ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Archivio per anni

 

13 febbraio 2020

Coronavirus: come si è arrivati alla sperimentazione della Clorochina

I primi risultati della sperimentazione clinica con clorochina, avviata nelle scorse settimane dal Chinese Clinical Trial Registry, sembrano incoraggianti. La clorochina è un antimalarico dimostratosi efficace in vitro e su modelli animali contro numerosi virus tra cui il coronavirus della SARS. L'idea di usare la clorochina contro il coronavirus della SARS fu lanciata nel 2003 da Andrea Savarino, ora ricercatore dell’Istituto Superiore di Sanità. Per approfondire leggi il Primo Piano dell’ISS che ripercorre la storia dall’utilizzo di questo farmaco contro il coronavirus della SARS ad oggi.

 

Fragilità tra gli anziani

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha sviluppato un’APP che permette agli operatori socio-sanitari di identificare gli anziani a maggior rischio di fragilità a causa del loro scarso livello di attività fisica, così da indirizzarli verso percorsi idonei alle loro condizioni. L’APP è stata presentata durante convegno “Prevenzione e contrasto della fragilità nell’anziano” che si è svolto il 4 febbraio 2020 all’ISS. Leggi la pagina dedicata al progetto e scarica le presentazioni dei relatori intervenuti al convegno.

 

Demenze: materiali on line

Sono on line i video delle presentazioni dei relatori intervenuti al XIII Convegno organizzato dall’Osservatorio Demenze dell’ISS “Il Contributo dei Centri per i disturbi cognitivi e le Demenze nella gestione integrata dei pazienti” che si è svolto il 14 e 15 novembre 2019. Consulta la pagina dedicata.

 

Politiche di promozione dell’attività fisica per il contrasto delle malattie cardiovascolari

L’OMS Europa dedica un nuovo report all’importanza dell’attività fisica e al ruolo che riveste nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. Il testo, scritto soprattutto per i legislatori, fa il punto sulla diffusione delle malattie cardiovascolari in Europa, sui livelli di attività fisica praticati dalla popolazione e sul ruolo che l’attività fisica può svolgere non solo per la prevenzione delle malattie cardiovascolari, ma anche per il trattamento, fornendo una panoramica delle conoscenze scientifiche più recenti. Leggi l’approfondimento a cura di Barbara De Mei e Chiara Donfrancesco (ISS).

 

Programma per la salute per i cittadini dell’UE

Offrire finanziamenti a progetti in tutta l'UE, prevenire le malattie, sostenere l'attuazione della legislazione dell'UE in materia di gravi minacce per la salute a carattere transfrontaliero: sono queste le azioni chiave del programma di lavoro 2014-2020 nel settore della salute pubblica. Ne parla Véronique Wasbauer direttrice della Health, Agriculture and Food Executive Agency.