Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica
a cura del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
La sorveglianza Passi
Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia: la sorveglianza Passi

IN PRIMO PIANO

19/5/2016 - Attività fisica: i nuovi dati Passi

Gli adulti italiani si distribuiscono quasi equamente fra i tre gruppi di fisicamente attivi, parzialmente attivi e sedentari. Le persone classificate come fisicamente attive sono gli intervistati che dichiarano di praticare attività fisica in linea con quanto raccomandato, ovvero: 30 minuti di attività fisica moderata per almeno 5 giorni alla settimana, o almeno 20 minuti al giorno di attività intensa per almeno 3 giorni a settimana, oppure svolgono un'attività lavorativa che richiede un importante sforzo fisico. La sedentarietà è associata all'avanzare dell'età, al genere femminile, a uno status socioeconomico più svantaggiato, per difficoltà economiche o basso livello di istruzione. La quota di sedentari, ad eccezione del Centro Italia, sembra persino aumentare dal 2008 al 2015, in tutto il Paese, continuando a dividere nettamente l‘Italia in due, con un maggior numero di sedentari fra i residenti nel Sud Italia (con l’eccezione di Molise e Sardegna). Sono alcuni dei nuovi dati Passi relativi al capitolo dell’attività fisica.

 

12/5/2016 - Consumo di frutta e verdura: i dati Passi

In Italia, solo 1 su 10 consuma 5 porzioni di frutta e verdura al giorno (five a day), quantità raccomandata dalle linee guida per una corretta alimentazione. Quest’abitudine più frequente fra le donne e fra le persone senza difficoltà economiche. Il gradiente geografico è chiaro e mostra che l’adesione al five a day scende significativamente nelle Regioni centrali e meridionali. Sono alcuni dei nuovi dati Passi relativi al capitolo del consumo di frutta e verdura.

 

 

 

Passi a colpo d'occhio

Avviato nel 2005 come sperimentazione di metodi utili per la sorveglianza dei fattori comportamentali di rischio e per il monitoraggio dei programmi di prevenzione delle malattie croniche, Passi (Progressi delle aziende sanitarie per la salute in Italia) è un progetto del ministero della Salute e delle Regioni/P.A. che ha l’obiettivo di mettere a disposizione di tutte le Regioni e Aziende sanitarie locali (Asl) del Paese una sorveglianza dell’evoluzione di questi fenomeni nella popolazione adulta. Con una peculiarità unica: tarare questo strumento soprattutto per un utilizzo dei dati a livello locale, direttamente da parte di Asl e Regioni.

 

Stampa

Ultimo aggiornamento giovedi 19 maggio 2016
Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
Viale Regina Elena, 299 - 00161 Roma - Tel 0649901
© - Istituto Superiore di Sanità
EpiCentro è parzialmente sostenuto da risorse del CCM - Ministero della Salute

Istituto Superiore di Sanità
Cnesps