Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica
a cura del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
La sorveglianza Passi
Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia: la sorveglianza Passi

IN PRIMO PIANO

 

2/7/2015 – Abitudini alimentari: on line i nuovi dati Passi

I dati riferiti di peso e altezza dagli intervistati Passi portano a stimare circa 4 adulti su 10 in eccesso ponderale (ovvero in sovrappeso o obesi) e un adulto su 10 obeso (Imc ≥30). L’essere in eccesso ponderale è caratteristica più frequente al crescere dell’età, fra gli uomini rispetto alle donne, fra le persone con molte difficoltà economiche e fra le persone con un basso livello di istruzione; è anche più frequente fra gli uomini italiani rispetto agli uomini di cittadinanza straniera ma di contro è più frequente fra le donne straniere rispetto alle cittadine italiane. In Italia, quasi la metà degli adulti consuma tre o più porzioni al giorno di frutta e verdura, mentre solo uno su 10 ne consuma la quantità raccomandata dalle linee guida per una corretta alimentazione, ovvero cinque porzioni al giorno (five a day). Per maggiori informazioni consulta le pagine dedicate a sovrappeso e obesità e al consumo di frutta e verdura, realizzate nella nuova visualizzazione grafica dei dati Passi.

 

2/7/2015 – Sorveglianza integrata delle malattie croniche:

Il 75% di tutti i decessi in Europa sono attribuibili alle malattie croniche. È quanto riferiscono Oms Europa e Unione europea nel final report sulla Sorveglianza integrata delle malattie croniche (Integrated surveillance of Noncommunicable diseases, iNCD), progetto pensato per valutare lo status quo relativo ai dati e agli indicatori su queste patologie nell’ambito dei database europei. Il documento, pubblicato a giugno 2015, mira a fornire esempi di buone pratiche a livello nazionale internazionale nel monitoraggio delle malattie non trasmissibili e a presentare data set e strumenti di visualizzazione dei dati innovativi. Per l’Italia, come esempio di buona pratica dal punto di vista dei sistemi di monitoraggio viene citata la sorveglianza Passi. Per maggiori informazioni consulta il documento completo “Integrated surveillance of Noncommunicable diseases (iNCD). A European Union-WHO project. Final project report for the dissemination of results” (pdf 2, 5 Mb).

 

 

Passi a colpo d'occhio

Avviato nel 2005 come sperimentazione di metodi utili per la sorveglianza dei fattori comportamentali di rischio e per il monitoraggio dei programmi di prevenzione delle malattie croniche, Passi (Progressi delle aziende sanitarie per la salute in Italia) è un progetto del ministero della Salute e delle Regioni/P.A. che ha l’obiettivo di mettere a disposizione di tutte le Regioni e Aziende sanitarie locali (Asl) del Paese una sorveglianza dell’evoluzione di questi fenomeni nella popolazione adulta. Con una peculiarità unica: tarare questo strumento soprattutto per un utilizzo dei dati a livello locale, direttamente da parte di Asl e Regioni.

 

Stampa

Ultimo aggiornamento giovedi 2 luglio 2015
Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
Viale Regina Elena, 299 - 00161 Roma - Tel 0649901
© - Istituto Superiore di Sanità
EpiCentro è parzialmente sostenuto da risorse del CCM - Ministero della Salute

Istituto Superiore di Sanità
Cnesps