L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Ultimi aggiornamenti

8/4/2020 - Aggiornamento dati: l’infografica quotidiana dall’ISS

È online l’infografica giornaliera con i principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e aggiornata al 8 aprile 2020.

 

8/4/2020 - Alimentazione durante l’emergenza COVID-19

La pandemia di COVID-19 ha cambiato notevolmente le nostre abitudini facendoci riscoprire una dimensione diversa del vissuto quotidiano e costringendoci, in pochissimo tempo, a riadattare il nostro stile di vita. Costretti a stare in casa possiamo però cogliere l’occasione per trasformare questa situazione in una nuova opportunità di salute, modificando in meglio le nostre abitudini alimentari e limitando gli eccessi e i comportamenti alimentari errati che possono influire negativamente sulla salute. La sezione “stili di vita” si arricchisce di nuove pagine dedicate all’alimentazione durante l’emergenza COVID-19. Leggi l’approfondimento a cura dei ricercatori ISS in collaborazione con i ricercatori del Centro di Ricerca Alimenti e Nutrizione (CREA) e scarica la scheda grafica (pdf 1,2 Mb).

 

8/4/2020 - Indagine sul contagio da COVID-19 nelle RSA: on line il secondo rapporto

È on line il secondo report prodotto dalla survey nazionale sul contagio COVID-19 nelle strutture residenziali e sociosanitarie (RSA), avviata il 24 marzo scorso dall’ISS - in collaborazione con il Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale. Al 6 aprile sono state coinvolte 2166 RSA (64% del totale) distribuite in modo rappresentativo in tutto il territorio nazionale e hanno risposto al questionario 577 strutture pari al 27% delle strutture contattate. Per approfondire consulta la pagina dedicata alla survey e scarica il documento completo “Survey nazionale sul contagio COVID-19 nelle strutture residenziali e sociosanitarie Secondo report. Aggiornamento 6 aprile” (pdf 1,8 Mb).

 

7/4/2020 - Vaccinazioni durante la pandemia da COVID-19: la guida dell’OMS Europa

A causa della pandemia di COVID-19 nei Paesi della Regione europea dell’OMS esiste il rischio che si possa verificare una riduzione generale delle normali attività vaccinali, sia per lo spostamento di risorse sanitarie verso le attività di controllo della pandemia, sia per le misure di distanziamento sociale imposte alla popolazione, che potrebbero portare alcune persone a decidere di rimandare le vaccinazioni programmate per se stessi o per i propri figli. L’OMS Europa, il 20 marzo 2020, ha pubblicato un documento per fornire un supporto ai Paesi nella decisione di mantenere o meno le normali attività vaccinali nel periodo pandemico, indicare quali sono i fattori che ogni Paese deve considerare per effettuare una valutazione del rischio, fornire dei principi guida da seguire e indicazioni su come effettuare le vaccinazioni in sicurezza. Leggi l’approfondimento di Antonietta Filia, Maria Cristina Rota (Dipartimento Malattie infettive).

 

7/4/2020 - Aggiornamento dei dati: i bollettini della sorveglianza integrata COVID-19 in Italia e l’analisi sui pazienti deceduti

Sono online i nuovi dati realizzati dall’ISS: l’infografica giornaliera (pdf 1 Mb), il documento “Epidemia COVID-19. Aggiornamento nazionale 6 aprile 2020” (pdf 902 kb) - con l’appendice al bollettino con il dettaglio regionale (pdf 1,2 Mb) - e l’infografica sulle caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia.

 

7/4/2020 - Giornata mondiale della salute 2020

Come ogni anno, il 7 aprile ricorre la Giornata mondiale della salute. L’edizione 2020 è dedicata al lavoro che professionisti e professioniste in ostetricia e infermieristica svolgono ogni giorno, in tutto il mondo, per assicurare la salute della popolazione. Il tributo, che cade nell’anno internazionale delle professioni infermieristica e ostetrica, è un’occasione per celebrare il lavoro di due categorie in prima linea nella risposta alla pandemia di COVID-19. Per questo motivo EpiCentro pubblica due contributi che tracciano il punto sull’importanza delle due professioni all’interno del sistema sanitario e, più nello specifico, sul lavoro che svolgono in questa situazione emergenziale. Leggi i testi a cura di Barbara Mangiacavalli, Presidente della Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche (FNOPI) e Maria Vicario - Presidente della Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica (FNOPO).

 

6/4/2020 - Aggiornamento dati: l’infografica quotidiana dall’ISS

È online l’infografica giornaliera con i principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e aggiornata al 6 aprile 2020.

 

4/4/2020 - Prevenzione e controllo delle infezioni: i corsi FAD dell’ISS aperti sia gli operatori sanitari che agli operatori di supporto (OSS, OTA e OSA)

Sono online, sul sito eduiss.it, due corsi di formazione a distanza (FAD) dedicati alla prevenzione e controllo delle infezioni nel contesto dell'emergenza COVID-19 che forniscono strumenti utili per affrontare l’emergenza sanitaria dovuta al nuovo coronavirus SARS CoV-2, per limitarne la trasmissione. Uno è dedicato al personale sanitario e prevede l’erogazione di crediti ECM, l’altro è aperto agli operatori di supporto come per esempio gli operatori socio sanitari (OSS), gli operatori tecnici addetti all’assistenza (OTA) e gli operatori socio assistenziali (OSA). Per approfondire consulta il sito dell’ISS dedicato alla FAD.

 

4/4/2020 - Prevenzione e controllo delle infezioni: nuovi documenti internazionali

Con tre documenti relativi al contesto sanitario e uno per il contesto comunitario si aggiorna la pagina dedicata al documenti internazionali di riferimento della sezione IPC (Prevenzione e controllo delle infezioni). Consulta la pagina e consulta i nuovi documenti:

  • “Infection prevention and control and preparedness for COVID-19 in healthcare settings” (Data di pubblicazione: 31 marzo 2020)
  • “Contact tracing: Public health management of persons, including healthcare workers, having had contact with COVID-19 cases in the European Union - second update” (Data di pubblicazione: 31 marzo 2020)
  • “Infection Prevention and Control for the safe management of a dead body in the context of COVID-19” (Data di pubblicazione: 24 marzo 2020)
  • “Infection prevention and control in the household management of people with suspected or confirmed coronavirus disease (COVID-19)” (Data di pubblicazione: 31 marzo 2020).

3/4/2020 - Indagine sul contagio da COVID-19 nelle RSA: on line il primo rapporto

È on line il primo report prodotto dalla survey nazionale sul contagio COVID-19 nelle strutture residenziali e sociosanitarie (RSA), avviata il 24 marzo scorso dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) - in collaborazione con il Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale. Al 30 marzo sono state coinvolte 1634 RSA (64% del totale) distribuite in modo rappresentativo in tutto il territorio nazionale e hanno risposto al questionario 236 strutture pari al 14% delle strutture contattate. Per approfondire consulta la pagina dedicata alla survey e scarica il documento completo “Survey nazionale sul contagio COVID-19 nelle strutture  residenziali e sociosanitarie Primo report. Aggiornamento 30 marzo” (pdf 1,7 Mb).

 

3/4/2020 - Aggiornamento dei dati: i bollettini della sorveglianza integrata COVID-19 in Italia e l’analisi sui pazienti deceduti

Sono online i nuovi dati realizzati dall’ISS: l’infografica giornaliera (pdf 1 Mb), il documento “Epidemia COVID-19. Aggiornamento nazionale 2 aprile 2020” (pdf 902 kb) - con l’appendice al bollettino con il dettaglio regionale (pdf 1,2 Mb) - e l’infografica sulle caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia.

 

3/4/2020 - Dipendenze e COVID-19

Le dipendenze da sostanze come il tabacco, l’alcol e le droghe ma anche le dipendenze comportamentali (gioco d’azzardo, cibo, internet e nuove tecnologie, doping) sono importanti fattori di rischio per la salute pubblica e lo diventano ancora di più in una situazione particolare come quella correlata alla pandemia da COVID-19 che prevede un periodo di grandi chiusure e di forzata permanenza a casa. L’ISS apre dunque una sezione dedicata alle dipendenze, e in particolare al fumo, nel contesto COVID-19 per aiutare operatori e cittadini a far fronte all’emergenza con materiale di supporto e approfondimenti sul tema.

 

3/4/2020 - Infezione da SARS-CoV-2 tra gli animali domestici

Non esiste alcuna evidenza che gli animali domestici giochino un ruolo nella diffusione di SARS-CoV-2 che riconosce, invece, nel contagio interumano la via principale di trasmissione. Tuttavia, poiché la sorveglianza veterinaria e gli studi sperimentali suggeriscono che gli animali domestici siano, occasionalmente, suscettibili a SARS-CoV-2, è importante proteggere gli animali di pazienti affetti da COVID-19, limitando la loro esposizione. Al 2 aprile 2020, a fronte di 800 mila casi confermati nel mondo di COVID-19 nell’uomo, sono solamente 4 i casi documentati di positività da SARS-CoV-2 negli animali da compagnia: due cani e un gatto ad Hong Kong e un gatto in Belgio. In tutti i casi, all'origine dell'infezione negli animali vi sarebbe la malattia dei loro proprietari, tutti affetti da COVID-19. Consulta l’approfondimento a cura di Umberto Agrimi (Dipartimento Sicurezza alimentare, nutrizione e sanità pubblica veterinaria, ISS).

