Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura dell'Istituto superiore di sanità

Promozione della salute e della crescita sana nei bambini della scuola primaria

Cos’è OKkio alla SALUTE?

Orientare la realizzazione di iniziative utili ed efficaci per il miglioramento delle condizioni di vita e di salute dei bambini delle scuole primarie è l’obiettivo di OKkio alla SALUTE, progetto per la realizzazione di un sistema di indagini sulle abitudini alimentari e sull’attività fisica dei bambini delle scuole primarie (6-10 anni).

 

Secondo i dati disponibili, infatti, nel nostro Paese il 24% dei ragazzi tra i 6 e i 17 anni presenta un eccesso di peso: un fenomeno che sembra interessare maggiormente le fasce di età più basse e che è più frequente al sud Italia.

 

Per definire e mettere a regime un sistema nazionale di raccolta dati, con il diretto coinvolgimento delle Regioni, che permetta l’acquisizione di informazioni su alcuni parametri antropometrici, abitudini alimentari e attività fisica, il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ccm) del Ministero della Salute e le Regioni hanno affidato al Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps) dell’Iss il coordinamento di OKkio alla SALUTE, iniziativa collegata al programma europeo “Guadagnare salute” e al Piano nazionale di prevenzione.

 

In particolare, per favorire l’attività fisica e una sana alimentazione, è necessario sapere cosa mangiano e quanto si muovono i bambini. La scuola è quindi il luogo ideale per raccogliere queste informazioni. Nell’ottica di un’evoluzione verso un sistema di sorveglianza - cioè una raccolta continua nel tempo finalizzata all’azione - è stato quindi sviluppato un sistema che permetta la raccolta dei dati nelle scuole, che sia sostenibile nel tempo ed efficace nel guidare gli interventi di sanità pubblica.

 

Il contesto istituzionale

OKkio alla SALUTE è parte di un più ampio progetto del Ccm “Sistema di indagini sui rischi comportamentali in età 6-17 anni”, promosso dal Ministero della Salute e dal Ministero della Pubblica Istruzione.

 

La realizzazione del progetto è affidata alle Regioni e alle Asl, in collaborazione con la scuola, e il coordinamento al Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps) dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) coadiuvato dall’Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio che cura i rapporti e le comunicazioni con gli Uffici Scolastici Regionali e con le scuole.

 

Modalità di realizzazione

  • registrazione delle misure antropometriche degli alunni delle scuole primarie (peso e altezza)
  • raccolta di informazioni sull’ambiente scolastico, sulle attività formative riguardanti l’attività fisica e la nutrizione, svolte dalla scuola in autonomia o in collaborazione con altre istituzioni
  • raccolta di informazioni sulle abitudini alimentari, sull’attività fisica e la sedentarietà dagli alunni delle scuole primarie, effettuata tramite un semplice questionario riempito dai bambini in classe
  • raccolta di informazioni sulle abitudini alimentari, sull’attività fisica e la sedentarietà dei bambini, effettuata tramite un questionario indirizzato ai genitori.

In una seconda fase, il progetto prevede la realizzazione di un supporto informativo alle scuole per orientarle agli interventi di maggiore efficacia a favore della promozione della salute dei bambini.

 

Consulta:

 

TOP