ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Archivio per anni

 

16 luglio 2020

Attività fisica secondo le raccomandazioni dell’OMS

Con la pubblicazione di un nuovo indicatore che permette di leggere i dati sull’attività fisica facendo riferimento alle indicazioni OMS continua la pubblicazione congiunta dei nuovi dati PASSI e PASSI d’Argento. Secondo la definizione OMS, tra gli adulti residenti in Italia i “fisicamente attivi” sono il 48% della popolazione. Anche tra gli anziani è stato possibile classificare il campione secondo i livelli raccomandati dall'OMS ad esclusione delle persone con disabilità o problemi di memoria: il 33% di queste persone raggiunge i livelli di attività fisica raccomandati. On line anche le caratteristiche socio anagrafiche del campione. Consulta i siti delle due sorveglianze PASSI e PASSI d’Argento.

 

Assistenza farmaceutica nelle Regioni

A luglio 2020 l’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) ha pubblicato un Rapporto il cui obiettivo principale è stato quello di valutare le azioni messe in atto dalle Regioni in Piano di Rientro in materia di spesa farmaceutica e di appropriato impiego dei medicinali. Leggi l’approfondimento a cura di Roberto Da Cas (ISS).

 

Zecche, cosa c’è da sapere

Cosa sono le zecche? Quale è la loro distribuzione in Europa e in Italia? Come funziona il ciclo biologico di questi artropodi? Quali sono le malattie che possono trasmettere e quali precauzioni si possono prendere per ridurre significativamente la possibilità di venirci a contatto?

 

Materiali on line

È on line, sul sito dedicato, il sesto numero della newsletter della Joint Action europea CHRODIS PLUS dedicata al contrasto delle malattie croniche e alla promozione dell’invecchiamento “in salute”.

 

Progetto PARENT

Guarda la presentazione che Vittoria Sola (Azienza Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina di Trieste) ha illustrato durante il webinar del progetto europeo PARENT (19 giugno).

 

Promozione della salute

Dal DoRS arriva CARE, un catalogo di esperienze espresse in forma di dati utili per promuovere la salute e contrastare le disuguaglianze.