Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura dell'Istituto superiore di sanità

morbillo

Ultimi aggiornamenti

7/11/2019 - Operatori scolastici, morbillo e vaccinazioni: una riflessione a più voci (SIPPS e A.Ge) alla luce della normativa italiana

A partire da febbraio 2019, il bollettino mensile della sorveglianza integrata morbillo-rosolia dell’ISS, Morbillo & Rosolia News, ha aggiunto alla segnalazione dei dati epidemiologici sui casi registrati in Italia anche il numero di operatori scolastici che hanno contratto il morbillo nel periodo esaminato. Il numero di ottobre 2019 riporta 43 casi tra operatori scolastici, di cui 34 non vaccinati, segnalati al 30 settembre 2019. La notizia, purtroppo, non giunge inattesa, visto che l’ambito scolastico rappresenta un frequente luogo di trasmissione di questa malattia. Leggi la riflessione a cura di Luciano Pinto (SIPPS), Roberto Liguori (SIPPS), Roberto Del Gado (A.Ge), Giuseppe Di Mauro (SIPPS).

 

31/10/2019 - Morbillo & Rosolia News: i dati al 30 settembre

I dati nazionali della Sorveglianza Integrata del Morbillo e della Rosolia, raccolti dall'Istituto Superiore di Sanità dal 1 gennaio al 30 settembre 2019, evidenziano 1596 casi di morbillo (di cui 19 nel mese di settembre) e 18 casi di rosolia (di cui 2 nel mese di settembre). Rispetto ai casi di morbillo (età mediana di 30 anni con un range da 0 a 89 anni), tutte le Regioni hanno segnalato casi nel periodo considerato ma il 58% si è verificato in Lombardia e nel Lazio (dove l’incidenza risulta più elevata). Sono stati conteggiati 166 casi in bambini sotto i 5 anni di età. L’86,5% dei casi non era vaccinato al momento del contagio e il 31% ha manifestato almeno una complicanza. Inoltre, sono stati segnalati 93 casi tra operatori sanitari e 43 casi tra operatori scolastici. Riguardo ai casi di rosolia, l’età mediana è pari a 27 anni con un range da 2 a 66 anni. È quanto emerge dai dati del numero di ottobre 2019 (pdf 877 kb) di Morbillo & Rosolia News. Per approfondire consulta la pagina dedicata a Morbillo & Rosolia News.

 

17/10/2019 - Morbillo: il piano strategico dell'OMS Europa

In seguito all’aumento di casi di morbillo verificatisi da gennaio 2018, l’OMS Europa ha pubblicato un piano strategico di risposta all’emergenza. Leggi il commento di Antonino Bella e Antonietta Filia (ISS).

 

26/9/2019 - Morbillo & Rosolia News: il bollettino di settembre 2019

In Italia, dal 1 gennaio al 31 agosto 2019 sono stati segnalati 1571 casi di morbillo (di cui 151 nel mese di luglio e 77 nel mese di agosto 2019). Le segnalazioni provengono da tutte le Regioni, ma il 50% dei casi in Lazio e Lombardia. L’età mediana dei casi è 30 anni. Sono stati segnalati 90 casi tra operatori sanitari e 42 casi tra operatori scolastici. L’87% dei casi era non vaccinato al momento del contagio e il 31% dei casi segnalati ha sviluppato almeno una complicanza. Nello stesso periodo sono stati segnalati 16 casi di rosolia (di cui 1 nel mese di agosto). Sono alcuni dei dati riportati nel numero di settembre 2019 di Morbillo & Rosolia News (pdf 859 kb). Per approfondire consulta la pagina dedicata a Morbillo & Rosolia News.

 

5/9/2019 - Status di eliminazione del morbillo e della rosolia negli Stati dell’Oms Europa: nuovi aggiornamenti

Dopo diversi anni di progressi costanti verso l’eliminazione del morbillo nella Regione europea dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), il numero di Paesi che hanno raggiunto o mantenuto l’eliminazione della malattia è diminuito. È quanto ha dichiarato la Commissione regionale europea di verifica per l’eliminazione del morbillo e della rosolia (Rvc, Regional Verification Commission) sulla base di una valutazione degli aggiornamenti annuali dello status, relativamente al 2018, presentata dai 53 Stati membri della Regione. La Commissione ha infatti stabilito che, per la prima volta da quando nel 2012 è iniziato il processo di verifica nella Regione, 4 Paesi (Albania, Repubblica Ceca, Grecia e Regno Unito) hanno perso il loro status di eliminazione del morbillo. D’altro canto la Rvc ha sottolineato anche che l’Austria e la Svizzera hanno, invece, raggiunto lo status di eliminazione, avendo dimostrato l’interruzione della trasmissione endemica per almeno 36 mesi. In sintesi, all’interno della Regione europea dell’Oms alla fine del 2018: 35 Paesi hanno raggiunto o mantenuto l’eliminazione del morbillo (rispetto ai 37 del 2017), 2 hanno interrotto la trasmissione endemica (per 12–35 mesi), 12 rimangono endemici e 4 che avevano precedentemente eliminato la malattia ne hanno ristabilito la trasmissione. Riguardo la rosolia, la Commissione ha inoltre concluso che la situazione è migliorata: 39 nazioni hanno raggiunto o mantenuto lo stato di eliminazione (rispetto a 37 nel 2017), 3 hanno interrotto la trasmissione endemica (rispetto a 5 nel 2017) e 11 Paesi continuano a essere considerati endemici per la malattia. Per approfondire consulta la pagina dedicata alle conclusioni dell’VIII meeting della Rvc (Varsavia, 12-19 giugno 2019) e il comunicato stampa sul sito dell’Oms Europa.

