ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Ultimi aggiornamenti

7/10/2021 - Scuola e uso consapevole di internet: i serious games

Nell’ambito del Progetto CCM “Programma psicoeducativo, rivolto a giovani, di autoregolazione delle emozioni per favorire l’utilizzo consapevole e prevenire l’uso problematico di Internet” - finanziato dal ministero della Salute e che vede la partecipazione dell’ISS - sono stati messi a punto tre serious games mirati all’apprendimento e all’allenamento di abilità trasversali, come la regolazione delle emozioni e la risoluzione dei problemi. Si tratta di giochi educativi interattivi in cui lo studente può mettersi in gioco, da solo o in gruppo, in simulazioni di situazioni critiche. I serious games sono infatti basati su alcune situazioni che i ragazzi considerano problematiche e frustranti come l’essere oggetto di emarginazione e isolamento, l’essere accettati o rifiutati dai coetanei, avere scarsa tolleranza alla frustrazione, mancare di autodisciplina, ecc. Per approfondire e giocare con i seriuos games consulta la pagina dedicata.

 

2/9/2021 - Scuola e uso consapevole di internet: un progetto CCM

Prevenire i comportamenti problematici legati all’uso di internet tra gli studenti della scuola media inferiore (12-14enni): è l’obiettivo del “Programma psicoeducativo, rivolto a giovani, di autoregolazione delle emozioni per favorire l’utilizzo consapevole e prevenire l’uso problematico di internet” finanziato dal Centro nazionale per la prevenzione e il Controllo delle Malattie (CCM, bando 2018) del ministero della Salute a cui l’ISS partecipa attraverso il Centro di Riferimento per le Scienze Comportamentali e la Salute mentale (SCIC). Leggi di più nella pagina dedicata e scopri i serious games messi a punto favorire l’apprendimento e l’allenamento verso abilità trasversali, come la regolazione delle emozioni e la risoluzione dei problemi.

 

8/7/2021 - Chat ConTatto: dai voce ai tuoi pensieri

A marzo 2020, in risposta all’emergenza sanitaria, il Distretto Sanitario del Perugino della ASl 1 dell'Umbria, in collaborazione con il Centro Servizi Giovani del Comune di Perugia, ha attivato la Chat Con-Tatto: un progetto di supporto psicologico rivolto ad adolescenti e giovani adulti (14-27 anni). La chat è nata con l’intento di prevenire e/o interrompere il possibile innesco di un processo psicopatologico e più in generale di favorire e mantenere il benessere dei ragazzi. Leggi l’approfondimento a cura di Roberta Alagna (psicologa-psicoterapeuta, coordinatice del progetto - USL 1), Maddalena Bazzoli (psicologa-psicoterapeuta - USL 1), Serena Colaianni, psicologa- psicoterapeuta - USL 1) e Manola Tognellini (psicologa-psicoterapeuta).

 

7/1/2021 - COVID-19 e stato emotivo in epoca perinatale: uno studio sulle utenti dei Consultori Familiari

Qual è l’impatto della pandemia sulla salute mentale delle donne in gravidanza o con un bimbo/a fino ai sei mesi di età? Alla domanda cerca di rispondere lo studio “COVID-19 e salute mentale perinatale: impatto del COVID-19 sul vissuto e lo stato emotivo in epoca perinatale delle donne in contatto con i Consultori Familiari (CF)”, di cui l’Istituto Superiore di Sanità è coordinatore. Avviato nel mese di ottobre 2020, lo studio ha già visto la partecipazione di oltre mille donne. Leggi di più nell’approfondimento di Ilaria Lega (ISS).

 

15/10/2020 - L’impatto della pandemia COVID-19 sulla salute mentale: l’impegno in ISS

Sin dalle prime fasi della pandemia, il Centro di Riferimento per le Scienze Comportamentali e la Salute mentale dell’ISS è stato attivo sia attraverso la partecipazione e la conduzione di studi, sia attraverso indagini valutative dello stato dei servizi disponibili per la popolazione. I ricercatori fanno il punto sulle attività svolte sinora e commentano i primi risultati degli studi realizzati. Leggi il testo completo.

 

8/10/2020 - Giornata mondiale della salute mentale 2020

L’edizione 2020 del World Mental Health Day 2020 (10 ottobre) ha come tema “Salute mentale per Tutti, maggiori investimenti - migliore accesso. Per Tutti, ovunque”. L’obiettivo: evidenziare l’importanza di politiche sanitarie e azioni finalizzate a promuovere una migliore salute mentale a livello globale. In vista della Giornata, i sistemi di sorveglianza PASSI e PASSI d’Argento dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) pubblicano una scheda tematica (pdf 369 kb) sui sintomi di depressione tra adulti e anziani e i nuovi dati di sorveglianza su:

10/9/2020 - Giornata mondiale per la prevenzione del suicidio 2020

Secondo l’International Association for Suicide Prevention (IASP), associazione internazionale affiliata all’OMS come organizzazione chiave che si occupa della prevenzione dei suicidi, ogni anno nel mondo il suicidio è tra le prime 20 principali cause di morte per persone di tutte le età e la terza causa di morte tra i ragazzi di 15-19 anni. In occasione della Giornata mondiale per la prevenzione del suicidio 2020, EpiCentro dedica al tema un approfondimento a più voci per aiutare operatori e cittadini a capire meglio il fenomeno.

 

25/6/2020 - Rischio di suicidio in gravidanza e nel post partum

Il suicidio in gravidanza e nel primo anno dopo il parto è un evento raro, tuttavia, in Italia riguarda 2,3 donne per 100.000 nati vivi; un tasso ben più elevato di quello relativo, ad esempio, all’emorragia ostetrica (1,92 donne per 100.000 nati vivi). Il periodo più a rischio è quello compreso tra l’ultimo trimestre di gravidanza e i primi mesi dopo il parto. Leggi il commento a cura dei ricercatori ISS.

 

4/6/2020 - Impatto del COVID-19 sugli operatori sanitari: lo studio HEROES

Mettere in risalto le difficoltà e i problemi incontrati dagli operatori sanitari durante l’epidemia da COVID-19, supportare il loro ruolo, e produrre risultati che possano indirizzare azioni e politiche di sostegno rivolte agli operatori stessi e alla riorganizzazione dei servizi. Questi gli obiettivi principali dello studio HEROES (The COVID-19 HEalth caRe wOrkErS (HEROES) study) a cui partecipano 28 Paesi distribuiti in 5 continenti, tra cui l’Italia con l’Istituto Superiore di Sanità (ISS). Partecipa rispondendo a un questionario on line (la compilazione richiede circa 15 minuti). C’è tempo fino al 30 giugno 2020. Leggi l’approfondimento.

 

28/3/2020 - COVID-19 e gestione dello stress

In un’emergenza come quella che stiamo vivendo in seguito alla pandemia di COVID-19, l’esposizione allo stress riguarda sia le famiglie e le persone confinate in casa, sia gli operatori sanitari chiamati a fronteggiare l’impatto dell’epidemia. L’ISS, tramite il sito EpiCentro, pubblica due testi sulla gestione dello stress in questa situazione emergenziale, uno dedicato agli operatori sanitari e uno a come far fronte allo stress in casa e in famiglia.

 

6/3/2020 - Stress da coronavirus, consigli dall’OMS

In un momento di emergenza globale, incerti scenari, repentini cambiamenti di abitudini di vita, inevitabilmente si presenta anche lo stress. Ma c’è modo per arginarlo. Un Primo Piano ISS spiega i consigli dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), traducendoli anche in italiano.