltà delle madri

Nonostante le raccomandazioni di Oms e Unicef, molte madri lamentano la mancanza di strutture e di punti di riferimento che offrano continuità nell’assistenza e disponibilità di orari flessibili. Le difficoltà segnalate dalle madri hanno fatto emergere la necessità di creare una rete di sostegno per le donne che scelgono l’allattamento al seno.

 

L’iniziativa

L’idea di sviluppare un’iniziativa a sostegno dell’allattamento materno è nata dalla collaborazione tra il farmacista Paolo Delaini e l’associazione Il Melograno (Centri di informazione maternità e nascita) e ha portato alla realizzazione del Progetto “Farmacia Amica dell’Allattamento Materno”.

 

Le farmacie, disponendo di una rete efficiente di circa 17 mila unità sul territorio nazionale e di 70 mila farmacisti operativi, possono diventare un luogo di riferimento per le madri che allattano. L’iniziativa, inoltre, contribuisce alla riqualificazione dell’immagine del farmacista quale professionista a servizio della salute dei cittadini e ha ricevuto pubblicamente il sostegno dell’Unicef, dell’Associazione Culturale Pediatri e dall’Ordine dei Farmacisti.

 

Gli obiettivi

L’obiettivo primario di “Farmacia amica dell’allattamento materno” è quello di sostenere le madri nel continuare l’allattamento esclusivo fino a 6 mesi attraverso l’accoglienza, l’ascolto e il sostegno delle madri in farmacia. Obiettivo secondario è la messa a punto di un meccanismo di lavoro efficiente che funzioni grazie a una rete di operatori sanitari. Le farmacie che aderiscono al progetto devono rispettare una serie di condizioni tra cui:

  • formazione dei farmacisti secondo gli standard proposti per gli operatori sanitari dall’Oms
  • allestimento all’interno delle farmacie di un piccolo spazio nel quale la mamma che desidera allattare potrà trovare un luogo di accoglienza.
  • adeguamento ai criteri espressi nel Codice internazionale per la commercializzazione dei sostituti del latte materno
  • promozione della cultura dell’allattamento al seno e dissuasione dell’uso del biberon.

Le farmacie che aderiscono al progetto si impegnano con l’associazione Il Melograno a rispettare i punti del protocollo e si rendono disponibili a sottoporsi a una visita periodica di verifica che tutti i requisiti necessari siano rispettati.

 

I risultati nel Comune di Verona

Il Progetto “Farmacia amica dell’allattamento materno” è stato sperimentato da una farmacia a Verona a partire dal 2007, ad oggi vi hanno aderito 15 farmacie. Nei primi due anni di realizzazione dell’iniziativa nella sola città di Verona sono stati formati 63 farmacisti e sono stati coinvolti pediatri, ostetriche, farmacisti, psicologi, gruppi di aiuto alle mamme e altre associazioni. Molte delle madri che hanno fatto uso dello spazio di allattamento hanno potuto affrontare meglio , grazie a questo sostegno, i problemi che minacciavano il proseguimento dell’allattamento al seno. Inoltre, in seguito all’iniziativa, sul territorio nazionale si è registrata una sensibile moltiplicazione dei corsi specifici incentrati su gravidanza e allattamento destinati anche ai farmacisti e non solo alle ostetriche e ai pediatri.

 

Visti i successi ottenuti a livello comunale, l’associazione Il Melograno mira a estendere l’iniziativa “Farmacia amica dell’allattamento materno” a tutto il territorio nazionale. La rete di farmacie aderirà inoltre dal 1 al 7 ottobre 2009 alla settimana mondiale dell’allattamento promossa a livello internazionale dalla World Alliance for Breastfeeding Action e in Italia dal Movimento allattamento materno italiano (Mami).

 

Settimana mondiale dell’allattamento al seno 2009

Allattamento al seno durante le emergenze: è questo il tema dell’edizione 2009 della settimana mondiale dell’allattamento al seno. Tra gli obiettivi principali: attirare l’attenzione sul ruolo vitale che l’allattamento al seno ricopre a livello mondiale nella risposta alle emergenze; perorare la difesa e il sostegno attivi dell’allattamento al seno prima e durante le emergenze; informare madri, sostenitori dell’allattamento al seno, comunità, operatori sanitari, governi, enti assistenziali, donatori e media, su come possono sostenere attivamente l’allattamento al seno prima e durante le emergenze; mobilitare azioni e promuovere contatti e collaborazioni fra chi ha particolari competenze nel campo dell’allattamento al seno e i soggetti coinvolti nella risposta alle emergenze.

 

Risorse utili

  • il manifesto dell’iniziativa (pdf 254 kb)
  • il logo della rete “Farmacia amica dell’allattamento” (pdf 131 Kb)
  • l’articolo “Farmacie e sostegno dell’allattamento materno. Un approccio di rete tra operatori sanitari” pubblicato su Dialogo sui farmaci (pdf 87,3 Kb)
  • la pagina, sul sito dell’associazione Il Melograno, con il calendario delle presentazioni dell’iniziativa in Italia in occasione della Settimana mondiale dell’allattamento al seno 2009
  • il pieghevole per i farmacisti sulla settimana mondiale dell’allattamento (pdf 1,1 Mb)
  • la brochure del convegno del 3 ottobre 2009 “Latte di mamma. Patrimonio dell’umanità” (pdf 91 kb).

 

Stampa

Ultimo aggiornamento martedi 1 aprile 2014
Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
Viale Regina Elena, 299 - 00161 Roma - Tel 0649901
© - Istituto Superiore di Sanità
EpiCentro è parzialmente sostenuto da risorse del CCM - Ministero della Salute

Istituto Superiore di Sanità
Cnesps