ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Aspetti epidemiologici: la tubercolosi multi-resistente (MDR) ed estremamente resistente (XDR)

La resistenza ai farmaci antitubercolari è un problema globale e i dati di sorveglianza indicano che la sua prevalenza è elevata in vari Paesi, inclusi molti Paesi ad alta incidenza di Tb nella Regione europea dell’OMS.

 

In Italia

Secondo i dati riportati nel rapporto ECDC-OMS “Tuberculosis surveillance and monitoring in Europe 2021 (2019 data)”, pubblicato a marzo 2021, in Italia, nel 2019, sono stati notificati 62 casi di tubercolosi multiresistente (MDR-TB). Tra i 38 casi accertati di polmonite MDR-TB (2,2%), 2 sono risultati estremamente resistenti (XDR-TB). Non sono disponibili dati sull’esito del trattamento dei casi MDR e XDR.

 

Nella Regione europea dell’OMS

Secondo il documento congiunto ECDC-OMS “Tuberculosis surveillance and monitoring in Europe 2020 (2019 data)”, 9 dei 30 Paesi del mondo con il burden più elevato di MDR-TB si trovano nella Regione europea. Si stima che nel 2019, si siano verificati nella regione 70 mila nuovi casi di Tb resistente alla rifampicina o multiresistenti (RR/MDR-Tb), con 46.000 stimati tra i pazienti con diagnosi accertata di Tb polmonare. Ciò rappresenta circa il 15% del carico globale di 465.000 casi RR/MDR-TB.

 

Complessivamente, il 32,2% dei casi notificati di tubercolosi polmonare, testati per la sensibilità ai farmaci di prima linea, sono risultati essere resistenti ai farmaci di prima linea (RR/MDR-TB). La prevalenza di RR/MDR-TB tra i casi accertati nuovi e precedentemente trattati di TB polmonare è stata rispettivamente del 21,1% e del 54,4%.

 

Nei Paesi UE/SEE

Dei 31.007 casi accertati notificati nel 2019 nei Paesi UE/SEE, sono disponibili risultati dei test di farmacosensibilità per 24.812 casi. Di questi 834 (3,4%) presentavano una forma multiresistente (MDR-TB). I Paesi con la più alta percentuale di casi di MDR-TB tra i casi con risultati di farmacosensibilità (Francia esclusa) sono stati l'Estonia (21,3%) e la Lituania (17%).

 

Nel 2019, la XDR-TB è stata rilevata in 128 (21,9%) dei 584 casi di MDR testati per sensibilità ai farmaci di secondo livello. Il 21,9% dei 584 casi di MDR-TB testati per la sensibilità ai farmaci di seconda linea avevano una forma di Tb estremamente resistente (XDR-TB). La proporzione di casi di XDR-TB tra i casi di MDR-TB polmonare con risultati di farmacosensibilità per i farmaci antitubercolari di seconda linea è rimasta tra il 20,0% e il 25% dal 2015. La Lituania e la Romania hanno segnalato il 75% dei casi totali di XDR-TB notificati nel 2019.

 

Nel mondo

Secondo il “Global tuberculosis report 2020” nel 2019, il 61% delle persone con Tb accertata sono state testate per resistenza alla rifampicina. In totale sono stati identificati e notificati 206.030 mila casi di RR/MDR-TB. Nello stesso anno sono inoltre stati notificati 12.530 casi di XDR-Tb. Si stima che il 3,3% di casi di nuova diagnosi e il 18% di casi precedentemente trattati abbiano sviluppato una TB RR/MDR. Il numero stimato di nuovi casi con TB-RR è 465.000, di cui il 78% MDR-TB. India, Cina e Federazione Russia sono i tre Paesi dove si sono verificati quasi la metà dei casi resistenti.

 

Nel 2019, solo 177.099 casi dei 206.030 casi totali notificati di MDR-RR-TB hanno iniziato la terapia, valore in aumento rispetto a quello del 2018, ma ancora basso.

 

Data di ultima revisione della pagina: 6 maggio 2021

Data di creazione della pagina: 22 marzo 2018

Revisione a cura di: Antonietta Filia, Dipartimento Malattie infettive, ISS