 

25/7/2019 - Morbillo e rosolia in Italia: i dati al 30 giugno

Nell'ultimo rapporto della sorveglianza integrata del morbillo e della rosolia, curato dal Dipartimento malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità, relativo al periodo compreso fra il 1 gennaio e il 30 giugno 2019, sono riportati 1334 casi di morbillo in Italia, di cui 214 nel mese di giugno. Tranne la Basilicata, tutte le Regioni, con il Lazio in testa, hanno segnalato casi di morbillo. L'incidenza nazionale è pari a 44,1 casi per milione di abitanti, mentre l'età mediana è di 30 anni. L'87% dei casi non era vaccinato al momento del contagio. Il 31% dei casi ha manifestato complicanze. Sono stati segnalati 80 casi tra operatori sanitari e 36 tra operatori scolastici. Nel periodo preso in esame sono stati registrati inoltre in Italia 16 casi di rosolia da nove Regioni, con un'età mediana pari a 27 anni. Per approfondire consulta il numero di luglio 2019 di Morbillo & Rosolia News (pdf 874 kb) e la pagina dedicata al bollettino.

 

27/6/2019 - Morbillo & Rosolia News: il bollettino di giugno 2019

In Italia dal 1 gennaio al 31 maggio 2019 sono stati segnalati 1096 casi di morbillo (incidenza 54,4 casi per milione di abitanti), di cui 180 a gennaio, 171 a febbraio, 222 a marzo, 305 ad aprile e 218 a maggio. Le segnalazioni provengono da tutte le Regioni ad eccezione della Basilicata, ma oltre due terzi dei casi si sono verificati in Lazio, Emilia-Romagna e Lombardia. L’età mediana dei casi è 30 anni. Sono stati segnalati 121 casi in bambini sotto i 5 anni di età, di cui 43 avevano meno di 1 anno. L’86,7% dei casi non era vaccinato al momento del contagio. Un terzo circa dei casi ha sviluppato almeno una complicanza. Tra le complicanze, sono stati segnalati anche due casi di encefalite. Nello stesso periodo sono stati registrati 11 casi di rosolia con un’età mediana di 32 anni. Sono alcuni dei dati riportati nel numero di giugno 2019 di Morbillo & Rosolia News (pdf 874 kb). Per approfondire consulta la pagina dedicata a Morbillo & Rosolia News.

 

30/5/2019 - Morbillo in Europa: la valutazione del rischio Ecdc

Da gennaio 2016 è in corso un’epidemia di morbillo che coinvolge tutti i Paesi dell’Unione europea (Ue) e dello Spazio economico europeo (See). Tra il 1 gennaio 2016 e il 31 marzo 2019 è stato infatti segnalato al Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) un numero molto elevato di casi (44.074 casi), rispetto ai tre anni precedenti (2012-2015). Il 28 maggio 2019, l’Ecdc ha pubblicato il Risk assessment “Who is at risk of measles in the EU/EEA? Identifying susceptible groups to close immunity gaps towards measles elimination”, contenente anche i profili epidemiologici dei singoli Paesi. Sulla base della valutazione Ecdc, in Europa persiste il rischio di una continua e diffusa circolazione del morbillo. Tre i principali fattori di rischio identificati: la presenza di un elevato numero di persone suscettibili al morbillo (oltre 4,5 milioni di bambini e adolescenti nati dal 1999) a causa della scarsa copertura vaccinale (nel 2017 solo 4 Paesi dell’Ue/See hanno raggiunto una copertura vaccinale del 95% per due dosi di vaccino contenente morbillo, mentre nel 2007 erano 14); la presenza di un elevato numero di casi di morbillo tra i neonati e gli adulti, i gruppi a più alto rischio di complicazioni; il persistere del rischio d’importazione dell’infezione, che può aggravare i focolai in corso o avviarne di nuovi in comunità in cui il virus non è attualmente in circolazione e dove persistono sacche di persone suscettibili all’infezione (nel periodo 2016-2019 quasi la metà dei casi importati di morbillo segnalati nei Paesi Ue/See ha contratto l’infezione in un altro Paese Ue/See, soprattutto in Paesi in cui il morbillo è ancora endemico e/o in cui erano in corso vaste epidemie). Per maggiori informazioni visita il sito Ecdc.

