ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Archivio per anni

 

28 maggio 2020

World No Tobacco Day 2020

Sfatare i miti e smascherare le strategie di manipolazione mirate ai giovani impiegate dalle industrie del tabacco; ingaggiare gli influencer per proteggere i giovani e catalizzare il cambiamento. Sono questi alcuni gli obiettivi della campagna OMS per l’edizione 2020 della Giornata mondiale contro il fumo (31 maggio). Per l’occasione l’ISS ha pubblicato i risultati di una survey svolta ad aprile 2020 con l’obiettivo di cogliere gli effetti del lockdown sulle abitudini al fumo degli italiani e ha realizzato un video emozionale sugli effetti del fumo di sigaretta sulla salute.

 

COVID-19 e riduzione delle attività vaccinali a livello globale

Secondo i dati raccolti da OMS, UNICEF, GAVI, e dal Sabin Vaccine Institute, da marzo 2020 l’esecuzione delle attività vaccinali di routine è stata ostacolata in maniera sostanziale in almeno 68 Paesi del mondo, mettendo 80 milioni di bambini sotto l’anno di vita a rischio verso malattie gravi come la difterite, il morbillo e la poliomielite. L’approfondimento a cura di Antonietta Filia (ISS).

 

HBSC 2010 e 2014: questionario di valutazione dei Focus Paper regionali

Un questionario dedicato ai referenti regionali e aziendali della sorveglianza con lo scopo di monitorare la diffusione dei Focus paper sui risultati così da indirizzare le strategie di comunicazione future e assicurare il coinvolgimento di ragazzi, famiglie e scuole. È possibile partecipare entro il 3 giungo.

 

Giovani, sport e alcol

Il 28 maggio si è svolto online il webinar finale del progetto FYFA (Focus on Youth, Football and Alcohol). Il seminario ha visto l’adesione di oltre 150 partecipanti in 30 Paesi per evidenziare i risultati principali del progetto. Emanuele Scafato e Claudia Gandin dell'ISS hanno presentato i risultati della ricerca a livello nazionale in sei Stati UE (Belgio, Finlandia, Italia, Polonia, Slovenia e Regno Unito) sulle conoscenze, le attitudini e le percezioni degli esperti delle strutture sportive e del settore della prevenzione a livello nazionale.

 

Malaria in Europa

Nel 2018, 30 Paesi UE/SEE hanno segnalato 8349 casi di malaria. Il 99,8% sono risultati associati a viaggi in aree endemiche, mentre 14 casi sono stati riportati come acquisiti localmente. È online l’aggiornamento della pagina sull’epidemiologia della malaria in Europa basato sui dati ECDC.