Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

influenza aviaria

Influenza aviaria – situazione all’11 febbraio 2004

ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITÀ
(traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

 

Influenza aviaria – situazione all’11 febbraio 2004

 

 

Linee guida per la sorveglianza globale

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha pubblicato oggi sulle pagine del suo sito web le linee guida per una sorveglianza globale, per monitorare la diffusione dell’infezione da H5N1 negli uomini e nella popolazione animale. Le linee guida includono la definizione di caso confermato in laboratorio di infezione umana da H5N1, e descrivono le procedure per riferire i casi all’OMS. Le linee guida inoltre forniscono le procedure raccomandate per il monitoraggio dei cambiamenti nella trasmissione e per la rilevazione di potenziali trasmissione da uomo a uomo.
Le linee guida sono mirate a migliorare la vigilanza globale e per ulteriore diffusioni di infezioni da H5N1 negli uomini e negli animali, e per identificare i primi segni di una eventuale trasmissione da uomo a uomo. L’utilizzo di procedure standard migliorerà la qualità dell’informazione necessaria all’OMS per mettere in campo le misure di controllo più appropriate.

Situazione in Cina (pollame)
Le autorità cinesi hanno annunciato un focolaio sospetto di influenza aviaria H5N1 in un pollo di una fattoria a Tianjin. E’ stata riportata notizia della diffusione ad altre fattorie all’interno di svariate province.
Nel complesso, ci sono sospetti o confermati focolai di H5N1 nel pollame in 39 allevamenti in 14 province del Paese, in regioni autonome e municipalità. A tutt’oggi, non è stato segnalato nessun caso umano in Cina.

Indagini di una possibile trasmissione da uomo a uomo: dati relativi alla seconda sorella in una famiglia in Vietnam
L’Oms ha ricevuto oggi i risultati di uno studio del virus isolato in una donna di 23 anni che fa parte di una famiglia in cui c’è un focolaio epidemico in Vietnam: tale famiglia è sotto indagine come possibile primo esempio di trasmissione da uomo a uomo. Il materiale genetico virale raccolto da questa donna, come da altri casi nello stesso focolaio epidemico, è di influenza aviaria e non contiene nessun gene di influenza umana.

Riassunto situazioni influenza aviaria nell’uomo

Paese

Numero totale dei casi

Decessi

Tailandia

5

5

Vietnam

18

13

Totale

23

18

 

Note:
Il numero totale dei casi include il numero delle morti.
L’Oms riporta solo i casi confermati da indagini di laboratorio


 

trova dati