English - Home page

ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Aspetti epidemiologici: la tubercolosi multi-resistente (MDR) ed estremamente resistente (XDR)

La resistenza ai farmaci antitubercolari è un problema globale e i dati di sorveglianza indicano che la sua prevalenza è elevata in vari Paesi, inclusi molti Paesi ad alta incidenza di TB nella Regione europea dell’OMS.

 

In Italia

Secondo i dati pubblicati nel capitolo dell’Annual Epidemiological Report dedicato alla tubercolosi (dati 2020), in Italia, nel 2020, sono stati notificati 34 casi di tubercolosi multiresistente (MDR-TB). Non sono disponibili dati sull’esito del trattamento dei casi MDR.

 

Nei Paesi UE/SEE

Dei 33.148 casi di TB accertati notificati nel 2020 nei Paesi UE/SEE, sono disponibili risultati dei test di farmacoresistenza per 14.997 casi (78.2%). Di questi 649 (4,3%) erano resistenti alla rifampicina (RR), 566 (3,8%) presentavano una forma multiresistente (MDR-TB) con resistenza ad almeno i due farmaci di prima linea isoniazide e rifampicina e 595 (4,2%) riportano resistenza alla rifampicina e multiresistenza (RR/MDR-TB). Nel 2020, la proporzione di casi con resistenza alla rifampicina o multiresistenza era simile al 2019.

 

Nel 2020, 417 (64,3%) dei 649 casi RR/MDR-TB sono stati testati per resistenza ai fluorochinoloni. Tra questi 115 sono risultati pre-XDR (resistente alla rifampicina e a qualsiasi fluorochinolone). La maggior parte di questi (82 di 115) sono stati testati per almeno un altro farmaco del Gruppo A (bedaquiline e linezolid) e il 45,1% (37 casi) sono risultati estremamente resistente (XDR-TB). La proporzione è aumentata nel 2020 (da 22,4% di 126 nel 2019) ma i numeri rimangono complessivamente bassi. 

 

La Lituania e la Romania hanno segnalato oltre il 50% dei casi totali di XDR-TB notificati nel 2020.

 

Nel mondo

Secondo il “Global tuberculosis report 2021” nel 2020, il 71% delle persone con TB confermata microbiologicamente sono state testate per resistenza alla rifampicina (nel 2019 la percentuale era del 61%). Tra questi sono stati notificati 132.222 mila casi resistenti alla rifampicina e multiresistenti (RR/MDR-TB) e 25 681 casi di pre-XDR-TB o XDR-TB (tubercolosi estremamente resistente) per un totale di 157.903 casi di TB resistente. Si tratta di una diminuzione del 22% rispetto ai 201 997 casi rilevati nel 2019, in linea con le riduzioni osservate nello stesso periodo nel numero totale di persone con nuova diagnosi di TB (18%) e del numero di persone con TB polmonare batteriologicamente confermate (17%). È diminuito anche il numero di persone con RR/MDR-TB che hanno iniziato un trattamento nel 2020 rispetto al 2019 (-15%, da 177.100 nel 2019 a 150.359 nel 2020).

 

Data di ultima revisione della pagina: 15 settembre 2022

Data di creazione della pagina: 22 marzo 2018

Revisione a cura di: Antonietta Filia, Giacomo Facchin, Dipartimento Malattie infettive, ISS