 

2/4/2020 - Aggiornamento dati: l’infografica quotidiana dall’ISS

È online l’infografica giornaliera con i principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e aggiornata al 2 aprile 2020.

 

2/4/2020 - COVID-19 in gravidanza, parto e allattamento: gli aggiornamenti della settimana 26 marzo 2020-2 aprile 2020

Leggi l’approfondimento a cura delle ricercatrici ISS sulla letteratura e i documenti prodotti dalle agenzie governative internazionali e dalle società scientifiche di settore sul tema COVID-19 in gravidanza, parto e puerperio nella settimana 26 marzo-2 aprile 2020.

 

1/4/2020 - Aggiornamento dati: l’infografica quotidiana dall’ISS

È online l’infografica giornaliera con i principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e aggiornata al 1 aprile 2020.

 

1/4/2020 - L’attività fisica in casa… non ha età!

Con uno sguardo agli over 65enni continua la pubblicazione degli approfondimenti tematici - e delle schede grafiche - dedicati a come rimanere attivi fisicamente anche durante questo periodo di isolamento domiciliare. La salute psicofisica delle persone dai 65 anni in su può essere, infatti, particolarmente esposta ai rischi legati all’inattività fisica, a causa della lunga permanenza in casa. Ma per limitare noia e sedentarietà e facilitare il mantenimento delle capacità cognitive, è possibile svolgere alcune attività (fare i lavori domestici, ballare, dedicarsi ad un hobby) ed esercizi fisici (rafforzamento muscolare, esercizi per la flessibilità, di equilibrio e per la flessibilità), tenendo in considerazione le differenti condizioni di vita di ogni persona. Per approfondire leggi l’approfondimento L’attività fisica in casa: investire il tempo in salute… non ha età!. Per le persone di 65 anni e oltre e scarica la scheda grafica “L’attività fisica in casa… non ha età! Per le persone di 65 anni e oltre” (pdf 726 kb).

 

1/4/2020 - Mascherine chirurgiche, l’ISS sta lavorando per garantire sicurezza e efficacia

L'Istituto Superiore di Sanità è in contatto continuo con le aziende che stanno producendo le mascherine per velocizzarne il più possibile l'autorizzazione, ma il via libera per ogni prodotto verrà dato solo se ci saranno fornite le prove della sua efficacia e sicurezza. Leggi il comunicato stampa.  

 

31/3/2020 - Aggiornamento dati, i report bisettimanali dell’ISS e le infografiche quotidiane

Sono on line i dati del report bisettimanale della Sorveglianza integrata COVID-19 (pdf 2,7 Mb) - con l’appendice al bollettino con il dettaglio regionale (pdf 1,7 Mb), e l’Infografica bisettimanale relativa alle caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia (con la sua versione in inglese). Sono disponibili anche le infografiche con l’aggiornamento epidemiologico giornaliero in italiano e in ingelse.

 

31/3/2020 - Survey sul contagio da COVID-19 nelle RSA

Sono on line le slide presentate oggi in conferenza stampa all’Istituto Superiore di Sanità (ISS) relative alla survey nazionale sul contagio da COVID-19 nelle strutture residenziali e socio sanitarie avviata dall’ISS il 24 marzo scorso - in collaborazione con il Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale. Consulta la pagina dedicata alla survey e scarica il documento completo “Survey nazionale sul contagio COVID-19 nelle strutture residenziali e socio sanitarie” (pdf 759 kb), presentato il 31 marzo 2020.

 

31/3/2020 - Il distanziamento sociale e gli anziani: il video dell'ISS

“Amare a distanza” è il video dedicato agli anziani che la casa di produzione Clevercut ha realizzato in collaborazione con L’Ufficio stampa dell’ISS, per invitare a stare accanto alle persone anziane in modo nuovo anche durante questa emergenza e proteggere spiegando l’importanza del distanziamento sociale anche per questa fascia particolarmente fragile e bisognosa di cure. Leggi il Primo Piano.

 

30/3/2020 - COVID-19 e uso dei dispositivi individuali di protezione per gli operatori

È online un aggiornamento del documento con le indicazioni sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale durante l’assistenza ai pazienti. Sulla base delle evidenze scientifiche ad oggi disponibili vengono indicati quali sono i dispositivi di protezione (guanti, mascherine, camici o occhiali) nei principali contesti in cui operano gli operatori sanitari che entrano in contatto con i pazienti affetti da COVID-19. In linea con quanto fatto da altre agenzie internazionali il testo fornisce indicazioni sui criteri di priorità per gli operatori a più elevato rischio professionale. Per maggiori informazioni scarica il documento “Indicazioni ad interim per un utilizzo razionale delle protezioni per infezione da SARS-CoV-2 nelle attività sanitarie e sociosanitarie (assistenza a soggetti affetti da COVID-19) nell’attuale scenario emergenziale SARS-CoV-2” aggiornato al 28 marzo e leggi il comunicato stampa ISS.

 

30/3/2020 - Aggiornamento dati: l’infografica quotidiana dall’ISS

È online l’infografica giornaliera con i principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e aggiornata al 30 marzo 2020.

 

29/3/2020 - COVID-19 e farmaci: lo stato dell’arte su conoscenze e sperimentazioni

Al momento non esiste nessun farmaco che abbia come indicazione terapeutica la prevenzione o il trattamento di COVID-19. Tuttavia, in considerazione della situazione di emergenza, i medici possono valutare l’utilizzo di alcuni medicinali utilizzati per il trattamento di altre malattie. Inoltre, al fine di favorire lo sviluppo di nuovi farmaci l’AIFA sta semplificando e accelerando le procedure di sperimentazione clinica, e ad oggi sono stati autorizzati alcuni studi con l’obiettivo di verificare l’efficacia e la sicurezza di diverse molecole. Per maggiori informazioni leggi il Primo Piano ISS a cura di Patrizia Popoli (ISS).

 

29/3/2020 - Aggiornamento dati: l’infografica quotidiana dall’ISS

È online l’infografica giornaliera con i principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e aggiornata al 29 marzo 2020.

 

28/3/2020 - Dispositivi di protezione individuale e pulizia degli ambienti

Dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) due nuovi documenti per gli operatori: un Rapporto tecnico fornisce consigli sull’uso di mascherine facciali in tessuto e sulla sterilizzazione di respiratori e mascherine chirurgiche come alternativa, in ambienti sanitari con casi sospetti o confermati di COVID-19, in caso di carenza di maschere chirurgiche e respiratori facciali; un altro Technical Report riporta indicazioni sulle procedure di pulizia degli ambienti nei contesti sanitari e non-sanitari durante la pandemia da COVID-19. Consulta i documenti completi “Cloth masks and mask sterilisation as options in case of shortage of surgical masks and respirators”, “Disinfection of environments in healthcare and non-healthcare settings potentially contaminated with SARS-CoV-2”.

 

28/3/2020 - Attività fisica a casa. Consigli per gli adulti

Adulti in movimento… anche a casa. Dopo aver pubblicato consigli pratici per bambini e ragazzi, l’ISS continua a offrire consigli pratici (con materiali grafici dedicati) a operatori sanitari e famiglie costretti a casa in questa situazione di emergenza generale. Anche gli adulti, nella fascia d’età 18-64 anni, si trovano a trascorrere la giornata nella propria abitazione, prevalentemente in ambienti chiusi, svolgendo attività spesso di tipo sedentario. E dunque: un po’ di stretching (che mantiene i muscoli flessibili, forti e in salute), di rafforzamento muscolare e di attività aerobica (che migliora la funzionalità cardiorespiratoria), per rimanere attivi anche restando in casa. Leggi l’approfondimento Adulti in movimento…anche a casa e scarica la scheda grafica “Adulti in movimento… anche a casa! Per adulti dai 18 ai 64 anni” (pdf 6 Mb).

 

28/3/2020 - COVID-19 e gestione dello stress

In un’emergenza come quella che stiamo vivendo in seguito alla pandemia di COVID-19, l’esposizione allo stress riguarda sia le famiglie e le persone confinate in casa, sia gli operatori sanitari chiamati a fronteggiare l’impatto dell’epidemia. L’ISS, tramite il sito EpiCentro, pubblica due testi sulla gestione dello stress in questa situazione emergenziale, uno dedicato agli operatori sanitari e uno a come far fronte allo stress in casa e in famiglia.

 

27/3/2020 - Aggiornamento dati: l’infografica quotidiana dall’ISS

È online l’infografica giornaliera con i principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e aggiornata al 27 marzo 2020.

 

27/3/2020 - Aggiornamento dati, i report bisettimanali dell’ISS

Sono on line i dati relativi al report bisettimanale della Sorveglianza integrata COVID-19 “” esteso “Epidemia COVID-19. Aggiornamento nazionale 26 marzo 2020” (pdf 1,1 Mb) - con l’appendice al bollettino con il dettaglio regionale (pdf 3,3 Mb), e l’Infografica bisettimanale relativa alle caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia (con la sua versione in inglese).

 

27/3/2020 - Survey sul contagio da COVID-19 nelle RSA

Nelle Residenze sanitarie assistite (RSA), dove persone con disabilità, con gravi patologie neurologiche e/o anziane vivono a stretto contatto tra loro e con il personale che li assiste, gli effetti dell’emergenza sanitaria da COVID-19 possono essere particolarmente gravi. Per monitorare la situazione e adottare eventuali strategie di rafforzamento dei programmi e dei principi fondamentali di prevenzione e controllo delle infezioni correlate all’assistenza (ICA), l’ISS - in collaborazione con il Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale - ha avviato una survey specifica sul contagio da COVID-19 nelle RSA. Consulta la pagina dedicata.

