Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

La sorveglianza Passi

Suscettibilitā alla rosolia nelle donne italiane1

Per stimare la sieroprevalenza di anticorpi antirosolia in Italia, negli anni 2003-2004 č stato condotto uno studio trasversale siero epidemiologico su un campione di 3094 persone, rappresentativo per etā e area geografica.

 

Lo studio ha stimato la proporzione di individui positivi per anticorpi antirosolia per fascia d’etā.

Nella tabella sono riportati i risultati relativi a donne di etā >15 anni.

 

Tra 15 e 19 anni, poco meno del 89% delle donne erano positive, percentuale che saliva al 92% tra i 20 e i 39 anni, e al 95%, sopra i 39 anni.

 

Prevalenza di anticorpi per la rosolia in Italia, per etā nel 2004

Fascia di etā (anni)

(%) Donne sieropositive

15-19

88,5 (83,5-92,4)

20-39

92,1 (88,9-94,6)

>40

95,0 (91,8-97,2)

 

La proporzione di donne in etā fertile, di etā compresa tra 15-39 anni, suscettibili alla rosolia, nel 2004, č stata quindi stimata pari a circa il 10%, mentre per raggiungere l’obiettivo dell’eliminazione della rosolia congenita la percentuale di donne in etā fertile suscettibile alla rosolia dovrebbe essere ridotta a meno del 5%.

 

Note

[1] Tratto da: Rota MC, Bella A,Gabutti G,Giambi C, Filia A, Guido M, De Donno A, Crovari P, Ciofi degli Atti ML. Rubella seroprofile of the Italian population: an 8-year comparison. Epidemiology and Infection 2007;135: 555-562.