ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Aspetti epidemiologici

Nel mondo

Secondo gli ultimi dati dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), nel 2016 a livello globale si sono stimati 376 milioni di nuovi casi di 4 IST tra le più diffuse e curabili (infezione da Chlamydia trachomatis, gonorrea, sifilide e infezione da Trichomonas vaginalis), in donne e uomini di età compresa tra i 15 e i 49 anni. In particolare, 127 milioni di nuovi casi di infezione da Chlamydia trachomatis, 87 milioni di nuovi casi di gonorrea, 6 milioni di nuovi casi di sifilide e 156 milioni di nuovi casi di tricomoniasi. Inoltre, si è stimato a livello globale che più di 500 milioni di persone vivono con l'infezione genitale da herpes virus (Herpes simplex virus - HSV), circa 300 milioni di donne hanno un'infezione da Papilloma virus (HPV) che è la causa principale del cancro cervicale, e 240 milioni di persone vivono con un’infezione da epatite B. Sia le infezioni da HPV che quelle da epatite B sono prevenibili con la vaccinazione. Infine, sempre secondo le stime dell’OMS, nel 2016 circa un 1 milione di donne in gravidanza hanno contratto la sifilide, responsabile di più di 350.000 esiti avversi alla nascita, tra cui 200.000 neonati nati morti o morti dopo la nascita.

 

Risorse utili

Data di ultimo aggiornamento: 19 marzo 2020

Revisione a cura di: Maria Cristina Salfa e Barbara Suligoi - Dipartimento malattie infettive, ISS