ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Settimana europea di prevenzione sui danni alcol-correlati 2020

  

Dal 16 al 20 novembre 2020, in tutta Europa si svolge l’ottava edizione della Settimana di prevenzione sui danni alcol-correlati (European Awareness Week on Alcohol Related Harm, AWARH). Organizzata da Eurocare (European Alcohol Policy Alliance), in collaborazione con WHO Europe Alcohol, United European Gastroenterology (UEG), European Association for the Study of the Liver (EASL), European Liver Patients' Association (ELPA), European Brain Council (EBC) e European Federation of Addiction Societies (EUFAS), è sostenuta a livello nazionale dall’Osservatorio Nazionale Alcol (ONA) dell’Istituto Superiore di Sanità, Centro Collaborativo dell’OMS per le problematiche alcol-correlate in collaborazione con la Società Italiana di Alcologia (SIA).

L'obiettivo della AWARH è quello di aumentare la consapevolezza, soprattutto tra i decisori politici europei, sui danni causati dall’alcol e sulla necessità di affrontarli attraverso un approccio integrato alle politiche sull’alcol. L’edizione 2020 della AWARH si focalizza attorno a tre temi, che verranno approfonditi nel corso di altrettanti webinar:

  1. l’alcol e il cancro.
  2. le politiche sull'alcol in era COVID-19.
  3. gli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals).

La salute è in cima all'agenda europea, come osservato nel discorso sullo stato dell'Unione della presidente Ursula Von Der Leyen, nel programma di lavoro della Commissione europea 2021, nel rapporto ENVI sul programma EU4Health e nelle prime riunioni del comitato speciale per battere il cancro.

 

Informazioni sui webinar

L’emergenza COVID-19 rende il 2020 un anno speciale e nessun meeting è possibile. Per questo motivo tutti gli eventi si svolgono online; ai tre webinar, esclusivamente in lingua inglese, sarà possibile partecipare previa registrazione gratuita.

 

Lo scopo principale dei webinar AWARH, in cui è stata richiesta la partecipazione italiana attraverso le competenze dell’Osservatorio Nazionale Alcol dell’ISS anche in rappresentanza di EUFAS, la Federazione Europea delle Società Scientifiche sulle Addiction, è quello di facilitare le discussioni sul peso schiacciante dei danni alcol-correlati in Europa, proporre possibili soluzioni al problema ed essere un catalizzatore per il dibattito a livello europeo e nazionale.

 

Per maggiori informazioni vai alla pagina dedicata.

 

I materiali

Per l’occasione l’ISS ha collaborato allo sviluppo di materiali, infografiche e visual garantendo anche la traduzione italiana, pubblicata sul sito web europeo.

 

Le principali infografiche riguardano:

  • alcol e cancro
  • alcol e COVID-19

L’ONA ha anche rielaborato, in collaborazione con l’Ufficio europeo dell’OMS, i visual internazionali di sensibilizzazione alla limitazione/astensione del bere durante l’epidemia di COVID-19.

 

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

 

Pagine correlate

 

Data di creazione della pagina: 13 novembre 2020

Autori: Emanuele Scafato, Claudia Gandin, Silvia Ghirini, Alice Matone - WHO Collaborating Centre Research & Health Promotion on Alcohol and Alcohol-Related Health Problems - Osservatorio Nazionale Alcol, Centro Nazionale Dipendenze e Doping, ISS