ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

DEEP SEAS – FAR SEAS – ALHAMBRA workshop

  

L’Osservatorio Nazionale Alcol e il Centro Oms per la promozione della salute e la ricerca sull’alcol ITA-79 in ISS sono parte attiva di un consorzio di ricerca tra le principali istituzioni sanitarie e di ricerca europee, creato per dare seguito alle indicazioni della Joint Action RARHA (Reducing Alcohol Related Harm in Europe).

 

L’obiettivo del consorzio è di incrementare il supporto e la condivisione tra Stati membri e contribuire alla costruzione di nuove capacità per contrastare il rischio derivante dal consumo di alcol a livello europeo e nei Paesi dell’Unione europea (EU). Per tale finalità il consorzio europeo ha partecipato e si è aggiudicato le tre call for tender lanciate dall’Agenzia esecutiva CHAFEA (Consumers, Health, Agriculture and Food Executive Agency) su input della Commissione Europea, della DG SANTE, degli Stati Membri e del CNAPA, Committee on National Alcohol Policies and Actions, assicurando lo svolgimento di tre contratti di servizio. Lo scopo dei contratti è di generare, tra il 2020 e il 2022, una serie di buone pratiche, linee guida europee e valutazioni sull’impatto dell’alcol in Europa, attraverso i sistemi di monitoraggio messi a punto nel corso della Joint Action RARHA e strumenti per l’identificazione precoce e l’intervento breve sul rischio alcol-correlato e sulla prevenzione della Sindrome Feto Alcolica (FAS). Da dicembre 2020 il coordinamento del consorzio europeo costituito dalle progettualità DEEP SEAS, FAR SEAS e ALHAMBRA ha programmato, e in parte svolto, una serie di workshop dedicati alle tematiche più salienti dell’agenda europea sulla prevenzione dai rischi derivanti dal consumo di alcol. L’Osservatorio Nazionale Alcol dell’ISS svolge la sua attività di consulenza e di valutazione esperta richiesta dalla Commissione europea anche attraverso la produzione di dati ed evidenze scientifiche, sviluppate ad hoc e presentate nel corso delle sessioni in cui i webinar sono organizzati. Gli incontri richiedono infatti la partecipazione delle istituzioni e degli esperti internazionali, per orientare e alimentare il dibattito che costituisce la base per la creazione del consenso su linee guida e azioni condivise da proporre a livello europeo. La prima delle sette tematiche individuate è stata focalizzata a dicembre 2020 sulla regolamentazione europea della pubblicità, del marketing e della sponsorizzazione, sia attraverso i canali tradizionali che su quelli digitali in vasta espansione. A marzo 2020, il secondo dei sette webinar internazionali previsti, ha affrontato il tema “L'alcol e la sua relazione con il cancro, le disuguaglianze socioeconomiche, l'alimentazione e l'obesità”.

 

 

I consorzi europei DEEP SEAS – FAR SEAS – ALHAMBRA in breve

  • DEEP SEAS (Developing and Extending Evidence and Practice from the Standard European Alcohol Survey): iniziato il 18 dicembre 2018 il progetto prevede uno studio di fattibilità per lo sviluppo di un piano di azione regionale per le buone pratiche e una serie di workshop per lo scambio di conoscenze e il rafforzamento delle competenze su temi politici specifici legati all'alcol, e uno studio di fattibilità per inserire l’intervento breve per ridurre il consumo dannoso di alcol nella medicina di base.
  • FAR SEAS (Fetal Alcohol Reduction and exchange of European knowledge after SEAS): iniziato l’otto luglio 2019, il progetto ha l’obiettivo di sviluppare, sperimentare e valutare le buone pratiche per la riduzione del rischio dello spettro dei disturbi feto-alcolici (FASD) e danni alcol-correlati nelle donne in gravidanza e in età fertile.
  • ALHAMBRA (Alcohol Harm Measuring And Building Capacity for policy Response and Action): il progetto, iniziato a novembre del 2020, si propone di fornire alle autorità nazionali il supporto necessario per comprendere la complessità delle politiche per la salute in relazione ai danni alcol correlati e aiutare nell’implementazione di politiche integrate ed efficaci.

Il ruolo e la leadership dell’ISS nei workshop

L’ISS, oltre a partecipare con ruolo peculiare di consulenza esperta per le varie attività previste nei tre contratti di servizio concordati con la Commissione europea, è leader della valutazione tecnico-scientifica di tutte le attività dell’intero consorzio. L’Osservatorio Nazionale Alcol (ONA) dell’ISS è impegnato nel consorzio di ricerca europeo, avviato in prosecuzione della Joint Action RARHA, nello svolgimento di attività prioritarie commissionate dall’Unione europea attraverso il finanziamento “EU supported actions on alcohol related to public health” finalizzato a garantire il sostegno agli Stati membri negli studi e nelle attività di rafforzamento delle capacità per ridurre i danni alcol-correlati. Lo scopo del contratto di servizio è fornire alla Commissione europea elementi indispensabili per supportare gli Stati membri nel costruire la loro capacità di ridurre i danni alcol-correlati e fornire le ultime conoscenze su argomenti specifici legati all'alcol.

 

In particolare, l’ONA ha partecipato all’organizzazione e allo svolgimento degli eventi come parte competente nel coordinamento delle attività del consorzio europeo costituito dalle progettualità DEEP SEAS (Developing and Extending Evidence and Practice from the Standard European Alcohol Survey), FAR SEAS (Fetal Alcohol Reduction and exchange of European knowledge after SEAS) e ALHAMBRA (Alcohol Harm Measuring And Building Capacity for policy Response and Action) contribuendo a garantire l’aggiornamento formale e istituzionale connesso al monitoraggio epidemiologico, ai sistemi formali di sorveglianza, alle linee guida, alla valutazione dei nuovi strumenti di identificazione precoce, alle modalità di formazione e d’intervento relativo alla prevenzione dei Disturbi da Uso di Alcol (DUA), alla conduzione di studi e protocolli pilota in Primary Health Care in località Europee selezionate (Portogallo, Catalogna, Polonia) fornendo e aggiornando le evidenze scientifiche da mettere a disposizione della Commissione e degli Stati membri. Implementate, quindi, in prosecuzione della Joint Action RARHA, le attività delineate formalmente dall’UE attraverso il contratto di servizi della CHAFEA “EU supported actions on alcohol related to public health”, i webinar rappresentano l’occasione d’incontro e dibattito tra i maggiori esperti, nel merito di quanto utile a fornire evidenze e a garantire il sostegno agli Stati membri negli studi e nelle attività di rafforzamento delle capacità per ridurre i danni alcol-correlati.

 

Contenuti correlati

 

Data di pubblicazione della pagina: 25 marzo 2021

Testo scritto da: Emanuele Scafato, Claudia Gandin, Silvia Ghirini, Alice Matone - WHO Collaborating Centre for Research & Health Promotion on Alcohol and Alcohol-Related Health Problems - Osservatorio Nazionale Alcol, Centro Nazionale Dipendenze e Doping, ISS