Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

influenza da nuovo virus A/H1N1v

Notiziario - 10 dicembre 2009

FluNews: il sesto aggiornamento del Cnesps-Iss

È on line il sesto numero di “FluNews”, l'aggiornamento epidemiologico settimanale a cura del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps) dell’Istituto superiore di sanità (Iss), che fa il punto della situazione relativa all’attuale pandemia di influenza, con una lettura integrata dei dati raccolti. Scarica il numero 6 di “FluNews” (pdf 733 Mb). Del bollettino è anche disponibile un’edizione in inglese.

 

Ministero della Salute: aggiornamenti sulle indicazioni della schedula vaccinale

In accordo con quanto espresso dagli esperti del Sage, dall’Emea e dall’Ecdc, il ministero della Salute fornisce ulteriori indicazioni sulla schedula vaccinale relativamente alle dosi di vaccino pandemico da somministrare a seconda della fascia di età. Per i bambini tra 6 mesi e 9 anni è prevista la somministrazione di due dosi da 0,5 ml di vaccino pandemico, per i soggetti tra 10 e 60 anni la somministrazione di una sola dose da 0,5 ml e per gli adulti con più di 60 anni la somministrazione di due dosi da 0,5 ml. Scarica la circolare del 9 dicembre 2009 (pdf 59 kb).

 

Aifa: i dati sulle sospette reazioni avverse al vaccino per l’influenza A/H1N1v

L'Aifa ha pubblicato i dati relativi alle segnalazioni di sospette reazioni avverse al vaccino Focetria®, raccolte nell’ambito della rete nazionale di farmacovigilanza. Dal 30 novembre al 6 dicembre 2009, sono pervenute 134 segnalazioni di sospette reazioni avverse al vaccino di cui 12 gravi. Dall’inizio della campagna vaccinale al 6 dicembre 2009, complessivamente sono state effettuate 731 segnalazioni e di queste, poco più del 7% risultano gravi. La risoluzione o il miglioramento della reazione è stato riportato nel 76% dei casi, mentre al momento della segnalazione l'esito non era disponibile in circa 8% dei casi e nel rimanente 16% il paziente non era ancora guarito. La tipologia di reazioni osservate rimane costante: febbre, cefalea, dolori articolari e astenia sono le reazioni segnalate con maggiore frequenza. Per maggiori approfondimenti, sul sito dell'Aifa leggi la scheda sintetica e i dettagli sulle sospette reazioni avverse.

 

Passi: le opinioni e i comportamenti nei confronti della nuova influenza A/H1N1v

Uno dei fattori chiave per il controllo della pandemia è la partecipazione dei cittadini: è quindi importante monitorare opinioni, atteggiamenti e comportamenti della popolazione. I dati del sistema di sorveglianza Passi forniscono un quadro aggiornato della percezione del rischio, delle preoccupazioni e della conoscenza dei messaggi e delle raccomandazioni per ridurre il contagio. Leggi sul sito Passi l’approfondimento relativo ai risultati delle ultime due settimane di rilevazione (16-29 novembre).

 

Genova: i risultati del sistema di sorveglianza sindromica

Disponibile il report del 9 dicembre 2009 (pdf 340 kb) relativo all'attività di sorveglianza sindromica nell'area metropolitana genovese. I dati sull’attività di sorveglianza sindromica delle Ili (sindromi simil-influenzali) e delle Lrti (infezioni delle basse vie respiratorie) indicano che, nella fascia pediatrica, dal 23 novembre a oggi, gli indicatori sono stati sotto soglia, oscillando tra il 54% e l’87% del cut-off. Negli adulti, dopo il superamento del cut-off epidemico osservato tra il 25 luglio e il 14 agosto, e tra il 2 settembre ed il 9 ottobre, l'incidenza di accessi per Ili rilevata dal sistema di sorveglianza sindromica ha nuovamente sfondato la soglia il 14ottobre. L’andamento dell’indicatore ha mostrato una rapida ascesa nelle settimane 41, 42, 43, raggiungendo il picco il 30 ottobre (quasi 5 volte il valore soglia). Dal 30 ottobre all’8 novembre si è osservata una rapida riduzione degli accessi seguita da un periodo di oscillazione degli indicatori. Dal 23 novembre gli indicatori sono sottosoglia. In Liguria, nel corso della settimana 49 si è registrato un calo dei campioni raccolti ed una ulteriore riduzione della proporzione dei campioni positivi che ha raggiunto il 12%. Scarica il report (pdf 340 kb).

 

Regione Campania: il terzo rapporto sull’influenza A/H1N1v

È on line sul sito della Regione Campania il terzo rapporto sull’epidemia di influenza A/H1N1v, realizzato dall’Osservatorio epidemiologico regionale dell’area generale di coordinamento 20. Scarica il bollettino del 4 dicembre 2009 (pdf 290 kb). Nella sezione dedicata all’influenza pandemica sono anche disponibili: le domande frequenti, l’elenco dei centri vaccinali della Regione e le comunicazioni di interesse per i medici e gli operatori sanitari.

