ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Flussi di dati a confronto

La raccolta di dati relativi alle condizioni di salute della popolazione è uno sforzo continuo della sanità pubblica. L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) assolve da anni al compito di realizzare sorveglianze sull’andamento di alcune, importanti, malattie infettive, sugli stili di vita e i fattori di rischio per la salute, così come altri flussi di dati. Nel 2017 il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) che ha identificato 31 sistemi di sorveglianza e 15 registri di patologia di rilevanza nazionale, ha definitivamente sancito l’idea che registri e sorveglianze sono fonti informative fondamentali per la programmazione e la ricerca in ogni ambito sanitario, dalla prevenzione alla cura.

 

Con l’ordinanza del n. 640 del 27 febbraio 2020, l’ISS, dal 28 febbraio, coordina un sistema di sorveglianza che integra a livello individuale i dati microbiologici ed epidemiologici forniti dalle Regioni e Provincie Autonome (PA) e dal Laboratorio nazionale di riferimento per SARS-CoV-2 dell’ISS. I risultati di questa sorveglianza sono pubblicati regolarmente su EpiCentro, così come i risultati dell’analisi sulle caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a SARS-CoV-2.

 

Ma altri flussi di dati vanno via via offrendo ulteriori informazioni che possono contribuire alla migliore comprensione e descrizione della pandemia COVID-19 in Italia.

 

Queste pagine si propongono di rendere disponibili i dati raccolti da diversi flussi di dati e di promuoverne il confronto e l’integrazione.

 

 

Risorse utili
  • il Dpcm del 3 marzo 2017 “Identificazione dei sistemi di sorveglianza e dei registri di mortalità, di tumori e di altre patologie, in attuazione del Decreto legge n. 179 del 2012” - GU Serie Generale n.109 del 12-5-2017 e l’approfondimento “Sistemi di sorveglianza e registri: il nuovo Dpcm” pubblicato su EpiCentro il 1 giugno 2017 a cura di Roberta De Angelis, Angela Spinelli, Virgilia Toccaceli, Marina Torre (ISS).

 

Data di ultimo aggiornamento: 11 giugno 2020