Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura dell'Istituto superiore di sanità

poliomielite

Ultimi aggiornamenti

3/9/2020 - Il continente africano è dichiarato libero dalla Polio: la sfida continua tra Salute Globale e Copertura Sanitaria Universale

Il 25 agosto 2020 l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha annunciato che il continente africano è polio-free, perché sono trascorsi quattro anni dall’ultimo caso registrato. Con questo annuncio cinque delle sei Regioni OMS sono state dichiarate libere dalla polio: le Americhe nel 1994, l’Europa nel 2002, il Sud-Est asiatico nel 2014 e la Regione del Pacifico nel 2000. Si dovrà ancora mantenere efficiente il sistema di sorveglianza, ma è un enorme passo avanti sulla strada dell’eradicazione del virus. Il poliovirus infatti ha nell’uomo l’unico ospite e può essere eliminato se non vi sono più casi umani per un periodo sufficiente. Sarebbe la seconda malattia infettiva a essere eradicata dopo il vaiolo, dichiarato eradicato nel 1980. Leggi la riflessione a cura di Silvia Declich (Centro Nazionale per la Salute Globale – ISS).

 

16/1/2020 – Poliovirus: la sintesi delle dichiarazioni del comitato di emergenza

Online, su EpiCentro, un approfondimento della Sintesi della dichiarazione del XXIII Comitato di emergenza sulla diffusione internazionale del poliovirus, che si è riunito a dicembre 2019. Leggi il testo a cura di Andrea Siddu e Fortunato “Paolo” D’Ancona (ISS).

 

7/11/2019 - Eradicazione del poliovirus selvaggio di tipo 3: la certificazione OMS

Il 24 ottobre 2019 l’OMS ha dichiarato che anche il poliovirus di tipo 3 è stato eradicato (la certificazione si unisce a quella rilasciata 4 anni fa per il poliovirus di tipo 2). Al momento la poliomielite da poliovirus di tipo 1 rimane endemica in Afghanistan e Pakistan, dove rappresenta un’emergenza sanitaria. L’Italia, insieme a tutta la Regione OMS Europa, è stata definita una Regione polio-free nel 2001. Paola Stefanelli (ISS) commenta la notizia e ricorda l’importanza delle attività di sorveglianza epidemiologica e della vaccinazione per il mantenimento dello stato polio-free.

 

9/5/2019 - Polio: il nuovo Piano di risposta a un eventuale focolaio epidemico

È on line, sul sito del ministero della Salute, il nuovo “Piano nazionale di preparazione e di risposta a una epidemia di poliomielite”. A causa di diversi focolai di infezione da poliovirus (PV) verificatisi soprattutto in Asia centrale e Africa centrale, l’Oms ha esortato i Paesi membri a redigere un Piano per la pronta risposta a un’eventuale reintroduzione di poliovirus e/o epidemia di poliovirus da affiancare al Piano nazionale per il mantenimento dello stato polio-free. Il documento italiano, redatto dal Gruppo di lavoro polio e approvato dalla Commissione nazionale di certificazione, ha lo scopo di definire, predisporre e coordinare le azioni da intraprendere nell’eventualità di un focolaio epidemico da poliovirus selvaggio o vaccino derivato, al fine di bloccarne la trasmissione entro 120 giorni dalla conferma del primo caso di infezione. Per maggiori informazioni scarica il documento completo (pdf 428 kb).

 

12/7/2018 - Oms Europa confermata polio-free

La Commissione regionale europea di certificazione per l’eradicazione della polio (European Regional Certification Commission, RCC), durante il 32simo meeting annuale (Copenhagen, 30-31 maggio 2018), ha valutato e confermato lo status di zona polio-free per la Regione europea dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms). Il gruppo indipendente di esperti ha basato la propria conclusione sui dati contenuti nei report annuali (Annual progress reports-APR) relativi ai progressi compiuti nel 2017 dai 53 Stati membri della regione. Sulla base dei dati degli APR, i Paesi hanno valutato il rischio di diffusione della malattia nell’eventualità di comparsa o importazione di poliovirus. Tre Paesi (Bosnia-Erzegovina, Romania e Ucraina) destano preoccupazione nella Commissione a causa di coperture vaccinali non ottimali, una sorveglianza debole, carenze di scorte vaccinali e altre criticità. La RCC ha dunque sollecitato questi Paesi a intensificare gli sforzi per migliorare i programmi nazionali contro la polio, al fine di non mettere a rischio i Paesi stessi e l’intera Regione. Le conclusioni integrali del meeting saranno presto disponibili in un report dedicato. Per maggiori informazioni consulta il notizia sul sito dell’Oms Europa.

 

1/2/2018 - Annual Epidemiological Report 2017

Come ogni anno il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) pubblica l’Annual Epidemiological Report (Aer) basato sui rapporti di sorveglianza (Disease surveillance reports) delle singole patologie e dei gruppi di malattie infettive. Ognuno di questi rapporti presenta una panoramica dei dati raccolti nel 2015 dal sistema di sorveglianza Tessy sulla situazione epidemiologica di una specifica patologia nei Paesi membri dell’Unione europea (Ue) e in quelli dello Spazio economico europeo (See). Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

 

TOP