ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Ultimi aggiornamenti

29/10/2020 - Settimana dell’invecchiamento attivo e in salute 2020: i dati di PASSI d’Argento

In occasione della Settimana dell’invecchiamento attivo e in salute (2-6 novembre 2020), EpiCentro propone una riflessione sulla popolazione anziana attraverso i dati raccolti dalla sorveglianza PASSI d’Argento tra il 2016 e il 2019. Punto di partenza le condizioni di salute, l’attività fisica praticata e la partecipazione alla vita sociale e familiare. Leggi il testo completo e scarica l’infografica dedicata, in italiano (png 279 kb) e inglese (png 281 kb).

 

30/4/2020 - Pause attive. La scuola promuove salute

In questo particolare frangente segnato dalla pandemia di COVID-19 la scuola, pur se a distanza, continua la sua opera di educazione e formazione ma anche di promozione della salute con proposte per accompagnare i propri allievi nel mantenimento dell’attività fisica anche a casa con una raccolta virtuale di proposte. La scuola, dunque, sostiene un approccio globale alla promozione della salute rivolta alla comunità scolastica nel suo insieme. Una proposta a distanza che sfrutta le innumerevoli possibilità fornite dalle nuove tecnologie. Tra una videolezione e l'altra vengono ad esempio praticate le cosiddette “pause attive” ossia brevi “esplosioni” di attività fisica svolte in classe come un momento di break dalla fase di apprendimento. La didattica tramite internet porta con sé un calcolato di rischio di sedentarietà che può essere fugato mettendo in pratica alcuni accorgimenti come suggerito dall’iniziativa irlandese Active School Flag (ASF) adottata da diverse scuole aderenti alla Rete Piemontese delle Scuole che Promuovono Salute (Rete SHE). L'Active School Flag ha lo scopo di aumentare i livelli di attività fisica per i bambini/ragazzi (5-18 anni), tramite le pause attive. Gli insegnanti stimolano i bambini a fare attività fisica e giochi attivi con la sorveglianza dei genitori e previa verifica degli spazi domestici adatti. Il DoRS - Centro di documentazione per la promozione della salute – della Regione Piemonte mette a disposizione sul proprio sito il padlet “Attività fisica e pause attive”, un'applicazione educativa dove sono raccolti materiali per le scuole di ogni ordine e grado in tema di attività fisica, pause attive e formazione per insegnanti. Una bussola virtuale, quindi, per orientarsi tra i molti materiali proposti: aggiornamenti, iniziative, approfondimenti, risorse messe in campo per promuovere uno stile di vita attivo, in collaborazione con l’Ufficio IV - Conferenza Regionale Educazione Fisica e Sportiva USR Piemonte. Consulta l’articolo sul sito del DoRS e il padlet “Attività fisica e pause attive”.

 

1/4/2020 - L’attività fisica in casa… non ha età!

Con uno sguardo agli over 65enni continua la pubblicazione degli approfondimenti tematici - e delle schede grafiche - dedicati a come rimanere attivi fisicamente anche durante questo periodo di isolamento domiciliare. La salute psicofisica delle persone dai 65 anni in su può essere, infatti, particolarmente esposta ai rischi legati all’inattività fisica, a causa della lunga permanenza in casa. Ma per limitare noia e sedentarietà e facilitare il mantenimento delle capacità cognitive, è possibile svolgere alcune attività (fare i lavori domestici, ballare, dedicarsi ad un hobby) ed esercizi fisici (rafforzamento muscolare, esercizi per la flessibilità, di equilibrio e per la flessibilità), tenendo in considerazione le differenti condizioni di vita di ogni persona. Per approfondire leggi l’approfondimento L’attività fisica in casa: investire il tempo in salute… non ha età!. Per le persone di 65 anni e oltre e scarica la scheda grafica “L’attività fisica in casa… non ha età! Per le persone di 65 anni e oltre” (pdf 726 kb).

 

28/3/2020 - Attività fisica a casa. Consigli per gli adulti

Adulti in movimento… anche a casa. Dopo aver pubblicato consigli pratici per bambini e ragazzi, l’ISS continua a offrire consigli pratici (con materiali grafici dedicati) a operatori sanitari e famiglie costretti a casa in questa situazione di emergenza generale. Anche gli adulti, nella fascia d’età 18-64 anni, si trovano a trascorrere la giornata nella propria abitazione, prevalentemente in ambienti chiusi, svolgendo attività spesso di tipo sedentario. E dunque: un po’ di stretching (che mantiene i muscoli flessibili, forti e in salute), di rafforzamento muscolare e di attività aerobica (che migliora la funzionalità cardiorespiratoria), per rimanere attivi anche restando in casa. Leggi l’approfondimento Adulti in movimento…anche a casa e scarica la scheda grafica “Adulti in movimento… anche a casa! Per adulti dai 18 ai 64 anni” (pdf 6 Mb).

