Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

La sorveglianza Passi d'Argento
La qualità della vita vista dalle persone con 65 anni e più

In primo piano

 

5/5/2016 – Emilia-Romagna: obiettivi del Piano di prevenzione 2014-18. Quali informazioni dagli indicatori Passi e Passi d’Argento

Le sorveglianze (in particolare Passi e Passi d'Argento), hanno dato un forte contributo alla costruzione dei Piani regionali di prevenzione, non solo in termini valutativi, ma anche di analisi delle disuguaglianze e dell'evoluzione temporale dei fenomeni. Queste fonti informative contribuiscono alla valutazione dei Piani di prevenzione fornendo 15 indicatori individuati dal Pnp, inseriti nel monitoraggio di 11 obiettivi, appartenenti ai 4 Macro Obiettivi relativi alla prevenzione delle malattie croniche non trasmissibili, degli incidenti stradali, degli incidenti domestici e delle malattie infettive. Questi indicatori non sono esaustivi dei risultati delle sorveglianze Passi e Passi d’Argento sulle tematiche in questione ma il documento si concentra su questi 15 che sono stati inseriti nel Pnp assumendo il significato di indicatori “centrali”. Per approfondire consulta il documento regionale “Obiettivi del Piano di prevenzione 2014-2018: quali informazioni dagli indicatori delle sorveglianze Passi e Passi d’Argento” (pdf 912 kb).

 

14/4/2016 - Piemonte: obiettivi del Piano di prevenzione 2014-18. Quali informazioni dagli indicatori Passi e Passi d’Argento

Le sorveglianze Passi e Passi d’Argento indagano le condizioni di salute e la diffusione delle azioni di prevenzione nella popolazione adulta e in quella più anziana. Queste fonti informative contribuiscono alla valutazione dei Piani di prevenzione fornendo 15 indicatori individuati dal Pnp, inseriti nel monitoraggio di 11 obiettivi, appartenenti ai 4 Macro Obiettivi relativi alla prevenzione delle malattie croniche non trasmissibili, degli incidenti stradali, degli incidenti domestici e delle malattie infettive. Questi indicatori non sono esaustivi dei risultati delle sorveglianze Passi e Passi d’Argento sulle tematiche in questione ma il documento si concentra su questi 15 che sono stati inseriti nel Pnp assumendo il significato di indicatori “centrali”. Per approfondire consulta il documento regionale “Obiettivi del Piano di prevenzione 2014-2018: quali informazioni dagli indicatori delle sorveglianze Passi e Passi d’Argento” (pdf 912 kb).

 

Passi d'Argento a colpo d'occhio

Passi d’Argento (PdA) è un sistema di sorveglianza che fornisce informazioni sulle condizioni di salute, abitudini e stili di vita della popolazione con 65 e più anni del nostro Paese, e completa il quadro offerto dalla sorveglianza Passi sulla popolazione con 18-69 anni cominciata nel 2007. Per la prima volta Passi d’Argento “misura” il contributo che gli anziani offrono alla società, fornendo sostegno all’interno del proprio contesto familiare e della comunità.

Tra marzo 2012 e gennaio 2013 in 18 Regioni italiane e nella PA di Trento sono state raccolte oltre 24.000 interviste che hanno permesso di produrre informazioni utili ed elementi importanti per la valutazione delle attività di prevenzione, a responsabili e operatori del sistema socio-sanitario, agli ultra64enni stessi e alle loro famiglie. Le interviste, telefoniche o faccia a faccia, sono effettuate attraverso un questionario standardizzato, da operatori appositamente formati. Il campione è estratto con campionamento casuale semplice stratificato o a cluster dalle liste anagrafe degli assistiti della Asl.

 

Stampa

Ultimo aggiornamento lunedi 6 giugno 2016