English - Home page

ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Venezia, 21-22 giugno 2012

Incontro scientifico - sessione parallela 1B

 

22 giugno

 

ore 11.15-13.00

 

Città e salute

 

In questi ultimi anni è maturata la consapevolezza che la prevenzione, la protezione e la promozione della salute richiedono aggiornamento, adeguamento e rafforzamento.

I numerosi fattori che concorrono a determinare salute, e lo stretto rapporto con lo sviluppo socio-economico, rendono necessario un approccio trasversale, lo sviluppo di reti e alleanze che integrino i settori della politica in funzione della salute e prevedano la condivisione degli obiettivi da parte degli attori coinvolti. Oggi i comportamenti salutari sono resi difficili dall’organizzazione e dal disegno urbano delle città, dall’automatizzazione, dai prezzi degli alimenti sani e dai condizionamenti del marketing ma, come afferma il programma Guadagnare Salute, le istituzioni possono aumentare la consapevolezza e le azioni regolatorie, incluse in strategie intersettoriali.

 

In Piemonte, l’azienda sanitaria Cn 1, ha individuato la promozione di stili di vita salutari come priorità per la stesura del Piano locale di prevenzione. Nel progetto “I determinanti ambientali di salute”, la Regione Friuli-Venezia Giulia ha definito un documento di indirizzo contenente i criteri di riferimento per la pianificazione territoriale, la promozione della salute e la mobilità sostenibile e sicura. Il Comune e la Asl di Verona hanno valutato la modifica delle abitudini al movimento a seguito di interventi di moderazione del traffico. L’Apss di Trento ha condotto un progetto intersettoriale con i produttori locali e le ditte di distribuzione automatica. Il progetto Ccm “Promozione dell’attività fisica - Azioni per una vita in salute”, mira all’acquisizione di metodologie per la promozione dell’attività fisica tra la popolazione in un’ottica di valorizzazione delle esperienze. Significativo anche il contributo dei Comuni appartenenti alla rete Città Sane che si impegnano affinché le città siano inclusive e pronte al sostegno, facilitino stili di vita sani e contribuiscano a benessere, sicurezza, interazione sociale.

 

 

responsabile: Clara Pinna

 

Aula 7A

Guarda il video della sessione parallela 1B

 

 

Torna all’indice del programma dell’incontro scientifico e consulta l'elenco generale dei relatori e moderatori.