 

30/5/2019 - Morbillo & Rosolia News: il bollettino di maggio 2019

In Italia dal 1 gennaio al 30 aprile 2019 sono stati segnalati 864 casi di morbillo (incidenza 42,9 casi per milione di abitanti), di cui 176 a gennaio, 168 a febbraio, 221 a marzo e 299 ad aprile. Le segnalazioni provengono da 19 Regioni, ma oltre due terzi dei casi si sono verificati in Lazio, Emilia-Romagna e Lombardia. L’età mediana dei casi è 30 anni. Sono stati segnalati 86 casi in bambini sotto i 5 anni di età, di cui 31 avevano meno di 1 anno. L’87% dei casi non era vaccinato al momento del contagio. Un terzo circa dei casi ha sviluppato almeno una complicanza. Tra le complicanze, sono stati segnalati anche due casi di encefalite. Nello stesso periodo sono stati registrati 7 casi di rosolia con un’età mediana di 29 anni. Sono alcuni dei dati riportati nel numero di maggio 2019 di “Morbillo & Rosolia News (pdf 869 kb). Per approfondire consulta la pagina dedicata a Morbillo & Rosolia News.

 

24/4/2019 - Morbillo & Rosolia News: il bollettino di aprile 2019

In Italia dal 1 gennaio al 31 marzo 2019 sono stati segnalati 557 casi di morbillo (incidenza 36,8 casi per milione di abitanti), di cui 177 a gennaio, 170 a febbraio e 210 a marzo. Le segnalazioni provengono da 18 regioni, ma più della metà dei casi si è verificata in Lombardia e Lazio. L’età mediana è stata pari a 30 anni. Sono stati segnalati 62 casi in bambini sotto i 5 anni di età, di cui 21 avevano meno di 1 anno. L’87,5% dei casi non era vaccinato al momento del contagio, mentre il 31% ha sviluppato almeno una complicanza. Tra le complicanze, sono stati segnalati anche due casi di encefalite. Si è verificato un decesso per complicazioni respiratorie in un adulto non vaccinato. Nello stesso periodo sono stati registrati 10 casi di rosolia con un’età mediana di 33 anni. Sono alcuni dei dati riportati nel numero di aprile 2019 di “Morbillo & Rosolia News (pdf 869 kb). Per approfondire consulta il bollettino di aprile 2019 e la pagina dedicata a Morbillo & Rosolia News.

 

28/3/2019 - Morbillo & Rosolia News: il bollettino di marzo 2019

In Italia, dal 1 gennaio al 28 febbraio 2019 sono stati segnalati 331 casi di morbillo da 15 Regioni. Oltre la metà dei casi si è verificata in 2 Regioni (Lombardia e Lazio). L’età mediana dei casi è di 29 anni; 14 casi si sono verificati in bambini di età inferiore a 1 anno. Tra gli 86 casi complicati (26% dei casi totali) sono inclusi 21 casi con polmonite e un caso di encefalite. Nello stesso periodo sono stati segnalati 4 casi di rosolia con un’età mediana di 34 anni. Sono alcuni dei dati riportati nel numero di marzo 2019 di “Morbillo & Rosolia News”. Per approfondire consulta il bollettino di marzo 2019 (pdf 872 kb) e consulta la pagina dedicata a Morbillo & Rosolia News.

 

28/2/2019 - Morbillo & Rosolia News: il bollettino di febbraio 2019

In Italia, a gennaio 2019 sono stati segnalati 163 casi di morbillo da 12 Regioni. Quasi l’80% dei casi si è verificato in 4 Regioni (Lombardia, Lazio, Puglia ed Emilia-Romagna); la Regione Puglia ha riportato l’incidenza più elevata. L’età mediana dei casi è di 30 anni; 5 casi si sono verificati in bambini di età inferiore a 1 anno. Tra i 39 casi complicati (24% dei casi totali) sono inclusi 9 casi con polmonite e un caso di encefalite. Nello stesso periodo sono stati segnalati 2 casi di rosolia con un’età mediana di 29 anni. Sono alcuni dei dati riportati nel numero di febbraio 2019 di “Morbillo & Rosolia News”. Per approfondire consulta il bollettino di febbraio 2019 (pdf 867 kb) e consulta la pagina dedicata a Morbillo & Rosolia News.

 

31/1/2019 - Morbillo & Rosolia News: il bollettino di gennaio 2019

In Italia dal 1 gennaio al 31 dicembre 2018 sono stati segnalati 2526 casi di morbillo inclusi 8 decessi. Quasi l’80% dei casi si è verificato in 5 Regioni (la Regione Sicilia ha riportato l’incidenza più elevata) e l’età mediana è di 25 anni. 488 casi si sono verificati in bambini di età inferiore a 5 anni, di cui 161 avevano meno di 1 anno. Nello stesso periodo sono stati segnalati anche 23 casi di rosolia con un’età mediana di 24 anni. Sono alcuni dei dati riportati nel numero di gennaio 2019 di “Morbillo & Rosolia News” che segnala anche 115 casi di morbillo registrati tra operatori sanitari. Per approfondire consulta il bollettino di gennaio 2019 (pdf 613 kb) e consulta la pagina dedicata a Morbillo & Rosolia News.