Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

La sorveglianza Passi d'Argento

Rapporto nazionale Passi d'Argento 2012: accessi ai servizi

 

A colpo d'occhio

 

L’accessibilità dei servizi sociosanitari è un elemento determinante per garantire percorsi di promozione e tutela della salute della popolazione generale e in particolare della popolazione anziana; operare per migliorare l’accessibilità ai servizi sociosanitari rientra nell’ambito di una più generale funzione di contrasto alle diseguaglianze.

 

Passi d’Argento esplora la fruibilità dei servizi sanitari quali Asl, medico di famiglia e dei servizi sociali come i Servizi del Comune ma anche servizi pubblici utili alle necessità della vita quotidiana come le farmacie e i punti vendita di genere alimentari (negozi, supermercati o centri commerciali) e approfondisce le difficoltà incontrate dagli anziani per raggiungerli.

 

Circa un anziano intervistato su tre riferisce di avere difficoltà di accesso ai servizi sanitari (Asl o medico di famiglia) o ai servizi sociali del Comune o ancora ai servizi utili per la vita quotidiana (come farmacie o negozi/supermercati per generi alimentari). In particolare, il 34% riferisce di avere difficoltà di accesso a raggiungere i servizi della Asl, il 26% a raggiungere il proprio medico di famiglia; il 31% riporta difficoltà a raggiungere i servizi sociali del Comune, il 25-26% a raggiungere la farmacia più vicina o i negozi di generi alimentari e il 33% supermercati o centri commerciali.

 

La quota di anziani che riferisce difficoltà di accesso ai servizi aumenta all’aumentare dell’età, ben il 65-70% degli ultra 85enni riferisce di avere difficoltà a raggiungere almeno uno tra servizi sanitari, sociali o di utilità quotidiana, è più alta fra le donne, fra le quali sfiora il 40%, supera il 40%.fra le persone con un profilo socio-economico più svantaggiato, con un basso livello di istruzione o molte difficoltà economiche.

 

L’analisi multivariata conferma l’associazione significativa fra le difficoltà di accesso e queste caratteristiche socioeconomiche.

 

L’analisi geografica per regioni di residenza mostra un chiaro gradiente da Nord a Sud Italia, gli anziani residenti nelle regioni meridionali e insulari più frequentemente di altri denunciano difficoltà di accesso sia ai servizi sanitari che sociali che di utili per la vita quotidiana.

 

Tra gli anziani vi è una quota (pari al 20%) che può essere considerata a “rischio di isolamento sociale” perché non partecipano ad alcuna attività sociale (frequentazione di centri anziani, parrocchie, sedi di partito o circoli /associazioni) né sono soliti incontrare altre persone o sentirle anche solo al telefono per fare quattro chiacchiere. Tra le persone con difficoltà di accesso ai servizi socio-sanitari tale quota sale al 34%.

 

 

 

Difficoltà di accesso a servizi socio-sanitari

Persone con difficoltà nell’accesso ai servizi-sociosanitari, per tipologia di servizio (%)

 

 

 

Difficoltà di accesso ai servizi di carattere sanitario (Asl, medico di famiglia)

Persone con difficoltà di accesso ai servizi sanitari per caratteristiche socio-demografiche

PdA 2012(n=23.532)

 

 

Difficoltà di accesso ai servizi di carattere sociale del Comune

Persone con difficoltà di accesso ai servizi sociali del Comune per caratteristiche socio-demografiche (%)

PdA 2012(n=23.532)

 

 

Difficoltà di accesso ai servizi pubblici della vita quotidiana

(farmacie, negozi di generi alimentari, supermercati centri commerciali),

Persone con difficoltà di accesso ai servizi di utilità quotidiana, per caratteristiche socio-demografiche (%)

PdA 2012 (n=23.502)

 

 

Difficoltà di accesso ai servizi di carattere sanitario (Asl, medico di famiglia)

Persone con difficoltà di accesso ai servizi sanitari per Regione di residenza (%) - PdA 2012

Valore di pool: 40.8% (IC 95% 39.7-42.0%)

 

* Lombardia, Fvg e Marche hanno partecipato solo con una Azienda

 

Scarica la tabella con i dati regionali (xls 2 kb).

 

 

Difficoltà di accesso ai servizi di carattere sociale del Comune

Persone con difficoltà di accesso ai servizi sociali del Comune Regione di residenza (%) - PdA 2012

Valore di pool: 37.3% (IC 95% 36.2-38.5%)

 

* Lombardia, Fvg e Marche hanno partecipato solo con una Azienda

 

Scarica la tabella con i dati regionali (xls 2 kb).

 

Difficoltà di accesso ai servizi pubblici della vita quotidiana

(farmacie, negozi di generi alimentari, supermercati centri commerciali),

Persone con difficoltà di accesso ai servizi di utilità quotidiana per Regione di residenza (%) - PdA 2012

Valore di pool: 40.5% (IC 95% 39.4-41.7%)

 

* Lombardia, Fvg e Marche hanno partecipato solo con una Azienda

 

Scarica la tabella con i dati regionali (xls 4 kb).