English - Home page

ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS


Baby Friendly: online i materiali aggiornati



Dal 1 aprile sono disponibili i materiali aggiornati per il programma Insieme per l’Allattamento dell’UNICEF Italia, in particolare la “Guida all’applicazione dei passi” e il “Kit per la verifica della competenze di operatrici e operatori” nell’implementazione delle Iniziative Baby Friendly (BFI) per ospedali e per i servizi territoriali.

 

La Guida è stata rivista in base ai documenti internazionali e nazionali e propone percorsi diversi in base al contesto di applicazione. I destinatari sono tutti gli attori coinvolti nella definizione delle politiche per la salute materno-infantile e nell’assistenza a donne in gravidanza, famiglie, bambini e bambine.

 

Il kit per la verifica delle competenze è necessario per garantire che operatrici e operatori che lavorano a contatto con le madri e le famiglie abbiano le conoscenze, le abilità e gli atteggiamenti per sostenere l’allattamento, nell’arco dell’intero percorso nascita e dei primi 1000 giorni. 

 

Il processo per diventare “Baby-Friendly” è spesso caratterizzato da una profonda trasformazione, che cambia l’intero ambito dell’alimentazione dei neonati e, più in generale, la qualità della formazione pre-laurea e delle cure. Di conseguenza, il focus è più centrato sulle famiglie; l’atteggiamento del personale nei confronti dell’alimentazione dei neonati e delle neonate è migliorato così come sono aumentate le competenze delle operatrici e degli operatori.

 

Nella pagina dedicata, si trovano i materiali utili per chi intraprende i percorsi per diventare Ospedali Amici, Comunità Amiche o Corsi di Laurea Amici, insieme ai documenti storici che ne formano le basi per l’attuazione dell’art.24 della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e dei relativi documenti nazionali.

 

In ogni contesto, l’allattamento rappresenta una componente vitale del diritto di ogni bambina e ogni bambino di godere del miglior stato di salute possibile, nel rispetto del diritto di ogni madre di prendere una decisione consapevole su come alimentare suo/a figlio/a, basata su informazioni complete, sostenute da prove di efficacia, libere da interessi commerciali, e con il sostegno necessario che le consenta di portare a termine la sua decisione.

 

 

Data di pubblicazione della pagina: 7 aprile 2022

Testo scritto da: Elise Chapin e Stefania Solare, UNICEF Italia