ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

World health statistics 2008: malattie croniche, quelle che causano più vittime

Il peso globale delle patologie va spostandosi sempre più da quelle infettive a quelle croniche, come le malattie cardiovascolari e l’ictus. Il World health statistics 2008 (pdf 5,11 Mb) presenta le statistiche più recenti per i 193 Stati membri dell’Organizzazione mondiale della sanità. Questa quarta edizione include dieci approfondimenti tematici e presenta un quadro di 73 indicatori di salute. Mortalità, morbilità e peso di una malattia, prevalenza dei fattori di rischio, utilizzo dei servizi sanitari, disponibilità di operatori sanitari, finanziamenti: questi sono alcuni degli argomenti trattati dal rapporto dell’Oms.

 

Il World health statistics 2008 richiama l’attenzione su alcuni importanti temi di salute globale:

  • mortalità puerperale: nei Paesi sviluppati muoiono 9 mamme ogni 100 mila nati vivi, mentre nei Paesi in via di sviluppo il tasso di mortalità è di 450, e nell’Africa subsahariana è di 950
  • aspettativa di vita in Europa: nell’Europa orientale, l’aspettativa di vita è aumentata da circa 64,2 anni nel 1950 a 67,8 nel 2005 con un incremento di soli 4 anni circa (contro i 9-15 del resto d’Europa)
  • costi di assistenza sanitaria: 100 milioni di persone si impoveriscono ogni anno per prestazioni sanitarie non rimborsate
  • copertura degli interventi di salute materno infantile: 4 donne su 10 (e i loro figli) non ricevono gli interventi basilari di prevenzione e cura.

Leggi il comunicato originale dell’Oms e scarica l’intero rapporto (pdf 5,11 Mb).