ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Archivio per anni

 

23 luglio 2020

Cadute e tutela della sicurezza: i nuovi dati sugli over 65enni

Nel quadriennio 2016-2019 il 9% degli intervistati dalla sorveglianza PASSI d’Argento ha dichiarato di essere caduto nei 30 giorni precedenti l’intervista. Dall’analisi degli aspetti riguardanti l’ambiente di vita emerge che il 35% degli ultra 65enni dichiara di avere difficoltà nell’accesso ai servizi sociosanitari o ai negozi di generi alimentari e di prima necessità. Il 61% degli intervistati riferisce di avere almeno un problema strutturale nell’abitazione in cui vive e il 15% percepisce il proprio quartiere poco sicuro. Per maggiori informazioni consulta le pagine dedicate a: cadute e tutela e sicurezza.

 

Botulismo alimentare, aggiornata tutta la sezione

Malattia neuro-paralitica causata dalle tossine dei clostridi produttori di tossine botuliniche, il botulismo alimentare è stato identificato in tutti i Paesi del mondo con un’incidenza che generalmente riflette il livello di contaminazione ambientale. L’Italia è uno dei Paesi europei con il maggior tasso di incidenza: dal 1986 al 2019 sono stati confermati in laboratorio 355 incidenti di botulismo che hanno coinvolto 515 persone. Consulta la sezione aggiornata di EpiCentro dedicata al botulismo.

 

Sorveglianza integrata di West Nile e Usutu virus

Dall’inizio di giugno 2020 al 22 luglio 2020 non sono stati segnalati casi umani confermati di infezione da West Nile Virus (WNV) e neanche di Usutu virus. Lo riferisce il primo numero, per la stagione estivo-autunnale 2020, del bollettino periodico della sorveglianza integrata del West Nile e Usutu virus, curato dall’ISS in collaborazione con il Cesme di Teramo.

 

Aggiornamento dei dati: on line la nuova analisi sui pazienti deceduti

È disponibile online la nuova infografica sulle caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia.

 

ASL CN1: patologie croniche, stili di vita e virus SARS-CoV-2

La ASL CN1 ha analizzato in ottica COVID-19 i dati raccolti durante le interviste telefoniche del quadriennio 2016-2019 per descrivere le caratteristiche della popolazione locale. Emerge che 1 adulto su 6 riferisce di convivere con almeno una patologia cronica, una condizione di fragilità che accresce la vulnerabilità a eventi avversi alla salute. Consulta il sito PASSI.

 

I risultati dell’indagine 2018 in Friuli Venezia Giulia

Sono 192 su 194 le classi friulane della scuola secondaria di I grado e della scuola seconda di II grado che hanno partecipato alla rilevazione 2018 di HBSC. Tra i dati del report regionale: a quasi 1 ragazzo su 3 non piace la scuola; circa 1 ragazzo su 6 riferisce di essere vittima di atti di bullismo; solo 1 su 10 raggiunge il valore raccomandato di 7 giorni alla settimana di attività fisica e circa 1 su 4 guarda la TV oltre 2 ore al giorno. Infine, più del 10% dei giovani dichiara di parlare più facilmente dei propri sentimenti su internet piuttosto che in un incontro faccia a faccia. Per approfondire consulta il report regionale.

 

Registro PMA, tutto quello che c’è da sapere

Cosa è e quali finalità ha il Registro Nazionale della Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) dell’ISS? Quando è stato istituito? Come funziona la raccolta dati? Per approfondire consulta la pagina descrittiva del Registro nazionale PMA, appena aggiornata.