 

26/3/2020 - Aggiornamento dati: l’infografica quotidiana dall’ISS

È online l’infografica giornaliera con i principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e aggiornata al 26 marzo 2020.

 

26/3/2020 - COVID-19 in gravidanza, parto e allattamento: gli aggiornamenti della settimana 19-26 marzo 2020

Leggi l’approfondimento a cura delle ricercatrici ISS sulla letteratura e i documenti prodotti dalle agenzie governative internazionali e dalle società scientifiche di settore sul tema COVID-19 in gravidanza, parto e puerperio nella settimana 19-26 marzo 2020 e la pagina dedicata al progetto di ricerca sull’infezione da SARS-CoV-2 in gravidanza, coordinato da ItOSS in collaborazione con le Regioni, che si arricchisce di nuovi documenti.

 

26/3/2020 - SARS-CoV-2 in gravidanza e in puerperio: al via lo studio ISS

Il 25 marzo 2020 l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha avviato lo studio osservazionale di coorte “L’infezione da SARS-CoV-2 in gravidanza e in puerperio: studio dell’Italian Obstetric Surveillance System” con l’obiettivo di rilevare e analizzare i casi di infezione da virus SARS-CoV-2 nelle donne che, in gravidanza e in puerperio, giungono all’osservazione dei presidi sanitari al fine di produrre conoscenza utile alla pratica clinica. Vai alla pagina dedicata.

 

25/3/2020 - Aggiornamento dati: l’infografica quotidiana dall’ISS

È online l’infografica giornaliera con i principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e aggiornata al 25 marzo 2020.

 

25/3/2020 - Aggiornate le Faq

È online un aggiornamento delle Faq di EpiCentro relativo alla possibilità che le zanzare trasmettano coronavirus.

 

25/3/2020 - ECDC: la nuova valutazione del rischio

È online il settimo aggiornamento del rapid risk assessment (valutazione del rischio) dell’ECDC sul rischio di contrarre un’infezione da SARS-CoV-2 nei Paesi UE/SEE (Unione europea/Spazio economico europeo) e nel Regno Unito.

 

24/3/2020 - Aggiornamento dei dati: i bollettini della sorveglianza integrata COVID-19 in Italia

Sono online i nuovi dati realizzati dall’ISS: l’infografica giornaliera (pdf 1,3 Mb), il documento esteso “Epidemia COVID-19. Aggiornamento nazionale 23 marzo 2020” (pdf 1,1 Mb) - con l’appendice al bollettino con il dettaglio regionale (pdf 3,3 Mb).

 

24/3/2020 - Stili di vita: anche gli adolescenti si muovono a casa

Con un approfondimento dedicato ai ragazzi dai 12 ai 17 anni, l’ISS continua la produzione di materiali dedicati agli operatori sanitari e alle famiglie che sono costrette a rimanere a casa in questa situazione di emergenza generale. Anche gli adolescenti, infatti, si trovano a trascorrere la giornata in casa, in spazi chiusi e impegnati in attività per la maggior parte sedentarie. Indicazioni pratiche su quali attività svolgere per migliorare la salute e il benessere ed esempi di attività fisica da svolgere in casa. Completa l’approfondimento una scheda grafica dedicata. Leggi l’approfondimento "Anche gli adolescenti si muovono a casa" e la scheda grafica (pdf 872 kb). 

 

24/3/2020 - IPC: nuovi documenti a disposizione degli operatori

Con 7 nuovi documenti relativi al contesto sanitario e 1 relativo al contesto comunitario si arricchisce la pagina dedicata ai documenti internazionali di riferimento della sezione sulla prevenzione e il controllo delle infezioni (Infection prevention and control, IPC).

 

23/3/2020 - Aggiornamento dati: l’infografica quotidiana dall’ISS

È online l’infografica giornaliera con i principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e aggiornata al 23 marzo 2020.

 

22/3/2020 - Aggiornamento dati: l’infografica quotidiana dall’ISS

È online l’infografica giornaliera con i principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e aggiornata al 22 marzo 2020.

 

21/3/2020 - Aggiornamento dati: l’infografica quotidiana dall’ISS

È online l’infografica giornaliera con i principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e aggiornata al 21 marzo 2020.

 

21/3/2020 - Stili di vita sani nell’emergenza: crescendo l’attività fisica è gioco e allenamento

Vola palloncino, percorso a ostacoli, basket “casalingo”, freeze-dance, salto in lungo. Sono alcuni esempi di attività/giochi pensati per i bambini e i ragazzi di 5-11 anni e riportati nella nuova scheda grafica prodotta dall’ISS. Continua, infatti, la pubblicazione di materiali pensati per essere di supporto agli operatori sanitarie e, tramite loro, alle famiglie e fornire indicazioni pratiche e attività per migliorare la salute e il benessere in questa situazione emergenziale. Consulta e scarica la scheda grafica “Crescendo l’attività fisica è gioco e allenamento! Per i bambini e i ragazzi dai 5 agli 11 anni” (pdf 708 kb) e l’approfondimento dedicato.

 

21/3/2020 - On line la traduzione dell’ultima valutazione del rischio dell’ECDC

EpiCentro mette a disposizione degli operatori una traduzione (non ufficiale), a cura di ricercatori ISS, dell’ultimo Rapid Risk Assessment pubblicato dal Centro europeo della prevenzione e controllo delle malattie (ECDC) lo scorso 12 marzo. Scarica il documento completo “Pandemia da nuovo coronavirus 2019 (COVID-19): aumento della trasmissione in UE/AEE e nel Regno Unito - sesto aggiornamento” (pdf 1 Mb).

 

20/3/2020 - Aggiornamento dei dati: i bollettini della sorveglianza integrata COVID-19 in Italia e l’analisi sui pazienti deceduti

Sono online i nuovi dati realizzati dall’ISS: l’infografica giornaliera (pdf 1,3 Mb), il documento “Epidemia COVID-19. Aggiornamento nazionale 19 marzo 2020” (pdf 1,1 Mb) - con l’appendice al bollettino con il dettaglio regionale (pdf 3,3 Mb) - e il report sulle caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia (pdf 759 kb).

 

20/3/2020 - COVID-19: Vestizione e svestizione con dispositivi di protezione individuale

In un video a cura dell'Istituto Superiore di Sanità (ISS) e Istituto Nazionale per le Malattie Infettive L. Spallanzani, in collaborazione con OMS, Benedetta Allegranzi (Prevenzione e controllo delle infezioni, OMS, Ginevra) parla della vestizione e svestizione con dispositivi di protezione individuale per precauzioni da contatto e droplet.

 

19/3/2020 - COVID-19: Stili di vita sani anche nell'emergenza

In una situazione di emergenza e di crisi come quella che stiamo vivendo in questo periodo, le persone e le famiglie sono costrette ad affrontare faticosi cambiamenti e a modificare radicalmente le proprie abitudini quotidiane, ritrovandosi a vivere in casa, più o meno isolati. Gli operatori socio-sanitari impegnati sul territorio, nelle diverse opportunità di interazione con i cittadini, possono cogliere l’occasione per dare un messaggio orientato a rafforzare l’importanza di stili di vita salutari, al fine di ottenere benefici non solo dal punto di vista fisico, ma anche dal punto di vista psicologico e relazionale. L’ISS, tramite il sito EpiCentro, avvia una serie di aggiornamenti in cui saranno proposte indicazioni e attività per migliorare la salute e il benessere in questa situazione emergenziale. Si tratta di materiali pratici, pensati per essere di supporto agli operatori e, tramite loro, alle famiglie. Consulta:

19/3/2020 - COVID-19 in gravidanza, parto e allattamento: gli aggiornamenti della settimana 12-19 marzo 2020

Leggi l’approfondimento a cura delle ricercatrici ISS sulla letteratura e i documenti prodotti dalle agenzie governative internazionali e dalle società scientifiche di settore sul tema COVID-19 in gravidanza, parto e puerperio nella settimana 12-19 marzo 2020 e la pagina dedicata al progetto di ricerca sull’infezione da SARS-CoV-2 in gravidanza, coordinato da ItOSS in collaborazione con le Regioni

 

19/3/2020 - Materiali per la popolazione straniera

Prosegue la segnalazione dei materiali sul virus SARS-CoV-2 e su COVID-19 per la popolazione straniera: online le informazioni disponibili sui siti delle Regioni Emilia-Romagna e Valle d’Aosta, di OIM Italia, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, di OIM Italia, di Save the Children, di ARCI e del Consorzio Il Nodo soc. coop.

 

19/3/2020 - IPC e precauzioni standard: documenti in italiano

Una nuova pagina di EpiCentro nella sezione sulla prevenzione e controllo delle malattie (IPC) mette a disposizione di operatori e cittadini documenti riportanti indicazioni e applicazioni delle precauzioni standard per la riduzione e il controllo delle infezioni.

 

18/3/2020 - Aggiornamento dati: l’infografica quotidiana dall’ISS

È online l’infografica giornaliera con i principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e aggiornata al 18 marzo 2020.

 

18/3/2020 - COVID-19: materiali per la popolazione straniera

Con la segnalazione del sito Juma Map si aggiorna la pagina dedicata ai materiali divulgativi tradotti in alcune delle lingue più parlate tra la popolazione straniera.

