Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

La sorveglianza Passi
Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia: la sorveglianza Passi

In primo piano

 

 

21/7/2016 - Sicurezza domestica: i nuovi dati Passi

Nella popolazione adulta italiana la consapevolezza del rischio di infortunio domestico è scarsa: meno di 6 intervistati su 100 considerano alta la possibilità di avere un infortunio in casa (facendo riferimento a loro stessi o ai propri familiari). Questa consapevolezza è maggiore con l’età, tra chi vive con anziani o bambini, tra le donne, tra chi ha più difficoltà economiche. Si osservano differenze significative per Regioni di residenza ma non c'è un chiaro gradiente geografico. Poco più di 3 intervistati su 100 riferiscono di aver avuto, nei 12 mesi precedenti l'intervista, un infortunio in casa tale da richiedere il ricorso a cure mediche (medico di famiglia, pronto soccorso o ospedale). Gli incidenti domestici sono più frequenti al crescere dell'età, tra le donne, e tra le persone più svantaggiate per istruzione o difficoltà economiche. La distribuzione geografica della percentuale di infortuni domestici non mostra una grande variabilità regionale. L'analisi dell'andamento temporale mostra una diminuzione statisticamente significativa degli infortuni domestici ma anche della consapevolezza del rischio di averne. Per approfondire consulta la sezione dedicata.

 

21/7/2016 - Incontro nazionale Passi e Passi d’Argento (Roma, 26-27 settembre)

Il corso, organizzato in due giornate, è riservato ai referenti e i coordinatori regionali dei sistemi di sorveglianza Passi e Passi d’Argento e prevede una panoramica sulle attività svolte, la condivisione di obiettivi e strategie per la attività future e un approfondimento su potenziale informativo offerto sai sistemi di sorveglianze sul fumo in relazione al decreto legislativo tabacchi recentemente emanato. Saranno ammessi 50 partecipanti e la deadline per l’invio della domanda di partecipazione è il 12 settembre 2016. Per maggiori informazioni scarica il programma (pdf 152 kb) e la scheda d’iscrizione (doc 85 kb).

 

 

Passi a colpo d'occhio

Avviato nel 2005 come sperimentazione di metodi utili per la sorveglianza dei fattori comportamentali di rischio e per il monitoraggio dei programmi di prevenzione delle malattie croniche, Passi (Progressi delle aziende sanitarie per la salute in Italia) è un progetto del ministero della Salute e delle Regioni/P.A. che ha l’obiettivo di mettere a disposizione di tutte le Regioni e Aziende sanitarie locali (Asl) del Paese una sorveglianza dell’evoluzione di questi fenomeni nella popolazione adulta. Con una peculiarità unica: tarare questo strumento soprattutto per un utilizzo dei dati a livello locale, direttamente da parte di Asl e Regioni.

 


Ultimo aggiornamento giovedi 21 luglio 2016