Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura dell'Istituto superiore di sanità

OKkio alla Salute
Promozione della salute e della crescita sana nei bambini della scuola primaria

 

IN PRIMO PIANO

 

 

2/05/2019 - Indagine 2016: il report della Basilicata

I dati relativi al 2016 della sorveglianza OKkio alla Salute mostrano che il 4,5% dei bambini della Basilicata risulta in condizioni di obesità grave, l’8,6% obeso, il 23,9% in sovrappeso, il 61,9% normopeso e l’1,08% sottopeso. Il 37% dei bambini presenta un eccesso ponderale che comprende sia sovrappeso che obesità. Solo il 58% dei bambini fa una colazione qualitativamente adeguata, l’8% non la fa e il 34% non la fa adeguata. I genitori riferiscono che solo il 30% dei bambini consuma la frutta 2-3 volte al giorno, il 40% una sola porzione al giorno, il 27,6% meno di una volta al giorno o mai nell’intera settimana. I genitori riferiscono che l’11% dei bambini mangia verdura 2-3 volte al giorno, il 25% una sola porzione al giorno, il 64% meno di una volta al giorno o mai nell’intera settimana. Le femmine non attive (27%) sono in percentuale maggiore dei maschi (24%). I genitori riferiscono che il 49% dei bambini guarda la TV o usa videogiochi/tablet/cellulare da 0 a 2 ore al giorno, mentre il 39% è esposto quotidianamente alla TV o ai videogiochi/tablet/cellulare da 3 a 4 ore e il 12% per almeno 5 ore. L’esposizione a più di 2 ore di TV al giorno è più alta tra i bambini che hanno una TV in camera (20,4% vs 17,6%). Il 56% delle madri di bambini sovrappeso e il 17% delle madri di bambini obesi ritiene che il proprio figlio sia normopeso o sottopeso. Per approfondire consulta il documento completo “OKkio alla Salute. Risultati dell’indagine 2016. Regione Basilicata” (pdf 1,6 Mb) e la scheda sintetica (pdf 626 kb).

 

4/4/2019 - Indagine 2019

Le Regioni hanno terminato la formazione agli operatori sulle modalità di conduzione dell’indagine e stanno conducendo la raccolta dei dati nelle scuole. 

 

 

Cos’è OKkio alla SALUTE?

OKkio alla SALUTE è un sistema di sorveglianza sul sovrappeso e l’obesità nei bambini delle scuole primarie (6-10 anni) e i fattori di rischio correlati. Obiettivo principale è descrivere la variabilità geografica e l’evoluzione nel tempo dello stato ponderale, delle abitudini alimentari, dei livelli di attività fisica svolta dai bambini e delle attività scolastiche favorenti la sana nutrizione e l’esercizio fisico, al fine di orientare la realizzazione di iniziative utili ed efficaci per il miglioramento delle condizioni di vita e di salute dei bambini delle scuole primarie.

 

È nato nel 2007 nell’ambito del progetto “Sistema di indagini sui rischi comportamentali in età 6-17 anni”, promosso e finanziato dal Ministero della Salute/CCM, ed è coordinato dal Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute (CNESPS) dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) in collaborazione con le Regioni, il Ministero della Salute e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

 

OKkio alla SALUTE è collegato al programma europeo “Guadagnare salute” e ai Piani di Prevenzione nazionali e regionali e fa parte dell’iniziativa della Regione europea dell’Organizzazione Mondiale della Sanità “Childhood Obesity Surveillance Initiative (COSI)”.

 

La raccolta dati prevede:

  • la registrazione delle misure antropometriche (peso e altezza) degli alunni, effettuata da operatori Asl
  • la somministrazione di un questionario semplice ai bambini per raccogliere informazioni sulle loro abitudini alimentari, livelli di attività fisica e sedentarietà
  • la compilazione da parte dei genitori di un breve questionario per la raccolta di informazioni rispetto ad abitudini alimentari, attività fisica e sedentarietà dei propri figli
  • la compilazione di un questionario da parte dei dirigenti scolastici per la raccolta di informazioni in merito a ambiente scolastico.

Materiale di comunicazione:

Consulta:

Contatti

 

 

TOP