 

18/3/2020 - Nuovi dati dalla sorveglianza integrata

Nelle persone decedute positive al Covid-19 la terapia antibiotica è stata quella più utilizzata (83% dei casi), meno utilizzata quella antivirale (52%), più raramente la terapia steroidea (27%). Lo afferma il Report sulle caratteristiche dei pazienti deceduti positivi aggiornato al 17 marzo. Online anche l’aggiornamento epidemiologico con i dati al 16 marzo da cui risulta che la degenza in un reparto di ricovero è riportata per 3281 casi (13,1% dei casi totali); di questi 397 (12%) risultano ricoverati in terapia intensiva. Leggi anche il comunicato stampa ISS.

 

17/3/2020 - COVID-19: materiali per operatori e cittadini

La sezione dedicata ai coronavirus e all’epidemia da COVID-19 si arricchisce di nuovo materiale per operatori e cittadini. Una nuova pagina raccoglie le traduzioni, in alcune delle lingue più parlate tra la popolazione straniera, di materiali divulgativi relativi al virus SARS-CoV-2 e una nuovo approfondimento presenta i documenti internazionali di riferimento relativi alla prevenzione e controllo delle infezioni (IPC) nel contesto di COVID-19.

 

16/3/2020 - SARS-CoV-2: prevenzione e controllo dell’infezione nelle strutture residenziali sociosanitarie

È on line il quarto Rapporto ISS COVID-19 con il quale l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) fornisce indicazioni per la prevenzione e il controllo dell’infezione da SARS-CoV-2 nell’ambito delle strutture residenziali sociosanitarie. Un documento importante considerando che sia gli anziani che le persone affette da gravi patologie neurologiche, croniche e da disabilità sono popolazioni fragili e a maggior rischio di evoluzione grave se colpite da COVID-19. Inoltre, è importante sottolineare che queste strutture, così come altre comunità semichiuse, sono anche a maggior rischio di microfocolai epidemici. Leggi il documento completo “Indicazioni ad interim per la prevenzione e il controllo dell’infezione da SARS-CoV-2 in strutture residenziali sociosanitarie” (pdf 856 kb), consulta la sezione dedicata alla IPC e la pagina dedicata ai Rapporti tecnici ISS sull’IPC.

 

16/3/2020 - Aggiornamento dati: on line l’infografica della sorveglianza integrata

È online l’infografica giornaliera con i principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e aggiornata al 16 marzo 2020.

 

15/3/2020 - Aggiornamento dati: l’infografica quotidiana dall’ISS

È online l’infografica giornaliera con i principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e aggiornata al 15 marzo 2020.

 

14/3/2020 - Rapporti ISS: uso dei Dispositivi di Protezione Individuali (DPI)

È fondamentale che tutti gli operatori sanitari coinvolti in ambito assistenziale siano opportunamente formati e aggiornati in merito ai rischi di esposizione professionale, alle misure di prevenzione e protezione disponibili, nonché alle caratteristiche del quadro clinico di COVID-19. In particolare  è indispensabile l’impiego e il corretto utilizzo dei Dispositivi di Protezione Individuali (DPI) indicati a seconda del contesto di lavoro. Il secondo Rapporto tecnico ISS sulla prevenzione e il controllo delle infezioni (Infection prevention and control, IPC) si concentra proprio su queste tematiche fornendo indicazioni ad interim in attuazione di quanto dispone l’art. 34, comma 3, del DL n. 9/2020. Leggi il documento completo “Indicazioni ad interim per un utilizzo razionale delle protezioni per infezione da SARS-CoV-2 nelle attività sanitarie e sociosanitarie (assistenza a soggetti affetti da COVID-19) nell’attuale scenario emergenziale SARS-CoV-2” (pdf 977 kb), consulta la sezione dedicata alla IPC, la pagina dedicata ai Rapporti tecnici ISS sull’IPC.

 

14/3/2020 - Aggiornamento dei dati: online l’infografica della sorveglianza integrata

È online l’infografica con i principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 in Italia realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e aggiornata al 14 marzo 2020.

 

14/3/2020 - Rapporti ISS: indicazioni per la gestione dei rifiuti urbani

Relativamente alla gestione dei rifiuti domestici, oltre al poster divulgativo presentato il 13 marzo, l’ISS presenta anche un Rapporto tecnico con indicazioni sulla gestione dei rifiuti urbani. Le linee di indirizzo, sulla base delle attuali evidenze, sulla trasmissione dell’infezione da virus SARS-CoV-2, forniscono indicazioni e modalità operative per la gestione dei rifiuti urbani improntate sul principio di cautela su tutto il territorio nazionale, come da DPCM 9 marzo 2020. Nel documento viene considerata la gestione di due tipi di rifiuti, e precisamente: Rifiuti urbani prodotti nelle abitazioni dove soggiornano soggetti positivi al tampone in isolamento o in quarantena obbligatoria; Rifiuti urbani prodotti dalla popolazione generale, in abitazioni dove non soggiornano soggetti positivi al tampone in isolamento o in quarantena obbligatoria. Consulta il documento completo Rapporto ISS COVID-19 - n. 3/2020 “Indicazioni ad interim per la gestione dei rifiuti urbani in relazione alla trasmissione dell’infezione da virus SARS-CoV-2 (aggiornato al 14 marzo 2020)” (pdf 911 kb), la pagina dedicata ai Rapporti tecnici ISS e scarica il poster divulgativo.

 

14/3/2020 - COVID-19: la FAD dell’ISS

Orientare il personale sanitario ad affrontare l’emergenza sanitaria dovuta al nuovo coronavirus SARS CoV-2 avvalendosi delle evidenze scientifiche attualmente disponibili e delle fonti ufficiali di informazione e aggiornamento. È questo l’obiettivo principale del corso di formazione a distanza FAD “Emergenza sanitaria da nuovo coronavirus SARS CoV-2: preparazione e contrasto”, organizzato dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS). La FAD, partita lo scorso 28 febbraio e aperta fino al 28 aprile 2020, è gratuita, ha una durata complessiva di 16 ore e prevede 20,8 crediti ECM per tutte le professioni. Il corso è destinato ai professionisti sanitari direttamente interessati all’emergenza sanitaria da COVID-19 e prevede un numero massimo di 100 mila partecipanti. Leggi la scheda (pdf 53 kb) e visita le pagine del sito ISS dedicate ai corsi FAD.

 

13/3/2020 - Analisi sui pazienti deceduti

È on line il Report dell’Istituto Superiore di Sanità sulle caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia. La letalità finora osservata è del 5,8% ed è più alta negli uomini. L’età media dei pazienti deceduti e positivi a COVID-19 è 80 anni, e le donne sono il 28,4%. Leggi il report completo (pdf 158 kb).

 

13/3/2020 - Aggiornamento dei dati: i bollettini della sorveglianza integrata COVID-19 in Italia

Sono online due report, contenenti le informazioni sui principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 in Italia (ordinanza del n. 640 del 27 febbraio 2020) ed è realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS). Scarica l’infografica e il documento “Epidemia COVID-19. Aggiornamento nazionale 12 marzo 2020” (pdf 1,1 Mb) con l’appendice al bollettino con il dettaglio regionale (pdf 3,3 Mb).

 

13/3/2020 - Come smaltire i rifiuti domestici

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) pubblica i consigli su come eliminare i rifiuti domestici in questo periodo di emergenza sanitaria. Sia per chi è in quarantena obbligatoria sia per chi non è positivo all’infezione sono necessarie nuove regole da seguire come per esempio buttare i fazzoletti di carta usati nella raccolta indifferenziata. Leggi il Primo Piano e scarica il poster “Come raccogliere e smaltire i rifiuti domestici” (pdf 353 kb).

 

12/3/2020 - COVID-19 in gravidanza, parto e allattamento: gli aggiornamenti della settimana 5-12 marzo 2020

Leggi l’approfondimento a cura delle ricercatrici ISS sulla letteratura e i documenti prodotti dalle agenzie governative internazionali e dalle società scientifiche di settore sul tema Covid-19 in gravidanza, parto e puerperio nella settimana 5-12 marzo 2020 e lo speciale su COVID-19 e tutela della maternità a cura di Alessandra De Palma (Azienda Ospedaliera - Universitaria Policlinico S. Orsola Malpighi).

 

12/3/2020 - Aggiornamento dei dati: online l’infografica

È online l’infografica con i principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 in Italia (ordinanza del n. 640 del 27 febbraio 2020) realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS).

 

12/3/2020 - Coronavirus: consigli per gli ambienti chiusi

Dai consigli sul ricambio d’aria in casa, negli uffici, nelle farmacie e in tutti i luoghi chiusi all’uso dei prodotti detergenti per sanificare le superfici. Dal Gruppo di Studio Nazionale Inquinamento indoor dell’Istituto Superiore di Sanità ecco una serie di raccomandazioni sull’igiene dell’aria e delle superfici negli ambienti chiusi. Leggi il Primo Piano sul sito ISS e scarica il poster dedicato (pdf 408 kb). Sul tema della qualità dell’aria indoor, anche se noon specificamente nel contesto COVID-19 è disponibile anche il rapporto ISTISTAN 19/17 “Qualità dell’aria indoor negli ambienti sanitari: strategie di monitoraggio degli inquinanti chimici e biologici” (pdf 2 Mb).

