ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Archivio per anni

 

2 agosto 2018

Sorveglianza del virus West Nile

Nel 2018 la trasmissione del virus West Nile in Italia e nel Sud-Est Europa è iniziata prima rispetto agli anni precedenti. Il 16 giugno si è verificato il primo caso umano di infezione confermata nel nostro Paese e, al 29 agosto 2018, sono stati segnalati 334 casi confermati di infezione. In particolare sono stati segnalati 131 casi con manifestazioni di tipo neuro invasivo di cui 12 decessi, 157 casi di febbre e 46 casi in donatori di sangue asintomatici. È quanto emerge dalle attività della sorveglianza integrata del West Nile e Usutu virus e dai dati pubblicati nel bollettino periodico. Per approfondire i dati, e rimanere aggiornato, consulta la pagina dedicata al bollettino periodico e leggi l'approfondimento a cura di Flavia Riccardo e Antonino Bella (Iss).

 

Scienza senza frontiere: la conoscenza come veicolo di inclusione

Cinquanta migranti formati dall’Iss sono diventati a loro volta “docenti” di altri 2 mila ospiti dei Centri di accoglienza su temi relativi alla salute e alla prevenzione. Un bell’esempio di peer education quello emerso dall’iniziativa “Scienza senza frontiere” che, inaugurata il 21 dicembre 2017, si è conclusa lo scorso 28 giugno. Leggi l’approfondimento con tutti i materiali del progetto.

 

Gyts, una sezione dedicata

È on line la nuova sezione di EpiCentro dedicata alla sorveglianza Global Youth Tobacco Survey (Gyts), indagine globale sull’uso del tabacco fra i giovani. Gyts rientra infatti tra i 31 sistemi di sorveglianza e 15 registri di patologia identificati “di rilevanza nazionale” dal Dpcm del 3 marzo 2017. Le pagine ospitano lo storico delle indagini precedenti e, non appena disponibili, conterranno i dati della terza survey effettuata in Italia nell’anno scolastico 2017-2018 e coordinata dall’Iss.

 

Bimbi in auto: la campagna 2018 sulla sicurezza stradale

Per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di adottare tutte le misure di sicurezza durante i tragitti in auto, il ministero della Salute, in collaborazione con il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la Polizia di Stato e le società e associazioni scientifiche pediatriche (Sip, Simeup, Sipps, Acp), ha realizzato la campagna informativa “Bimbi in auto”.

 

Giornata mondiale contro l’epatite, l’impegno dell’Italia e dell’Iss

“Test. Trattamento. Epatiti”: è questo lo slogan dell’edizione 2018 del World Hepatitis Day (28 luglio). Per l’occasione, l’Iss, tramite Epicentro, ha avviato una collaborazione con il Desk italiano dell’Ufficio di informazione Onu per l’Europa occidentale. Leggi la presentazione delle attività che l’Istituto porta avanti sul tema delle epatiti virali.

 

Attività fisica, il Piano d’azione dell’Oms

Quattro obiettivi strategici da raggiungere nei prossimi anni a cui sono collegate una serie di politiche concepite tenendo conto delle peculiarità dei singoli Paesi. Questa la struttura di base del primo Piano d’azione globale per promuovere l’attività fisica 2018-2030 pubblicato dall’Oms.

 

Esitazione vaccinale: l’Oms Europa gli dedica un seminario

Il 3 luglio 2018, l'Oms Europa e il WHO Collaborating Centre for Global Health Histories dell'Università di York (Regno Unito) hanno riunito esperti internazionali per esplorare, in un seminario, il contesto sociale, ambientale, culturale e storico della Vaccine Hesitancy.

 

Bollettino epidemiologico nazionale

Con la pubblicazione del numero di giugno 2018 il Ben rinnova la propria veste grafica. Un nuovo logo accompagna un impaginato che consente maggiore fruibilità e leggibilità non solo della parte testuale degli articoli ma anche dell’apparato iconografico. Accanto alla nuova versione in formato pdf viene mantenuta anche la versione on line del Bollettino. Leggi i due articoli del Ben di giugno 2018: “Madri peer educator nelle scuole in un contesto socioeconomico deprivato nel Sud Italia”; “Somministrazione di vitamina D per la prevenzione dell’osteoporosi: una scelta basata sull’evidenza?” e consulta la versione in pdf con il nuovo impaginato.

 

Morbillo e rosolia in Italia

In Italia, dal 1 gennaio al 30 giugno 2018, venti Regioni hanno segnalato 2029 casi di morbillo, inclusi 4 decessi, e 14 casi di rosolia. L’89,4% si è verificato in sette Regioni. Lo riferisce il bollettino di luglio 2018 della sorveglianza integrata del morbillo e della rosolia prodotto dall’Iss.