Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura dell'Istituto superiore di sanità

Integrazione, gestione e assistenza

JA-CHRODIS PLUS

 

 

Ultime notizie dalla JA

 

3/10/2019 - CHRODIS PLUS: on line il V numero della newsletter

È on line sul sito della Joint Action europea CHRODIS PLUS (dedicata al contrasto delle malattie croniche e alla promozione dell’invecchiamento “in salute”) il quinto numero della newsletter. Tra gli argomenti affrontati nella pubblicazione di settembre 2019 (oltre al saluto del coordinatore uscente Antonio Sarria Santamera), il Policy Dialogue on Employment and Chronic Conditions, evento che che si terrà il 12 novembre presso il Parlamento europeo e alcune interviste a rappresentanti di associazioni di pazienti che portano l’attenzione sugli stili di vita e i problemi dei pazienti con malattie croniche. Per approfondire consulta la pagina dedicata sul sito della Joint Action: “5th CHRODIS PLUS Newsletter – September 2019”.

 

 

Scenario

È stato stimato che in Europa le malattie croniche costino 115 miliardi l’anno, un dato che seppur altissimo è una sottostima della reale situazione perché non tiene conto del minore tasso di occupazione e della perdita di produttività delle persone che ne soffrono. Per essere efficaci, le iniziative di contrasto alle malattie croniche dovrebbero basarsi su quattro pilastri:

  • promozione della salute e prevenzione primaria
  • empowerment del paziente
  • qualità della vita dei pazienti con malattie croniche
  • risposta dei sistemi sanitari all’invecchiamento della popolazione.

Nel 2014 la Commissione europea ha promosso la JA CHRODIS dedicata al contrasto delle malattie croniche e alla promozione dell’invecchiamento “in salute” nel corso della vita. All’interno del progetto, il work package “Diabetes: a case study on strengthening health care for people with chronic diseases”, coordinato dall’Iss, ha avuto tra i suoi risultati principali la definizione di raccomandazioni per migliorare la prevenzione e la qualità delle cure per le persone con malattie croniche.

 

La nuova JA CHRODIS PLUS - Implementing good practices for chronic diseases (2017-2020) sviluppa le attività di CHRODIS attraverso il trasferimento dei risultati di CHRODIS nella pratica, con azioni pilota nei vari Paesi europei partecipanti.

 

A sostegno delle attività della JA è stato sviluppato un network italiano di esperti (Programma CCM 2016 - Area azioni centrali).

 

Obiettivi e risultati attesi

L’obiettivo della Joint Action CHRODIS PLUS è sostenere i Paesi europei nell’implementazione di buone pratiche e attività basate su prove d’efficacia per migliorare la qualità della prevenzione e cura delle malattie croniche, sulla base delle esperienze fatte nell’ambito della precedente JA-CHRODIS.

 

Programma di attività e metodi

Durante i tre anni di lavori (settembre 2017-agosto 2020) il progetto si focalizzerà sull’implementazione dei risultati di CHRODIS, in particolare:

  • trasferendo buone pratiche nella promozione della salute in vari Paesi europei
  • testando sul campo il nuovo modello di cura per persone con co-morbosità in Lituania, Italia e Spagna
  • testando sul campo le raccomandazioni per migliorare la qualità delle cure per le persone con malattie croniche in Slovenia, Serbia, Croazia, Finlandia e Grecia.

Il WP7 “Fostering quality of care for people with chronic diseases” è coordinato dall’Iss e prevede l’implementazione delle raccomandazioni definite in CHRODIS per migliorare la qualità della cura per le persone con malattie croniche. Al WP partecipano 14 partner di 10 nazioni.

 

Risorse utili

 

TOP