 

11/3/2020 - Aggiornamento dei dati: online l’infografica

È online l’infografica con i principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 in Italia (ordinanza del n. 640 del 27 febbraio 2020) realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS).

 

10/3/2020 - Aggiornamento dei dati: i bollettini della sorveglianza integrata COVID-19 in Italia

Sono online due report, contenenti le informazioni di ieri 9 marzo 2020, sui principali dati relativi al sistema di Sorveglianza integrata COVID-19 in Italia (ordinanza del n. 640 del 27 febbraio 2020) ed è realizzata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) integrando i dati microbiologici ed epidemiologici forniti dalle Regioni e Provincie Autonome e dal Laboratorio nazionale di riferimento per SARS-CoV-2 dell’ISS. Scarica il documento “Epidemia COVID-19. Aggiornamento nazionale 9 marzo 2020” (pdf 1,1 Mb) e l’appendice al bollettino con il dettaglio regionale (pdf 3,3 Mb).

 

10/3/2020 - Raccomandazioni per le persone in isolamento domiciliare e per i familiari che li assistono

Online un nuovo poster, contenente una serie di raccomandazioni per assistere chi attualmente è malato o in isolamento. Sullo stesso tema è disponibile il rapporto tecnico dell’ISS sulla prevenzione e il controllo delle infezioni (Infection prevention and control, IPC) e la pagina dedicata all’IPC per la SARS-CoV-2.

 

10/3/2020 - SARS-CoV-2: prevenzione e controllo delle infezioni

È on line il primo di una serie di Rapporti tecnici ISS dedicati a fornire indicazioni per la prevenzione e il controllo delle infezioni (Infection prevention and control, IPC) nell’ambito dell’attuale epidemia da COVID-19. Il documento “Indicazioni ad interim per l’effettuazione dell’isolamento e della assistenza sanitaria domiciliare nell’attuale contesto COVID-19” – realizzato dal Gruppo di lavoro ISS Prevenzione e controllo delle Infezioni, in collaborazione con l’OMS - è indirizzato alla gestione dei soggetti affetti da COVID-19 che necessitano l’implementazione di misure precauzionali atte a evitare la trasmissione del virus ad altre persone. Per approfondire leggi il comunicato stampa di presentazione, consulta la sezione dedicata alla IPC, la pagina dedicata ai Rapporti tecnici ISS sull’IPC e scarica il documento completo (pdf 836 kb).

 

10/3/2020 - DPCM 9/3/2020

Il 9 marzo 2020 il Consiglio dei Ministri ha varato il DPCM “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull'intero territorio nazionale” (DPCM 9/3/2020) in cui si definisce che le misure introdotte nel DPCM dell’8 marzo sono estese all’intero territorio nazionale. Viene inoltre vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico e vengono modificate le indicazioni per gli allenamenti, gli eventi e le competizioni sportive.

 

9/3/2020 - Cosa fare in caso di dubbi, pubblicato oggi il vademecum con la collaborazione scientifica dell’ECDC

I sintomi a cui fare attenzione, i numeri da chiamare, come proteggere i familiari, dove fare il test. Sono questi i contenuti della breve guida pubblicata oggi dall’ISS e realizzata in collaborazione con il Centro Europeo per la Prevenzione e Controllo delle Malattie (ECDC) e il Ministero della Salute. Leggi il Comunicato Stampa sul sito ISS e scarica il Vademecum (pdf 198 kb).

 

9/3/2020 - COVID-19. Raccomandazioni per la prevenzione

È disponibile on line la locandina con le raccomandazioni da seguire per contenere il contagio da COVID-19. Eccole in sintesi:

  • lavarti spesso le mani con acqua e sapone o usa un gel a base alcolica;
  • evita contatti ravvicinati mantenendo la distanza di almeno un metro;
  • evita luoghi affollati;
  • copri bocca e naso con fazzoletti monouso quando starnutisci o tossisci. Altrimenti usa la piega del gomito;
  • non toccarti occhi, naso e bocca con le mani;
  • evita le strette di mano e gli abbracci fino a quando questa emergenza sarà finita;
  • se hai sintomi simili all’influenza resta a casa, non recarti al pronto soccorso o presso gli studi medici, ma contatta il medico di medicina generale, i pediatri di libera scelta, la guardia medica o i numeri regionali.

Scarica la locandina (pdf 3.8 Mb) e visita il sito del ministero della Salute per tutti i formati disponibili.

 

9/3/2020 - #iorestoacasa

Dopo gli ultimi provvedimenti del governo per restringere la diffusione del contagio, gli artisti italiani si mobilitano per sensibilizzare la cittadinanza e convincerla dell'importanza, in un momento così critico, di restare il più possibile a casa e di limitare gli spostamenti solo alle necessità più urgenti. #iorestoacasa è lo slogan che ben sintetizza l'appello lanciato da numerosi protagonisti del mondo dello spettacolo. Tiziano Ferro, Amadeus, Jovanotti, Ligabue, Fiorello, Cristiana Capotondi, tanto per citarne alcuni, hanno invitato proprio i più giovani a comportarsi responsabilmente evitando così di mettere a repentaglio la vita delle persone più deboli e a maggior rischio come gli over 65enni. «Siate responsabili e rimanete in casa. Io resto a casa», frase pronunciata dall'attrice Capotondi, ben sintetizza lo scopo della campagna. Per approfondire consulta il sito del Ministero della Salute.

 

8/3/2020 - DPCM 8/3/2020, n.6

L’8 marzo 2020 il Consiglio dei Ministri ha varato il DPCM “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull'intero territorio nazionale” (DPCM 8/3/2020) in cui si definiscono: le nuove misure per il contenimento della diffusione del virus responsabile della COVID-19 in Lombardia e nelle Province di Modena, Parma, Piacenza, Regio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia; le nuove misure di contrasto e contenimento per l’intero territorio nazionale; le misure di informazione e prevenzione e il loro monitoraggio. Per approfondire leggi il testo del DPCM e consulta la pagina dedicata al focolaio in Italia.

 

7/3/2020 - Analisi ISS sui sintomi di esordio più comuni per il COVID-19

Nei pazienti deceduti e positivi al COVID-19 i sintomi di esordio più comuni sono la febbre e la dispnea (difficoltà a respirare), mentre meno comuni sono i sintomi gastrointestinali (diarrea) e l’emottisi: è quanto emerge dall’analisi dei dati sui 155 pazienti italiani deceduti al 6 marzo, condotta dall’Istituto Superiore di Sanità, che aggiorna quella condotta su 105 casi resa nota il 5 marzo. Per approfondire leggi il comunicato stampa ISS.

 

6/3/2020 - Stress da coronavirus, consigli dall’OMS

In un momento di emergenza globale, incerti scenari, repentini cambiamenti di abitudini di vita, inevitabilmente si presenta anche lo stress. Ma c’è modo per arginarlo. Un Primo Piano ISS spiega i consigli dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), traducendoli anche in italiano.

 

6/3/2020 - Letalità in Italia minore di quella della Cina per tutte le fasce di età

Per tutte le fasce d’età il tasso di letalità da COVID19 in Italia è inferiore a quello che si registra attualmente in Cina. Lo rileva un confronto fra i dati cinesi e quelli italiani prodotti dall’Istituto Superiore di Sanità, secondo cui anche la letalità generale attuale nel nostro paese è inferiore a quello che si aveva in Cina nella prima fase dell’epidemia. Leggi il comunicato stampa sul sito ISS.

 

6/3/2020 - Caratteristiche dei pazienti deceduti con COVID-2019: uno studio ISS

Uno studio ISS ha analizzato le caratteristiche di 105 pazienti deceduti con COVID-2019: l’età media è 81 anni, sono in maggioranza uomini (circa 20 anni superiore a quella dei pazienti che hanno contratto l’infezione) e in più di due terzi dei casi hanno tre o più patologie preesistenti. La maggior parte dei decessi (42,2%) si è avuta nella fascia di età tra 80 e 89 anni, mentre 32,4% erano tra 70 e 79, 8,4% tra 60 e 69, 2,8% tra 50 e 59 e 14,1% sopra i 90 anni. Per approfondire leggi il comunicato stampa dell’ISS.

 

6/3/20202 - L’ISS pubblica due nuove pillole antipanico

L’ISS ha diffuso due nuove pillole contenenti alcune indicazioni sulla salubrità dell’acqua del rubinetto rispetto ai rischi di trasmissione della COVID-19 e le informazioni sulla pulizia di oggetti come telefono cellulare, gli auricolari e microfono. Per approfondire leggi il Primo Piano sul sito ISS.

 

5/3/2020 - COVID-19 in gravidanza, parto e allattamento: gli aggiornamenti della settimana

La comunità scientifica italiana dei neonatologi, pediatri, ginecologi e ostetriche ha aderito all’iniziativa dell’ISS di istituire un gruppo di lavoro, che esamini e divulghi gli aggiornamenti della letteratura scientifica sul tema COVID-19 in gravidanza, parto e allattamento. L’obiettivo dell’iniziativa è fornire indicazioni utili alla pratica clinica per i professionisti sanitari che assistono la nascita. Il CNaPPS dell’ISS ha assunto la responsabilità di interrogare le banche dati per la disamina della letteratura e di ricercare la letteratura e i documenti prodotti dalle agenzie governative internazionali e dalle società scientifiche di settore sul tema Covid-19 in gravidanza, parto e puerperio. Leggi l’approfondimento dedicato a cura delle ricercatrici ISS.

