Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura dell'Istituto superiore di sanità

salute mentale

Aspetti epidemiologici

Nel mondo

 

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), il peso globale dei disturbi mentali continua a crescere con un conseguente impatto sulla salute e sui principali aspetti sociali, umani ed economici in tutti i Paesi del mondo.

 

I disturbi mentali sono molti e diversi. Generalmente sono caratterizzati da una combinazione di pensieri anormali, percezioni, emozioni, comportamenti e relazioni con gli altri. I disturbi mentali includono: depressione, disturbo affettivo bipolare, schizofrenia e altre psicosi, demenza, disabilità intellettive e disturbi dello sviluppo (tra cui l'autismo). Esistono opportune strategie per prevenire tali disturbi e/o trattamenti efficaci per alleviare la sofferenza che causano. In tal senso è fondamentale l'accesso all'assistenza sanitaria e ai servizi sociali in grado di fornire cure e assistenza.

 

La depressione è un disturbo mentale comune e una delle principali cause di disabilità in tutto il mondo. A livello globale, circa 300 milioni di persone sono affette da depressione. Le donne sono più colpite rispetto agli uomini. Il disturbo affettivo bipolare e la schizofrenia colpiscono rispettivamente circa 60 milioni e 23 milioni di persone a livello globale, mentre la demenza conta 50 milioni di vittime.

 

In particolare l’Oms sottolinea che, nel mondo, il 10-20% di bambini e adolescenti soffre di disturbi mentali e che le condizioni neuropsichiatriche sono la principale causa di disabilità nei giovani di tutte le Regioni Oms. La metà di tutte le malattie mentali inizia all’età di 14 anni, dicono gli esperti, e tre quarti comincia entro i 25 anni. Se non trattate queste condizioni possono influenzare pesantemente lo sviluppo dei giovani e la possibilità di vivere vite soddisfacenti e produttive da adulti.

 

A tal proposito bisogna sottolineare che i sistemi sanitari non hanno ancora risposto adeguatamente al peso globale di malattia correlato ai disturbi mentali. Il divario tra la necessità di trattamento e la sua reale offerta è molto ampio in tutto il mondo. Nei Paesi a basso e medio reddito, il 76-85% delle persone con disturbi mentali non riceve alcun trattamento mentre in quelli ad alto reddito si scende a valori che variano tra il 35-50%.

 

Data di creazione della pagina: 11 ottobre 2018

Revisione a cura di: Antonella Gigantesco - Centro di riferimento per le scienze comportamentali e la salute mentale-Iss

TOP