ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS


Ultimi aggiornamenti

7/10/2021 - Scuola e uso consapevole di internet: i serious games

Nell’ambito del Progetto CCM “Programma psicoeducativo, rivolto a giovani, di autoregolazione delle emozioni per favorire l’utilizzo consapevole e prevenire l’uso problematico di Internet” - finanziato dal ministero della Salute e che vede la partecipazione dell’ISS - sono stati messi a punto tre serious games mirati all’apprendimento e all’allenamento di abilità trasversali, come la regolazione delle emozioni e la risoluzione dei problemi. Si tratta di giochi educativi interattivi in cui lo studente può mettersi in gioco, da solo o in gruppo, in simulazioni di situazioni critiche. I serious games sono infatti basati su alcune situazioni che i ragazzi considerano problematiche e frustranti come l’essere oggetto di emarginazione e isolamento, l’essere accettati o rifiutati dai coetanei, avere scarsa tolleranza alla frustrazione, mancare di autodisciplina, ecc. Per approfondire e giocare con i seriuos games consulta la pagina dedicata.

 

2/9/2021 - Scuola e uso consapevole di internet: un progetto CCM

Prevenire i comportamenti problematici legati all’uso di internet tra gli studenti della scuola media inferiore (12-14enni): è l’obiettivo del “Programma psicoeducativo, rivolto a giovani, di autoregolazione delle emozioni per favorire l’utilizzo consapevole e prevenire l’uso problematico di internet” finanziato dal Centro nazionale per la prevenzione e il Controllo delle Malattie (CCM, bando 2018) del ministero della Salute a cui l’ISS partecipa attraverso il Centro di Riferimento per le Scienze Comportamentali e la Salute mentale (SCIC). Leggi di più nella pagina dedicata.

 

2/9/2021 - Indicazioni di prevenzione per la riapertura delle scuole e una rete di “scuole sentinella” per sorvegliare l’epidemia

Un documento strategico per la prevenzione e il controllo delle infezioni da SARS-CoV-2 e un Piano di monitoraggio per controllare la circolazione del virus negli istituti, sono stati messi a punto per tutelare lo svolgimento della didattica in presenza. Il documento strategico “Indicazioni strategiche ad interim per la prevenzione e il controllo delle infezioni da SARS-CoV-2 in ambito scolastico (a.s. 2021-2022)” – diretto a tutte le scuole e messo a punto da ISS, ministero della Salute, ministero dell’Istruzione, INAIL, Fondazione Bruno Kessler, in collaborazione con il Commissario Straordinario per l’Emergenza COVID-19 – declina le misure di prevenzione per l’imminente anno scolastico. Accanto al documento strategico è stato inoltre preparato, in stretta collaborazione con le Regioni e con esperti del settore, un “Piano di monitoraggio della circolazione di SARS-CoV-2” destinato alla scuola primaria e secondaria di primo grado, al fine di sorvegliare, attraverso una “rete di scuole sentinella” la diffusione del virus in ambito scolastico anche in soggetti asintomatici. Il piano prevede test molecolari salivari condotti, su base volontaria, su alunni nella fascia di età 6-14 anni delle scuole primarie e secondarie di primo grado presenti sul territorio nazionale. Le “scuole sentinella” saranno indicate dalle autorità sanitarie regionali in collaborazione con gli uffici scolastici. La campagna coinvolgerà almeno 55mila alunni ogni 15 giorni e sarà supportata dalla Struttura Commissariale nella sua implementazione. Per approfondire consulta il Comunicato stampa sul sito ISS.

 

1/4/2021 - Controllo del tabacco per promuovere la salute e lo sviluppo dei bambini

Identificare varie strategie per proteggere la salute e lo sviluppo dei minori dall’esposizione al fumo di tabacco attraverso la sensibilizzazione degli operatori, degli stakeholder e della comunità e tramite l’attuazione di forti misure di controllo del tabacco: è questo l’obiettivo del documento “Tobacco control to improve child health and development: thematic brief” pubblicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) a marzo 2021. Il documento si compone di due parti: la prima espone le evidenze scientifiche sugli effetti del fumo di tabacco nelle varie fasi di sviluppo del bambino, la seconda si concentra sulle azioni sinergiche da implementare per proteggere i bambini e le generazioni future dai danni del fumo in un’ottica di Nurturing Care e secondo le sei misure MPOWER, introdotte dalla Convenzione Quadro per il Controllo del Tabacco (FCTC) dell’OMS, quali migliori approcci per il contrasto al tabagismo. Leggi il commento a cura delle ricercatrici ISS.

 

11/3/2021 - 150 anni dalla nascita di Maria Montessori: il convegno ISS

Sono online i materiali del convegno “Aiutami a fare da sola… da solo. Educazione e promozione della salute a 150 anni dalla nascita di Maria Montessori” organizzato dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Centro Nascita Montessori che si è svolto, online, l’8 marzo 2021. Vai alla pagina dedicata.

 

8/10/2020 - L’educazione durante la prima infanzia e la povertà educativa

Promuovere il diritto alla salute, all’educazione, alla protezione sociale del bambino e sostenere una relazione positiva con i genitori devono rappresentare una priorità di intervento per rompere il circolo vizioso della trasmissione dello svantaggio tra generazioni, per liberare i talenti e per far fiorire le capacità delle persone. Leggi la riflessione di Antonella Inverno (Save the Children) sulla povertà educativa e l’educazione nella prima infanzia.

 

1/10/2020 - Nidi e programmi a supporto delle competenze genitoriali

Molti studi, anche italiani, hanno dimostrato che i bambini sono già diversi nelle loro competenze ben prima dell’inizio della scuola, e quelli che sono nati e cresciuti in ambienti non sufficientemente sicuri e “nutrienti” sia per il corpo che per la mente, partono già svantaggiati. Uno svantaggio che in assenza di interventi va aumentando con l’età. Buona parte delle diseguaglianze sociali hanno quindi una radice nelle circostanze che hanno caratterizzato lo sviluppo nei primi anni. In questa cornice assumono un ruolo essenziale per la promozione dell’Early Child Development i nidi e i programmi di supporto alle competenze genitoriali. Leggi la riflessione di Giorgio Tamburlini (Centro per la Salute del Bambino).

 

24/9/2020 - La promozione della salute a scuola e nei servizi educativi per la prima infanzia

La salute è un valore da cui non si può prescindere, anche in settori diversi da quello sanitario: è questo il messaggio di fondo presente negli ultimi Piani di prevenzione nazionali ed espresso dal principio di “Salute in tutte le politiche” (Health in all policies), che negli ultimi anni si è affermato sia a livello internazionale che nazionale. Per questo motivo EpiCentro si arricchisce di una nuova sezione dedicata agli interventi di promozione della salute in ambito educativo. Il primo contributo è un approfondimento sul rapporto “Nidi e servizi educativi per l’infanzia, stato dell’arte, criticità e sviluppi del sistema educativo integrato” realizzato dall’ISTAT in collaborazione tra il Dipartimento delle Politiche per la famiglia, l’Istituto Nazionale di Statistica e l’Università Ca’ Foscari Venezia e pubblicato a giugno 2020. I temi approfonditi nel Rapporto riguardano l’offerta pubblica e privata dei servizi educativi per bambini fino a 3 anni e quelli da 3 a 5 anni, la tipologia dei servizi, la descrizione dell’utenza (bambini e famiglie) e le differenze territoriali, la spesa e gli aspetti legislativi.