 

4/3/2020 - A che cosa servono le misure di distanziamento sociale?

Le misure di salute pubblica introdotte in questi giorni hanno lo scopo di evitare una grande ondata epidemica, con un picco di casi concentrata in un breve periodo di tempo iniziale che è lo scenario peggiore durante un'epidemia per la sua difficoltà di gestione. Sul sito ISS un Primo Piano che spiega le misure di distanziamento sociale.

 

3/3/2020 - Uso di mascherine e dispositivi di protezione individuale: cosa dice il nuovo decreto legge

In base al decreto legge 2 marzo 2020, n.9, articolo 34 (comma 2 e comma 3) è ora consentito, nell’ambito dell’emergenza da COVID-19, l’utilizzo di dispositivi di protezione individuali di efficacia protettiva analoga a quella dei dispositivi previsti dalla Circolare 5443-22/02/2020, dopo valutazione da parte del Comitato tecnico scientifico che supporta le realizzazione degli interventi di Protezione civile. In particolare, in accordo con le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) aggiornate al 27 gennaio 2020, nella gestione dei casi sospetti e probabili, ad eccezione delle procedure che possono generare aerosol (dove è previsto l'utilizzo di un filtrante facciale da parte dell'operatore) è possibile fare ricorso alle mascherine chirurgiche, quale dispositivo idoneo a proteggere gli operatori sanitari, fermo restando l’utilizzo di tutti gli altri dispositivi di protezione individuale previsti (guanti, camici, occhiali di protezione). Per approfondire consulta: il decreto legge 2 marzo 2020 “Misure urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19. (20G00026) (GU Serie Generale n.53 del 02-03-2020)”; la Circolare 5443-22/02/2020 del Ministero della Salute “COVID-2019, nuove indicazioni e chiarimenti” (pdf 670 kb); le linee guida dell’OMS (aggiornate al 27 gennaio 2020) “Rational use of personal protective equipment for coronavirus disease 2019 (COVID-19). Interim guidance 27 February 2020” (pdf 886 kb); la Circolare 6360-27/02/2020 del Ministero della Salute “COVID-19. Aggiornamento” (pdf 344 kb).

 

3/3/2020 - Coronavirus, le parole contano: consigli dall’OMS per evitare lo stigma

Le parole contano. Lo ribadisce una volta di più l’OMS che, in collaborazione con IFRC (International Federation of Red Cross e Red Crescent Societies) e Unesco, ha redatto una vera e propria guida, rivolta alle istituzioni governative, ai media e alle organizzazioni che lavorano nel campo della nuova malattia da coronavirus, per prevenire e affrontare lo stigma sociale. Sul sito dell’ISS il documento tradotto in italiano. Leggi il Primo Piano ISS.

 

2/3/2020 - COVID-19: contenimento e gestione dell’emergenza. L’impatto del Dpcm del 1 marzo sugli operatori sanitari

In che modo e con quali misure, il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm), pubblicato in Gazzetta ufficiale il 1 marzo 2020, influisce in maniera diretta o indiretta sul lavoro degli operatori sanitari e delle strutture di ricovero? Il Decreto (che aggiorna il quadro degli interventi e delle misure del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, sostituendo i decreti attuativi precedenti) disciplina l’attuazione di misure e interventi per il contenimento e la gestione dell’emergenza da COVID-19 su tutto il territorio nazionale, calibrandoli su diverse aree geografiche nazionali definite sulla base dell’attuale situazione epidemiologica. Leggi l’approfondimento a cura di Andrea Siddu e Fortunato “Paolo” D’Ancona (Dipartimento Malattie infettive, ISS).

 

2/3/2020 - ISS e Policlinico Militare Celio di Roma sequenziano gli interi genomi del virus SarS-Cov-2 isolati dal paziente cinese e da quello lombardo. Presto disponibile sequenza di paziente veneto

A una prima analisi si evidenzia una stretta somiglianza tra il ceppo virale del paziente cinese ricoverato a Roma e il ceppo virale cinese di riferimento di Wuhan, evidenziando l’origine cinese del virus. Il ceppo virale cosiddetto “lombardo”, cosi come alcuni ceppi isolati in altri Paesi europei, presenta una elevata similitudine con il virus di Wuhan, dal quale si distingue per alcune mutazioni che non dovrebbero comunque configurare diverse caratteristiche del virus. Si prevede, a breve, di fornire anche la sequenza completa di un ceppo virale isolato in Veneto al fine di valutare correlazioni o differenze geografiche. Per approfondire leggi il Primo Piano sul sito ISS.

 

1/3/2020 - Animali da compagnia e diffusione del virus

Umberto Agrimi, direttore del Dipartimento sicurezza alimentare, nutrizione e sanità pubblica veterinaria dell’Istituto Superiore di Sanità commenta la notizia del cane di Hong Kong risultato debolmente positivo al coronavirus ricordando che al momento non esistono prove che dimostrino che animali come cani o gatti possano essere infettati dal SARS-CoV-2, né che possano essere una fonte di infezione per l’uomo. Per maggiori informazioni leggi il Primo Piano ISS.

 

28/2/2020 - La Società di igiene mette a disposizione la traduzione di due documenti ECDC

Online due documenti realizzati dalla SITI. Si tratta della traduzione di due rapporti tecnici dell'ECDC sul fabbisogno dei dispositivi di protezione individuale delle strutture sanitarie per l'assistenza ai pazienti con infezioni sospette o confermate da nuovo coronavirus SARS-CoV-2 e sulla prevenzione e il controllo delle infezioni per l’assistenza ai pazienti con COVID-19 nelle strutture sanitarie. Per maggiori informazioni scarica “Fabbisogno di dispositivi di protezione individuale (DPI) delle strutture sanitarie per l’assistenza ai pazienti con 2019-nCoV sospetti o confermati” (pdf 258 kb) e “Prevenzione e controllo delle infezioni per l’assistenza ai pazienti con 2019-nCoV nelle strutture sanitarie” (pdf 252 kb).

 

27/2/2020 - Dall’ISS un registro sulle caratteristiche dei casi e dei loro contatti

Gli epidemiologi dell’ISS stanno mettendo a punto un sistema con le quali le Regioni potranno registrare le caratteristiche epidemiologiche dei casi e dei loro contatti, sia per descrivere al meglio la diffusione dei casi sia per potere sviluppare modelli matematici per gestire al meglio le risorse sanitarie nei prossimi mesi. Per saperne di più leggi il Primo Piano ISS.

 

27/2/2020 - COVID-19: gravidanza, parto e allattamento

I ricercatori ISS hanno preparato una panoramica sulle informazioni disponibili per quanto riguarda le infezioni da COVID-19 contratte in gravidanza e durante il periodo dell’allattamento, con le indicazioni pratiche per gli operatori sanitari che entrano in contatto con donne in gravidanza e bambini piccoli.

 

26/2/2020 - Pillole antipanico, non aver paura di…

L’ISS pubblica alcune pillole informative contenenti consigli pratici per affrontare la vita quotidiana con positività. Tra le pillole viene rimarcata l’importanza dell’igiene delle mani, con acqua e sapone o gel/soluzioni specifici. Viene inoltre ricordato che sono sconsigliati i prodotti “fai da te” per l’igiene. Per saperne di più visita il sito ISS.

 

25/2/2020 - COVID-19: la nuova circolare ministeriale

È on line la nuova Circolare ministeriale “COVID-2019, nuove indicazioni e chiarimenti” che integra, aggiorna e sostituisce le due precedenti del 22 e del 27 gennaio 2020. La nuova Circolare prende atto, infatti, del nuovo scenario epidemiologico presente in Italia e delle nuove evidenze scientifiche. Nel documento viene aggiornata la definizione di caso, quella di “contatto stretto”, definite le modalità di notifica dei casi, e le misure precauzionali che i medici di medicina generale (MMG) e pediatri di libera scelta (PLS) devono attuare in presenza di un caso sospetto. Inoltre vengono definite le procedure di triage telefonico dei sospetti e del trasferimento dei casi e di accesso ai Pronto Soccorso, la gestione dei casi nelle strutture sanitarie, ecc. Per approfondire consulta il documento completo “COVID-2019, nuove indicazioni e chiarimenti” (pdf 670 kb) e la sezione Normativa-coronavirus sul sito del Ministero della Salute.

 

25/2/2020 - Coronavirus: il viaggio dei test

Sul sito ISS la descrizione di come funziona la conferma di positività, da parte dell’ISS, dei test diagnostici e di screening condotti dai laboratori sul territorio. Leggi il Primo Piano ISS.

 

24/2/2020 - Nuovo scenario epidemico in Italia: aggiornato il decalogo ISS-Ministero

Cosa fare in caso di dubbi nel nuovo scenario epidemico italiano? Non recarti al pronto soccorso: chiama il tuo medico di base e se pensi di essere stato contagiato chiama il 112. Con queste nuove indicazioni è stato aggiornato il decalogo sui comportamenti da seguire promosso dall’Istituto Superiore di Sanità e Ministero della Salute a cui hanno aderito Ordini Professionali e Società Scientifiche. Tra i materiali allegati anche un glossario redatto dall’ISS per comprendere meglio la terminologia adoperata per spiegare l’epidemia. Per approfondire consulta il Primo Piano ISS.

