Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura dell'Istituto superiore di sanità

allattamento

Comunicazione visiva nei messaggi di salute pubblica: il convegno “L’alimentazione dei bambini nei primi 1000 giorni di vita in caso di emergenze umanitarie e catastrofi naturali: l’Italia è pronta?”

A cura del Reparto Sorveglianza dei fattori di rischio e strategie di promozione della salute - Cnapps

 

18 ottobre 2018 - Perché la comunicazione sia efficace, tutti gli aspetti che la compongono (verbale, scritta, visiva) devono avere lo stesso obiettivo ed essere tra loro coordinati, contribuendo a creare l’identità visuale del progetto e dell’evento da realizzare.

 

I materiali prodotti in occasione del Convegno “L’alimentazione dei bambini nei primi 1000 giorni di vita in caso di emergenze umanitarie e catastrofi naturali: l’Italia è pronta?” comprendono una serie di icone utilizzate per l’infografica di sintesi, il programma esposto, le cartelline e il template per le presentazioni.

 

I soggetti

I soggetti mostrati sono cinque e rappresentano altrettanti gruppi di popolazione ad aumentata vulnerabilità in caso di emergenze umanitarie e catastrofi naturali: una donna in gravidanza, una che allatta, una che alimenta un piccolo di meno di 6 mesi con il biberon, un bambino piccolo che mangia la pappa e un padre con la figlia piccola nella fascia. Soggetti che rispondono a criteri definiti sulla base dei messaggi chiave veicolati nel corso del Convegno.

 

Le immagini sono state disegnate geometricamente partendo da fotografie. Si sono ottenute figure non riconoscibili ma iconiche, che possano rappresentare non quella madre o quel bambino coinvolti nel terremoto, ma tutte le madri/padri, bambini che si possono trovare a vivere l’esperienza di una catastrofe naturale o un’emergenza umanitaria. Inoltre, tutti i soggetti sono rappresentati in atteggiamenti caratteristici, trasmettono serenità e sono partecipi e coinvolti in ciò che stanno facendo.

 

I colori

Le icone si collocano in due diversi contesti: su uno sfondo particolarmente significativo per il nostro Paese, il terremoto che ha colpito il Comune di Amatrice, e all’interno di un casco giallo, simile a quello utilizzato dagli operatori del primo soccorso. Quest’ultimo è un’icona rappresentativa del messaggio chiave del convegno: “come proteggere, promuovere e sostenere la salute delle mamme e dei bambini e prendersi cura di loro”. Il colore dominante è il giallo, che è il colore del casco di protezione, della segnaletica stradale che indica pericolo, dei rifrangenti sulle giacche dei soccorritori ed è il colore dominante della Guida operativa per il personale di primo soccorso e per i responsabili dei programmi nelle emergenze della cui divulgazione si è parlato nel corso del convegno.

 

Risorse utili

 

TOP