 

Dinamica di trasmissione, impatto della pandemia e indicatori epidemiologici

L'articolo “Transmission dynamics and impact of pandemic influenza A/H1N1v 2009 virus”, pubblicato il 13 novembre 2009 sul numero 46 del Weekly epidemiological record, riassume le considerazioni di alcuni dei Paesi che hanno registrato epidemie di grandi dimensioni di nuova influenza relativamente a tassi di ospedalizzazione, tassi di mortalità e gruppi a rischio, utili per fornire indicazioni sui preparativi da mettere in campo per la stagione influenzale invernale nei Paesi dell'emisfero settentrionale. I membri dell’informal mathematical modelling network for the 2009 influenza pandemic (pdf 314 kb) stanno lavorando con i rispettivi governi per stimare il tasso di riproduzione (R0), i tassi di attacco, il periodo di incubazione e il tempo di generazione usando i dati sui casi di influenza pandemica per data di esordio, per casi di sindrome simil-influenzale (Ili), per tassi di visite mediche nel corso del tempo e per indagini sulle epidemie nelle scuole e in altre strutture. Scarica l’articolo (pdf 282 kb, in inglese) e leggi il commento di Caterina Rizzo (Iss-Cnesps) all’interno della nuova discussione avviata su EpiCentro “Impatto dell’influenza pandemica A/H1N1v: quali indicatori epidemiologici usare?”

 

Emea: on line il secondo rapporto settimanale sulla farmacovigilanza pandemica

L’Agenzia europea dei medicinali (Emea) rende disponibile un rapporto settimanale che contiene dati sulle reazioni avverse riportate dopo l'uso di vaccini pandemici e di farmaci antivirali autorizzati con procedura centralizzata nell'Unione europea, e che completa le informazioni che l'Agenzia ha iniziato a pubblicare regolarmente sullo sviluppo e sull'approvazione dei medicinali da impiegare durante la pandemia. Il rapporto fornisce, inoltre, informazioni sull'evoluzione della pandemia da visus A/H1N1v, una stima del numero di dosi somministrate o distribuite in Europa e altri dati disponibili sui benefici e sui rischi dei vaccini e dei farmaci antivirali. I farmaci pandemici autorizzati con procedura centralizzata interessati dall’aggiornamento sono i vaccini Celvapan®, Focetria® e Pandemrix® e l'antivirale Tamiflu®. Scarica il rapporto del 9 dicembre 2009 (pdf 106 kb) e consulta tutti i bollettini sulla farmacovigilanza dell’Emea.

 

Emea: rischio di febbre tra i bambini a seguito della vaccinazione con Pandemrix®

Con un comunicato stampa del 4 dicembre 2009, l’Agenzia europea dei medicinali (Emea) ha segnalato che i bambini piccoli possono presentare febbre dopo aver ricevuto la seconda dose di vaccino Pandemrix® contro l’influenza pandemica. Secondo l’Agenzia, medici e genitori dovrebbero monitorare la temperatura del bambino vaccinato e, se necessario, adottare misure per abbassare la febbre (ad esempio somministrando un antipiretico come il paracetamolo). Tuttavia, sulla base dei dati attualmente disponibili, l'Emea ha evidenziato che la seconda dose di vaccino aumenta la risposta immunitaria contro l'influenza pandemica. Scarica il comunicato stampa (pdf 29 kb) e leggi le faq sulla vaccinazione dei bambini con il vaccino Pandemrix® (pdf 35 kb).

 

Oms: gestione clinica e strategie di mitigazione dell’influenza pandemica

Anche a questo stadio avanzato dell'epidemia e con risorse limitate, i servizi clinici possono essere preparati per affrontare in modo ottimale le numerose persone che avranno bisogno di cure. Le nuove Linee guida dell'Oms, pubblicate nel mese di novembre 2009, forniscono indicazioni utili ai medici per la gestione dei pazienti con sospetta o confermata influenza da virus A/H1N1v. L’Oms sottolinea che, in caso di disponibilità limitata di farmaci antivirali e di vaccini, la precedenza deve essere data alle persone che rientrano nei gruppi a rischio. Scarica le Linee guida dell’Oms “Clinical management of human infection with pandemic (A/H1N1v) 2009: revised guidance” (pdf 310 kb).

 

EpiNorth: l’influenza A/H1N1v in Europa nord-orientale

Nel bollettino dell’Ecdc dell’8 dicembre 2009, sono riportati gli aggiornamenti di EpiNorth relativamente alle sindromi simil-influenzali e ai casi di influenza pandemica A/H1N1v registrati in Moldavia, Ucraina, Russia e Bielorussia. Il progetto EpiNorth intende migliorare la sorveglianza, il controllo e la comunicazione delle malattie trasmissibili nei Paesi nordici e baltici e nelle regioni nord-occidentali della Russia. Per maggiori approfondimenti, scarica il bollettino dell’Ecdc (pdf 510 kb).

 


 

trova dati