Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

13 ottobre 2016

Focolaio di legionellosi a Parma

Da agosto 2016 all’11 ottobre, le autorità sanitarie locali hanno segnalato 41 casi di legionellosi nella città di Parma e due decessi. Dopo la notifica del primo caso, la Regione Emilia-Romagna ha istituito un’Unità di crisi composta da esperti delle Asl di Parma, dei servizi regionali, di Arpae e dell’Iss per avviare un’indagine epidemiologica e una ambientale. Per approfondire leggi le pagine dedicate alle informazioni generali e all’epidemiologia della legionellosi in Italia, in Europa e nel mondo.

 

Natalità in Campania

In Campania il tasso di fecondità totale è pari a 1,32 figli per donna mentre il tasso di natalità, pari al 8,7‰, pur restando il più alto tra le Regioni italiane è in continua diminuzione in tutte le Province campane. Il XVI rapporto sulla natalità in Regione presenta i dati 2014.

 

Stato di salute dei toscani

Con 3.744.398 persone residenti al principio del 2016, la popolazione toscana è una delle più longeve d'Italia. Il quadro generale che emerge è che le nascite sono in calo e il tasso di mortalità è tra i più bassi tra le Regioni italiane. Lo riferisce la Relazione sanitaria regionale annuale 2015.

 

Coperture vaccinali pediatriche

Anche per il 2015 le coperture vaccinali nazionali a 24 mesi confermano l’andamento in diminuzione in quasi tutte le Regioni e PA. È quanto emerge dai nuovi dati resi pubblici dal ministero della Salute. Per approfondire leggi il riassunto dei principali dati e consulta la pagina dedicata alle coperture vaccinali in Italia.

 

Giornata mondiale della salute mentale

In occasione del World Mental Health Day (10 ottobre), l’Oms ha lanciato la campagna “Depression: let’s talk” al fine di abbattere lo stigma sociale che circonda la depressione e ricordare l’importanza di parlarne apertamente.

 

Adolescenti e servizi sanitari

Sono a disposizione di operatori e decisori le infografiche di Oms e Unaids pensate sulla base dei nuovi standard di qualità dei servizi per gli adolescenti.

 


 

trova dati