ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Ultimi aggiornamenti

25/11/2021 - Promuovere, sostenere, facilitare l’attività fisica: approvate le Linee di indirizzo 2021 del ministero della Salute

La Conferenza Stato-Regioni ha approvato il 3 novembre 2021 le “Linee di indirizzo sull’attività fisica. Revisione delle raccomandazioni per le differenti fasce d’età e situazioni fisiologiche e nuove raccomandazioni per specifiche patologie”, elaborate dal Tavolo di lavoro intersettoriale per la promozione dell’attività fisica e la tutela della salute nelle attività sportive. Il documento, rappresenta un riferimento importante per le Regioni a sostegno della progettazione dei piani di prevenzione regionali, e per le Istituzioni e le Organizzazioni impegnate nella progettazione di percorsi di formazione superiore sulla promozione dell’attività fisica. Tra queste si colloca l’Istituto Superiore di Sanità, che ha partecipato alla stesura delle Linee di indirizzo del 2019 e del 2021 e che ha tra i suoi compiti principali la formazione dei professionisti del territorio impegnati in attività salute pubblica. Leggi l’approfondimento a cura di Daniela Galeone e Maria Teresa Menzano (Ministero della Salute); Ilaria Luzi e Barbara De Mei (ISS).

 

30/9/2021- Dalla Commissione europea un’iniziativa per promuovere gli stili di vita salutari

Il 23 settembre è ufficialmente partita la campagna biennale HealthyLifeastyle4All (che si può tradurre come Stili di vita salutari per tutti), fondata su tre principi basilari: aumentare la consapevolezza sull’importanza di adottare stili di vita salutari in ogni fase della vita; migliorare l’alimentazione, l’accesso allo sport e all’attività fisica in un’ottica inclusiva, che non discrimini i gruppi di popolazione più svantaggiati; adottare un approccio olistico che comprenda iniziative e interventi su alimentazione, salute, benessere e sport. A livello nazionale e locale organizzazioni e istituzioni possono impegnarsi volontariamente in iniziative, attività o campagne di promozione di stili di vita salutari per tutta la popolazione. Per partecipare è necessario sottomettere un “pledge”, ovvero una promessa che impegna al raggiungimento di uno specifico obiettivo durante il periodo di svolgimento della campagna. Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

 

16/9/2021 - Muoviti sostenibile... e in salute: la settimana europea della mobilità 2021

Si svolge dal 16 al 22 settembre l’edizione 2021 della European Mobility Week, la Settimana Europea della Mobilità. L’evento celebra quest’anno la sua ventesima edizione che risente inevitabilmente dell’emergenza sanitaria globale da COVID-19, come si evince dalla scelta del tema-guida Mobilità sostenibile, in sicurezza e in salute, e dello slogan Muoviti sostenibile…e in salute. Le città stanno rispondendo alle conseguenze che la pandemia ha avuto sulla mobilità, dalla necessità di ristabilire la fiducia nel trasporto pubblico, all’aumento della mobilità attiva e dell’uso della mobilità a basse emissioni, che richiedono ulteriore supporto e promozione. Leggi il commento di Ilaria Luzi e Giovanni Assogna (ISS).

 

8/4/2021 - Giornata mondiale dell’attività fisica 2021

Si è svolta il 6 aprile la Giornata mondiale dell’attività fisica, nata per sottolineare l’importanza di promuovere uno stile di vita attivo in tutta la popolazione e in ogni fase della vita. Sostenuta dall’ONU e promossa dal network AgitaMundo, l’iniziativa ha scelto quest’anno lo slogan “Attività fisica: poco, vale molto!”. Un messaggio di incoraggiamento che ha assunto un significato ancora più importante nel corso della pandemia di COVID-19 a causa della quale ci si è trovati spesso costretti a una sedentarietà forzata. Leggi l’approfondimento a cura di Ilaria Luzi (ISS) e l’analisi ad hoc realizzata dalle sorveglianze PASSI e PASSI d’Argento sui dati preliminari relativi al periodo marzo-dicembre 2020, focalizzata sui livelli di attività fisica raggiunti rispettivamente da adulti e anziani. Consulta anche i dati aggiornati per l’Italia, l’Europa e il mondo.

 

18/3/2021 - Salute dei bambini europei: i dati della Sorveglianza di popolazione COSI

In Europa, ogni giorno, il 78,8% dei bambini tra i sei e i nove anni fa la colazione, il 42,5% consuma frutta fresca e il 22,6% consuma verdura. Il 50% si reca a scuola a piedi o in bici e il 60,2% trascorre meno di due ore al giorno di fronte a un dispositivo elettronico. Sono alcuni dei dati che emergono dalle nuove fact sheet pubblicate dall’OMS Europa sulla base dei dati 2015-17 della Sorveglianza pediatrica COSI. Leggi di più nell’approfondimento.