 

24/2/2020 - ECDC: la nuova valutazione del rischio

Secondo il risk assessment (valutazione del rischio) aggiornato al 24 febbraio dall’ECDC, il rischio di contrarre un’infezione da SARS-CoV-2 per i cittadini dei Paesi UE/SEE (Unione europea/Spazio economico europeo) e del Regno Unito è, attualmente, basso/moderato, mentre il rischio di infezione per i cittadini UE/SEE e del Regno Unito, che risiedano o siano in visita in zone con presunta trasmissione locale è, al momento, alto. In particolare l’ECDC distingue inoltre, il rischio per i sistemi sanitari EU/SEE e Regno Unito durante il picco della stagione influenzale Basso/moderato. Infine, il rischio che in altri Paesi UE/SEE si verifichino focolai simili a quelli registrati in Italia è al momento considerato moderato/alto.

 

24/2/2020 - Mortalità per influenza

Antonino Bella (Dipartimento Malattie Infettive, ISS) spiega come leggere i dati sulla mortalità per influenza del bollettino settimanale FluNews-Italia – rapporto della sorveglianza integrata dell’influenza. Leggi l’approfondimento.

 

22/2/2020 - Gestione della comunicazione sui casi confermati

Dal 22 febbraio 2020 i casi positivi al primo test per il Sars-CoV-2 che ricevono conferma da parte dell’ISS o di altre strutture individuate vengono resi noti dal ministero della Salute. I casi sospetti per COVID-19 vengono inizialmente testati presso i laboratori di riferimento individuati dalle Regioni e dalle PA. Sui casi che risultano positivi vengono ripetuti i test per la conferma di positività all’infezione da SARS-CoV-2, come indicato nelle circolari ministeriali del 22 e del 27 gennaio 2020. Solo quelli risultati positivi al secondo test sono confermati e risultano nei rapporti ufficiali pubblicati. Per maggiori informazioni leggi il Primo Piano sul sito ISS.

 

21/2/2020 - Confermato caso italiano

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha confermato il primo caso risultato positivo all’Ospedale Sacco di Milano. Per la prima volta anche in Italia si sono verificati casi di trasmissione locale di infezione da nuovo coronavirus. La Regione Lombardia, in stretta collaborazione con ISS e Ministero della Salute, ha avviato le indagini sui contatti dei pazienti al fine di prendere le necessarie misure di prevenzione. Leggi il Primo Piano sul sito dell’ISS.

 

18/2/2020 - Coronavirus: come si è arrivati alla sperimentazione della Clorochina

I primi risultati della sperimentazione clinica con clorochina, avviata nelle scorse settimane dal Chinese Clinical Trial Registry, sembrano incoraggianti. La clorochina è un antimalarico dimostratosi efficace in vitro e su modelli animali contro numerosi virus tra cui il coronavirus della SARS. L'idea di usare la clorochina contro il coronavirus della SARS fu lanciata nel 2003 da Andrea Savarino, ora ricercatore dell’Istituto Superiore di Sanità. Per approfondire leggi il Primo Piano dell’ISS che ripercorre la storia dall’utilizzo di questo farmaco contro il coronavirus della SARS ad oggi. 

 

14/2/2020 - SARS-CoV-2, la classificazione tassonomica del nuovo coronavirus

È stato classificato ufficialmente con il nome di SARS-CoV-2 il virus provvisoriamente chiamato dalle autorità sanitarie internazionali 2019-nCoV e responsabile dei casi di COVID-19 (Corona Virus Disease). Lo ha deciso il Gruppo di Studio sul Coronavirus (CSG) del Comitato internazionale per la tassonomia dei virus (International Committee on Taxonomy of Viruses), responsabile di definire la classificazione ufficiale dei virus e la tassonomia della famiglia dei Coronaviridae. Nell’articolo “Severe acute respiratory syndrome-related coronavirus: The species and its viruses – a statement of the Coronavirus Study Group” pubblicato sulla rivista bioRxiv l’11 febbraio 2020, dopo aver valutato la novità del patogeno umano e sulla base della filogenesi, della tassonomia e della pratica consolidata, il CSG ha associato formalmente questo virus con il coronavirus che causa la sindrome respiratoria acuta grave (SARS-CoVs, Severe acute respiratory syndrome coronaviruses) classificandolo, appunto, come Severe acute respiratory syndrome coronavirus 2 (SARS-CoV-2). Inoltre, per facilitare la comunicazione, il Gruppo di Studio sul Coronavirus ha proposto di utilizzare, per i singoli isolati, la convenzione di classificazione: SARS-CoV-2/Isolato/Ospite/Data/Luogo. Per approfondire consulta l’articolo completo “Severe acute respiratory syndrome-related coronavirus: The species and its viruses – a statement of the Coronavirus Study Group” sulla rivista bioRxiv. Per sapere di più sul Comitato internazionale per la tassonomia dei virus consulta l’articolo “Virus taxonomy: the database of the International Committee on Taxonomy of Viruses (ICTV)” sulla rivista Nucleic Acids Research e il loro sito web.

 

13/2/2020 - Contromisure non farmaceutiche per contrastare la diffusione del nuovo coronavirus

Online il nuovo report tecnico ECDC sulle contromisure non farmaceutiche per contrastare la diffusione del nuovo coronavirus, ora chiamato SARS-CoV2. Per maggiori informazioni scarica il report ECDC “Guidelines for the use of non-pharmaceutical measures to delay and mitigate the impact of 2019-nCoV” (pdf 350 kb).

 

12/2/2020 - COVID-19, molto probabile un ruolo dei pipistrelli, ma si cerca ancora l’ospite intermedio

«Il nuovo coronavirus 2019-nCoV, che l’OMS ha deciso di chiamare SARS-CoV2, isolato nell’uomo per la prima volta alla fine del 2019, dalle analisi genetiche e dai confronti con le sequenze di altri coronavirus da diverse specie animali sembra essere originato da pipistrelli». Continua a leggere il Primo Piano sul sito ISS.

 

11/2/2020 - Coronavirus: Rezza, almeno un anno per avere un vaccino pronto

È possibile che entro due o tre mesi si abbiano dei candidati vaccini per il nuovo coronavirus pronti per i primi test sull’uomo, ma difficilmente prima di un anno potranno essere impiegati ‘sul campo’. Lo sottolinea Gianni Rezza, direttore del Dipartimento di Malattie infettive dell’ISS. Leggi il Primo Piano sul sito ISS.

 

10/2/2020 - Valutazione del rischio: l’aggiornamento dell’ECDC

Secondo il risk assessment (valutazione del rischio) aggiornato al 10 febbraio dall’ECDC, il rischio di infezione da nuovo coronavirus 2019-nCoV per i cittadini dei Paesi UE/SEE (Unione europea/Spazio economico europeo) e del Regno Unito è, attualmente, basso, mentre il rischio di infezione per i cittadini UE/SEE e del Regno Unito, che risiedano o siano in visita in zone in cui l’infezione si sta trasmettendo è, al momento, alto. Consulta la pagina dedicata alla situazione sul focolaio internazionale.

 

10/2/2020 - Coronavirus e superfici

Non deve creare allarme lo studio tedesco secondo il quale il nuovo coronavirus resisterebbe attivo sulle superfici circa 9 giorni, afferma Gianni Rezza, direttore del Dipartimento malattie Infettive dell’ISS. Continua a leggere il Primo Piano sul sito ISS.

 

7/2/2020 - Coronavirus, il punto sui farmaci

Al momento non ci sono terapie consigliate dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per il nuovo coronavirus, e nelle linee guida sull’assistenza ai pazienti sono indicate solo terapie di supporto. L’Oms riunirà l’11 e 12 febbraio un forum di esperti da tutto il mondo per discutere di come accelerare la ricerca su vaccini e possibili terapie. Su alcuni pazienti si stanno però utilizzando alcuni farmaci già in uso o in sperimentazione per altre patologie, mentre per altri sono iniziati i test preclinici in vista di un possibile uso, in un caso anche grazie a studi condotti dall’Istituto. Leggi il Primo Piano sul sito ISS.

 

7/2/2020 - ISS: test di conferma positivo per coronavirus 2019-nCoV per uno dei rimpatriati da Wuhan

Il 6 febbraio 2020 l'Istituto Superiore di Sanità ha comunicato alla task-force del Ministero della Salute l’esito positivo del test di conferma su uno dei rimpatriati da Wuhan e messo in quarantena nella città militare della Cecchignola. Leggi il Primo Piano sul sito ISS.

 

5/2/2020 - Che cos’è R0 e perché è così importante

Un parametro importante in un’epidemia di una malattia infettiva è il cosiddetto R0 ovvero il “numero di riproduzione di base” che rappresenta il numero medio di infezioni secondarie prodotte da ciascun individuo infetto in una popolazione completamente suscettibile cioè mai venuta a contatto con il nuovo patogeno emergente. Leggi il Primo Piano sul sito ISS.

 

5/2/2020 - Le FAQ aggiornate

Consulta su EpiCentro l’aggiornamento delle risposte alle domande più frequenti (FAQ) sulle infezioni da coronavirus e da nuovo coronavirus (2019-nCoV).

 

4/2/2020 – Coronavirus, l’ISS risponde ai dubbi

Coronavirus: le risposte dell’ISS ai dubbi più frequenti su esposizione, prevenzione e trasmissione. Consulta il Primo Piano sul sito ISS.

 

3/2/2020 - Scuola le misure adottate tutelano la salute dei bambini e della popolazione

Le misure adottate per le popolazione scolastiche, sono quelle necessarie a tutelare la salute della popolazione. Ciò anche in considerazione della forte capacità e preparazione dei professionisti dei dipartimenti di prevenzione e di tutto il nostro SSN. Leggi il Comunicato stampa sul sito ISS.

