ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Archivio per anni

 

4 luglio 2019

Epatiti virali, aggiornati i dati europei

Nel 2017, i Paesi dell’Unione europea (Ue) e dello Spazio economico europeo (See) hanno riportato complessivamente 26.149 casi confermati di epatite A, 26.907 casi di epatite B e 31.273 casi di epatite C. Per quanto riguarda l’epatite E il carico reale di malattia/infezioni umane non è al momento chiaro, date le diffuse variazioni nelle attività di sensibilizzazione, test e sorveglianza e la mancanza di informazioni pubblicate nella maggior parte dei Paesi membri Ue/See. Leggi la pagina con i dati epidemiologici aggiornati al 2017.

 

Tubercolosi: gli studi dell’Iss sul Mycobacterium tuberculosis dormiente

La combinazione a 2 farmaci rifampicina-nitazoxanide, ma non quella a 4 farmaci usata nella terapia della tubercolosi (Tb), uccide il batterio Mycobacterium tuberculosis (Mtb) dormiente in condizioni simili a quelle incontrate nel caseum. È questo uno dei principali risultati degli studi sulla Tb che, da diversi anni, stanno portando avanti i ricercatori dell’Istituto superiore di sanità (Iss) e che, a luglio 2019, sono stati pubblicati su Antimicrobial Agents and Chemotherapy. Leggi il commento a cura dei ricercatori Iss.

 

Nel numero di luglio del Ben

Ondate di calore

A seguito dell’ondata di caldo che ha interessato il nostro Paese, il ministero della Salute ha esteso l’attività del numero di pubblica utilità 1500 alla prevenzione degli effetti negativi delle ondate di calore e ha pubblicato la circolare “Piano operativo nazionale di previsione e prevenzione degli effetti del caldo sulla salute – Estate 2019”. Il numero 1500 è attivo tutti giorni, compresi i festivi, dalle 10 alle 16.

 

Guadagnare salute

Tra gli argomenti presentati nel numero di luglio 2019 della newsletter di Guadagnare Salute: la presentazione delle “Linee di indirizzo sull’attività fisica per le differenti fasce d’età e con riferimento a situazioni fisiologiche e fisiopatologiche e a sottogruppi specifici di popolazione” e l’insediamento del Tavolo di lavoro per la prevenzione e il contrasto del sovrappeso e dell’obesità. Consulta il numero di luglio 2019.