ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Aspetti epidemiologici

Nel mondo

I dati dell’UNAIDS sull’epidemia di HIV e AIDS, stimano che a fronte di 37,9 milioni di persone che vivono con il virus, nel 2018 ci siano state 1,7 milioni di nuove diagnosi.

 

Persone che vivono con HIV

I dati riportati dall’UNAIDS riferiscono che delle 37,9 milioni di persone che vivono con l’infezione da HIV nel 2018, 36,2 milioni sono adulti e 1,7 milioni sono bambini con meno di 15 anni.

 

Nuove diagnosi

Il numero delle nuove diagnosi è diminuito nel tempo passando dal picco del 1997 con 2,9 milioni di nuove infezioni a 2,1 milioni nel 2010 fino a raggiungere 1,7 milioni nel 2018. Ogni settimana vengono diagnosticate circa 6000 nuove infezioni da HIV tra giovani donne (15-24 anni); tra gli adolescenti dei Paesi dell’Africa Sub-Sahariana 4 nuove diagnosi su 5 riguardano ragazze (15-19 anni).

 

Accesso alle cure

Alla fine di giugno 2019, 24,5 milioni di persone con l’HIV hanno avuto accesso alle terapie antiretrovirali (nel 2010 7,7 milioni). Nel 2018 circa l’82% delle donne in gravidanza ha avuto accesso alle terapie antiretrovirali per prevenire la trasmissione del virus al nascituro.

 

Decessi correlati all’Aids

Il numero di decessi per anno continua a diminuire, principalmente per effetto delle terapie antiretrovirali combinate, passando da 1,7 milioni nel 2004 a 770.000 nel 2018 con una riduzione superiore al 56%.

 

Risorse utili

Data di ultimo aggiornamento: 30 gennaio 2020

Revisione a cura di: Barbara Suligoi, Vincenza Regine e Lucia Pugliese, Centro operativo AIDS – Dipartimento malattie infettive, ISS