 

3/2/2020 - Gestione dell’epidemia: online due nuovi documenti

Online due nuovi documenti sulla gestione dell’epidemia da nuovo coronavirus (2019-ncoV). L’ECDC ha pubblicato un report tecnico sulle misure di controllo da adottare nella gestione dei casi sospetti e confermati di infezione e il ministero della Salute italiano ha diramato una circolare con le indicazioni sulle misure preventive da adottare tra gli operatori che lavorano a contatto con il pubblico. Per maggiori informazioni scarica il report ECDC “Infection prevention and control for the care of patients with 2019-nCoV in healthcare settings” (pdf 270 kb) e la circolare “Indicazioni per gli operatori dei servizi/esercizi a contatto con il pubblico” (pdf 204 kb).

 

3/2/2020 - Epidemie da coronavirus e altri virus zoonitici: il commento di Gianni Rezza

Gianni Rezza, direttore del Dipartimento di Malattie Infettive dell'ISS, commenta gli ultimi dati sull’epidemia di nuovo coronavirus nel mondo (2019-nCoV) rapportandoli a quelli delle epidemie di coronavirus e di altri virus zoonotici che hanno dato origine a epidemie in anni recenti. Per approfondire leggi il Primo Piano dell’ISS e consulta la sezione di EpiCentro dedicata.

 

2/2/2020 - L’isolamento del virus e le epidemie, il commento dell’Istituto Superiore di Sanità

Il Presidente dell’ISS Silvio Brusaferro e il Direttore del Dipartimento Malattie Infettive dell’ISS Giovanni Rezza, commentano la notizia dell’isolamento del virus da parte dell’Istituto nazionale per le malattie infettive “Lazzaro Spallanzani” e spiegano i motivi dell’importanza di questa scoperta. Leggi il Primo Piano sul sito ISS.

 

2/2/2020 - Nuovo coronavirus 2019-nCoV: il punto sui meccanismi di trasmissione

Nel Situation Report – 12, pubblicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) il 1 febbraio 2020 viene fatto il punto sui meccanismi di trasmissione del nuovo coronavirus 2019-nCoV. Sulla base dei dati al momento disponibili, l’OMS ribadisce che il contatto con i casi sintomatici (persone che hanno contratto l’infezione e hanno già manifestato i sintomi della malattia) è il motore principale della trasmissione del nuovo coronavirus 2019-nCoV. L’OMS è a conoscenza di una possibile trasmissione del virus da persone infette ma ancora asintomatiche e ne sottolinea la rarità. In base a quanto già noto sui coronavirus (ad es. MERS-CoV), sappiamo infatti che l’infezione asintomatica potrebbe essere rara e che la trasmissione del virus da casi asintomatici è molto rara. Sulla base di questi dati, l’OMS conclude che la trasmissione da casi asintomatici probabilmente non è uno dei motori principali della trasmissione del nuovo coronavirus 2019-nCoV. Per approfondire consulta la pagina dedicata a Trasmissione, prevenzione e trattamento dei coronavirus e quella dedicata alle FAQ sul nuovo coronavirus 2019-nCoV.

 

1/2/2020 - Valutazione del rischio: il terzo update dell’ECDC

Il 31 gennaio 2020, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) ha pubblicato il terzo aggiornamento del risk assessment (valutazione del rischio) sul focolaio di infezione da nuovo coronavirus 2019-nCoV, anche alla luce dei primi casi registrati nei Paesi dell’UE/SEE. Leggi l’aggiornamento della situazione nella pagina dedicata.

 

1/2/2020 - Dobbiamo indossare la mascherine?

Online una nuova infografica dedicata al corretto uso delle mascherine. Condividila.

 

31/1/2020 - Silvio Brusaferro (Presidente ISS): i casi in Italia erano attesi

Online un nuovo video in cui il Presidente dell’ISS Silvio Brusaferro commenta i due casi confermati di coronavirus in Italia e fa il punto sulle misure di precauzione da prendere, compreso l’uso delle mascherine.

 

31/1/2020 - Lotta alle notizie false

I prodotti made in China in vendita possono trasmettere il virus? Continua l’impegno contro i falsi miti da parte dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) che sposa la dichiarazione del Direttore Generale dell’OMS “È tempo di fatti e non delle paure, è il tempo della scienza e non delle dicerie, è il tempo della solidarietà e non dello stigma”. Condividi le nuove infografiche sui social.

 

31/1/2020 - 2019-nCoV: emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale

Il 30 gennaio 2020, dopo la seconda riunione del Comitato di sicurezza, il Direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato il focolaio internazionale da nuovo coronavirus 2019-nCoV un’emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale (Public Health Emergency of International Concern – PHEIC), come sancito nel Regolamento sanitario internazionale (International Health Regulations, IHR, 2005). La dichiarazione di PHEIC comporta per l’OMS fornire raccomandazioni e misure temporanee, che non sono vincolanti per i Paesi, ma che sono significative sia dal punto di vista pratico che politico relativamente a: viaggi, commerci, quarantena, screening e trattamento. L’OMS inoltre definisce standard di pratica globali. Leggi l’approfondimento.

 

30/1/2020 - I primi due casi confermati in Italia

Confermati dall'ISS i primi due casi di infezione da nuovo coronavirus 2019-nCoV nel nostro Paese. Si tratta di due turisti cinesi ricoverati dal 29 gennaio all’Istituto nazionale per le malattie infettive “Lazzaro Spallanzani”. Le Autorità sanitarie regionali hanno messo in atto tutte le misure per tracciare i contatti in via precauzionale, in accordo con le misure già definite dal ministero della salute.

 

30/1/2020 - 2019-nCoV: Dichiarata l’emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale

Il 30 gennaio 2020, dopo la seconda riunione del Comitato di sicurezza, il Direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato il focolaio internazionale da nuovo coronavirus 2019-nCoV un’emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale (Public Health Emergency of International Concern – PHEIC), come sancito nel Regolamento sanitario internazionale (International Health Regulations, IHR, 2005). Leggi lo statement sul sito dell’OMS.

 

30/1/2020 - L’ISS contro i falsi miti

Perché non bisogna temere di mangiare cinese? L'Istituto Superiore di Sanità (Iss) scende in campo per contrastare timori e notizie false sull'epidemia da coronavirus. Condividila sui social. 

 

30/1/2020 - Coronavirus: news dall’Europa

Dall’Ecdc la guida “Public health management of persons having had contact with novel coronavirus cases in the European Union” per la gestione delle persone che hanno avuto contatti con pazienti affetti da nuovo coronavirus. Online anche le indicazioni della Protezione civile europea sul meccanismo di rimpatrio dei cittadini europei che si trovano nella città di Wuhan, in Cina.

 

29/1/2020 - Il punto sul coronavirus nel primo incontro tecnico all'ISS

Si è svolto oggi, 29 gennaio, il primo incontro tecnico all'ISS con il Ministero della Salute, le Regioni, le società scientifiche e gli Ordini professionali. Leggi il Primo piano.

 

29/1/2020 - La sorveglianza nazionale sul 2019-nCoV e il punto della situazione internazionale

In Italia la Circolare ministeriale del 22 gennaio 2020, n.1997, ha stabilito l’attivazione del sistema di sorveglianza dei casi sospetti di infezione da nuovo coronavirus 2019-nCoV. Il coordinamento della sorveglianza è affidato all’ISS che raccoglie le segnalazioni dalle Regioni attraverso una piattaforma web dedicata. Le definizioni di caso e gli aspetti diagnostici di laboratorio sono in continua evoluzione e fanno riferimento all’ultima Circolare ministeriale disponibile. Rimani aggiornato sulla situazione del focolaio internazionale da nuovo coronavirus 2019-nCoV e sulla situazione in Italia.

 

28/1/2020 - Un caso confermato in Germania: il commento di Giovanni Rezza (ISS)

L’eventualità che anche in Europa si verifichi un contagio secondario, dovuto cioè al contatto con una persona infetta, come avvenuto oggi in Germania, era fra quelle ritenute possibili, e non comporta un cambiamento delle misure da prendere per arginare l’epidemia già in atto. Continua a leggere il Primo Piano ISS con il commento di Giovanni Rezza (direttore del Dipartimento di Malattie infettive, ISS).

 

27/1/2020 - Silvio Brusaferro (Presidente ISS): situazione in evoluzione

L’aggiornamento sulla nuova epidemia è costante, le autorità sanitarie sono allertate e lavorano in collaborazione per cercare di controllare l’emergere dei nuovi casi. Importante e raccomandabile è affidarsi a fonti ufficiali. Guarda l’intervista a Silvio Brusaferro (Presidente ISS) e consulta la pagina sul focolaio internazionale.

 

23/1/2020 - Nuovo coronavirus (2019-nCoV)

Cosa sono i coronavirus e come si diffondono? Come fare a prevenire l’infezione? Per rispondere a queste domande e venire incontro a cittadini e operatori EpiCentro pubblica una nuova sezione dedicata ai coronavirus e fa il punto della situazione sul focolaio di infezione da un nuovo coronavirus (2019-nCoV). Al 20 gennaio 2020, secondo il risk assessment pubblicato il 22 gennaio dall’ECDC, sono stati notificati complessivamente 295 casi confermati di infezione da 2019-nCoV e 4 decessi.