Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica
a cura del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
La sorveglianza Passi
Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia: la sorveglianza Passi

IN PRIMO PIANO

30/7/2015 - Terremoto del 2009 in Abruzzo: pubblicato un contributo della sorveglianza sulle capacità di reazione positiva della popolazione

L’articolo “Health-Related Quality of Life in the Aftermath of the L'Aquila Earthquake in Italy”, pubblicato sulla rivista Disaster Medicine and Public Health Preparedness il 21 luglio 2015, propone un'analisi degli indicatori Healthy days per valutare lo stato di salute mentale della popolazione de L'Aquila prima e dopo il terremoto del 2009. I risultati ottenuti supportano l’ipotesi che dopo un disastro naturale, la popolazione può essere in grado di attivare risorse personali e fattori protettivi sociali, sottolineando la necessità di individuare le strategie per suscitare e sostenere queste energie positive. Leggi la presentazione a cura degli autori dell'articolo

 

30/7/2015 – Alcol e guida

Nel periodo 2011-2014, in Italia, il 9% dei conducenti intervistati dalla sorveglianza Passi riferisce di aver guidato un’auto o una moto, sotto l’effetto dell’alcol negli ultimi 30 giorni, mentre il 6% dichiara di essere stato trasportato da un conducente che guidava sotto l’effetto dell’alcol. Dai dati emerge anche che la guida sotto l’effetto dell’alcol è significativamente più elevata nella fascia d’età 25-34 anni, tra gli uomini e tra i cittadini italiani. Non ci sono differenze statisticamente significative tra le Regioni anche se si riscontra una maggiore diffusione in alcune settentrionali e del centro Italia. Significativa la riduzione - nel periodo 2008-2014 - della prevalenza dei guidatori sotto l’effetto dell’alcol in tutto il Paese. Per approfondire, consulta le pagine dedicate ad alcol e guida nella nuova visualizzazione grafica dei dati Passi.

 

Passi a colpo d'occhio

Avviato nel 2005 come sperimentazione di metodi utili per la sorveglianza dei fattori comportamentali di rischio e per il monitoraggio dei programmi di prevenzione delle malattie croniche, Passi (Progressi delle aziende sanitarie per la salute in Italia) è un progetto del ministero della Salute e delle Regioni/P.A. che ha l’obiettivo di mettere a disposizione di tutte le Regioni e Aziende sanitarie locali (Asl) del Paese una sorveglianza dell’evoluzione di questi fenomeni nella popolazione adulta. Con una peculiarità unica: tarare questo strumento soprattutto per un utilizzo dei dati a livello locale, direttamente da parte di Asl e Regioni.

 

Stampa

Ultimo aggiornamento mercoledi 29 luglio 2015
Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
Viale Regina Elena, 299 - 00161 Roma - Tel 0649901
© - Istituto Superiore di Sanità
EpiCentro è parzialmente sostenuto da risorse del CCM - Ministero della Salute

Istituto Superiore di Sanità
Cnesps