Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

La sorveglianza Passi
Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia: la sorveglianza Passi

In primo piano

 

29/9/2016 - Mobilità attiva: i dati nazionali e quelli marchigiani

Secondo i dati del sistema Passi 2014-2015, la prevalenza nazionale media di persone che usano la bicicletta negli spostamenti abituali almeno una volta nell’ultimo mese è del 14%, con importanti variazioni regionali (passando dall’1,8% del Molise al 30,5% della PA di Bolzano) e un gradiente Nord-Sud (21,4% nel Nord, 9,6% nel Centro e 8,6% nel Sud). È stato calcolato che l'uso della bicicletta, anziché dell’automobile, ha evitato l'emissione di circa 1.500.000 tonnellate di CO2 in un anno. Per approfondire consulta la scheda “La mobilità attiva in Italia. Dati della sorveglianza Passi 2014-15” (pdf 367 kb).

Nelle Marche, Passi ha rilevato che negli anni 2014-2015, la prevalenza di persone che usano la bicicletta negli spostamenti abituali, almeno una volta nell’ultimo mese è del 12%. Chi si muove in bicicletta lo fa mediamente per 3,7 giorni a settimana, per 34 minuti al giorno. L’uso della bici, anziché dell’automobile, ha evitato l’emissione di 31.600 tonnellate di CO2 in un anno. Per approfondire consulta la scheda “La mobilità attiva nelle Marche. Dati della sorveglianza Passi 2014-15” (pdf ,2,2 Mb).

 

29/9/2016 - Rischio Cardiovascolare nelle Marche

Nelle Marche, circa 4 persone su 10 hanno almeno 3 fattori di rischio cardiovascolare tra quelli indagati dalla Sorveglianza, e solo una piccola percentuale (3%, in linea con il dato nazionale) risulta libera dall’esposizione al rischio cardiovascolare. È quanto emerge dalla scheda sul “rischio cardiovascolare – dati 2012-2015” (pdf 408 kb) pubblicata dalla Regione.

 

 

 

Passi a colpo d'occhio

Avviato nel 2005 come sperimentazione di metodi utili per la sorveglianza dei fattori comportamentali di rischio e per il monitoraggio dei programmi di prevenzione delle malattie croniche, Passi (Progressi delle aziende sanitarie per la salute in Italia) è un progetto del ministero della Salute e delle Regioni/P.A. che ha l’obiettivo di mettere a disposizione di tutte le Regioni e Aziende sanitarie locali (Asl) del Paese una sorveglianza dell’evoluzione di questi fenomeni nella popolazione adulta. Con una peculiarità unica: tarare questo strumento soprattutto per un utilizzo dei dati a livello locale, direttamente da parte di Asl e Regioni.

 


Ultimo aggiornamento giovedi 29 settembre 2016