 

24/3/2020 - Stili di vita: anche gli adolescenti si muovono a casa

Con un approfondimento dedicato ai ragazzi dai 12 ai 17 anni, l’ISS continua la produzione di materiali dedicati agli operatori sanitari e alle famiglie che sono costrette a rimanere a casa in questa situazione di emergenza generale. Anche gli adolescenti, infatti, si trovano a trascorrere la giornata in casa, in spazi chiusi e impegnati in attività per la maggior parte sedentarie. Indicazioni pratiche su quali attività svolgere per migliorare la salute e il benessere ed esempi di attività fisica da svolgere in casa. Completa l’approfondimento una scheda grafica dedicata. Leggi l’approfondimento "Anche gli adolescenti si muovono a casa" e la scheda grafica (pdf 872 kb).

 

21/3/2020 - Stili di vita sani nell’emergenza: crescendo l’attività fisica è gioco e allenamento

Vola palloncino, percorso a ostacoli, basket “casalingo”, freeze-dance, salto in lungo. Sono alcuni esempi di attività/giochi pensati per i bambini e i ragazzi di 5-11 anni e riportati nella nuova scheda grafica prodotta dall’ISS. Continua, infatti, la pubblicazione di materiali pensati per essere di supporto agli operatori sanitarie e, tramite loro, alle famiglie e fornire indicazioni pratiche e attività per migliorare la salute e il benessere in questa situazione emergenziale. Consulta e scarica la scheda grafica “Crescendo l’attività fisica è gioco e allenamento! Per i bambini e i ragazzi dai 5 agli 11 anni” (pdf 708 kb) e l’approfondimento dedicato.

 

19/3/2020 - COVID-19: Stili di vita sani anche nell'emergenza

In una situazione di emergenza e di crisi come quella che stiamo vivendo in questo periodo, le persone e le famiglie sono costrette ad affrontare faticosi cambiamenti e a modificare radicalmente le proprie abitudini quotidiane, ritrovandosi a vivere in casa, più o meno isolati. Gli operatori socio-sanitari impegnati sul territorio, nelle diverse opportunità di interazione con i cittadini, possono cogliere l’occasione per dare un messaggio orientato a rafforzare l’importanza di stili di vita salutari, al fine di ottenere benefici non solo dal punto di vista fisico, ma anche dal punto di vista psicologico e relazionale. L’ISS, tramite il sito EpiCentro, avvia una serie di aggiornamenti in cui saranno proposte indicazioni e attività per migliorare la salute e il benessere in questa situazione emergenziale. Si tratta di materiali pratici, pensati per essere di supporto agli operatori e, tramite loro, alle famiglie. Consulta:

 

13/2/2020 - Politiche di promozione dell’attività fisica per il contrasto delle malattie cardiovascolari

L’OMS Europa dedica un nuovo report sull’importanza dell’attività fisica e sul ruolo che riveste nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. Il testo, scritto soprattutto per i legislatori, fa il punto sulla diffusione delle malattie cardiovascolari in Europa, sui livelli di attività fisica praticati dalla popolazione e sul ruolo che l’attività fisica può svolgere non solo per la prevenzione delle malattie cardiovascolari, ma anche per il trattamento, fornendo una panoramica delle conoscenze scientifiche più recenti. Leggi l’approfondimento a cura di Barbara De Mei e Chiara Donfrancesco (ISS).

 

30/01/2020 - La salute è movimento: buone pratiche dalla Asl di Asti

Il DoRS - Centro di documentazione per la promozione della salute della Regione Piemonte – ha curato la sintesi del progetto “La salute è movimento” dell’Asl di Asti. Il progetto propone buone pratiche di attività fisica integrate con le politiche comunali a cui si possono ispirare i programmatori del territorio. Il documento consta di cinque pagine corredate da foto alle quali segue la sintesi del punteggio ottenuto dal progetto dell’Asl di Asti con la griglia per l'individuazione delle buone pratiche; chiudono il testo una sitografia e una bibliografia essenziali. La salute in movimento unisce due progetti - Gruppi di cammino e corsi di Attività Fisica Adattata - e risponde ad azioni del Programma 2 “Guadagnare Salute Piemonte. Comunità e ambienti di vita” e del Programma 4 "Guadagnare Salute Piemonte. Promozione della salute e prevenzione nel setting sanitario", del Piano Regionale di Prevenzione 2014-2019. Per approfondire consulta la pagina dedicata sul sito del Dors.