Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica
a cura del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
La sorveglianza Passi
Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia: la sorveglianza Passi

IN PRIMO PIANO

 

28/4/2016 - Consumo di alcol nelle Marche

L’indagine Passi condotta nella Regione Marche tra il 2012 e il 2015 ha evidenziato che il 64% degli intervistati si dichiara bevitore. Circa un quinto degli intervistati (19%) può essere classificabile come consumatore di alcol a maggior rischio o perché fa un consumo abituale elevato (4%) o perché bevitore fuori pasto (8%) o perché bevitore binge (10%) oppure per una combinazione di queste tre modalità. Il consumo di alcol a maggior rischio è più diffuso tra gli uomini, nelle fasce di età più giovani e nelle persone con alto livello di istruzione. Per maggiori informazioni scarica il rapporto regionale “Il consumo di alcol nelle Marche: i dati 2012-2015 del sistema di sorveglianza Passi” (pdf 400 kb).

 

14/4/2016 - Consumo di alcol e guida sotto l’effetto di alcol: i nuovi dati Passi

In Italia, poco meno della metà della popolazione fra i 18 e i 69 anni, intervistata tra il 2012 e il 2015, dichiara di non consumare bevande alcoliche, ma circa 1 persona su 6 ha un consumo considerato a “maggior rischio” per la salute, per quantità o modalità di assunzione. Un dato particolarmente elevato nelle Regioni del Nord, soprattutto tra i residenti di P.A. di Bolzano e Trento, Friuli Venezia Giulia e Veneto. Inoltre, più di 8 persone su 100 fra i conducenti di autovetture hanno guidato sotto l’effetto dell’alcol negli ultimi 30 giorni, avendo assunto due o più unità alcoliche un’ora prima di essersi messi alla guida, e 6 persone su 100 dichiarano di essere state trasportate da un conducente che guidava sotto l’effetto dell’alcol. Sono alcuni dei nuovi dati Passi relativi ai capitoli consumo di alcol e alcol e guida.

 

 

 

Passi a colpo d'occhio

Avviato nel 2005 come sperimentazione di metodi utili per la sorveglianza dei fattori comportamentali di rischio e per il monitoraggio dei programmi di prevenzione delle malattie croniche, Passi (Progressi delle aziende sanitarie per la salute in Italia) è un progetto del ministero della Salute e delle Regioni/P.A. che ha l’obiettivo di mettere a disposizione di tutte le Regioni e Aziende sanitarie locali (Asl) del Paese una sorveglianza dell’evoluzione di questi fenomeni nella popolazione adulta. Con una peculiarità unica: tarare questo strumento soprattutto per un utilizzo dei dati a livello locale, direttamente da parte di Asl e Regioni.

 

Stampa

Ultimo aggiornamento giovedi 28 aprile 2016
Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
Viale Regina Elena, 299 - 00161 Roma - Tel 0649901
© - Istituto Superiore di Sanità
EpiCentro è parzialmente sostenuto da risorse del CCM - Ministero della Salute

Istituto Superiore di Sanità
Cnesps