Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura dell'Istituto superiore di sanità

Guadagnare salute

Iniziative e progetti

23 aprile 2018 - Negli ultimi anni, sia a livello internazionale che nazionale, è aumentata l’attenzione per strategie integrate, mirate a modificare lo stile di vita e in grado di controllare i fattori di rischio. Nell’ottica promossa dal programma Guadagnare Salute, gli interventi di promozione dell’attività fisica vanno impostati attraverso un percorso intersettoriale, partecipato attivamente dai singoli individui, dalla comunità e dalle Istituzioni.

 

I sistema sanitario può svolgere un ruolo di promozione coordinata a diversi livelli per migliorare l’adesione della popolazione, per esempio fornendo informazioni su interventi di provata efficacia, facilitando lo scambio di conoscenze ed esperienze, promuovendo l’attività fisica in ambito sanitario ed extra-sanitario.

 

Intervenire in modo mirato

Emerge la chiara necessità di interventi con obiettivi specifici e misurabili: politiche che prevedano azioni indirizzate a quei sottogruppi di popolazione che hanno maggiormente bisogno di attività fisica e l’identificazione di risorse finanziarie adeguate. Dal momento che i fattori di rischio sono prevedibili, è possibile impostare politiche di intervento che, pur non potendo incidere direttamente sui comportamenti individuali, siano in grado di favorire le scelte salutari e meno semplici le scelte nocive. Questo attraverso:

  • l’informazione, che conduce a maggior consapevolezza
  • le azioni regolatorie e le strategie, che modificano l’ambiente di vita
  • l’allocazione di risorse specifiche, che siano di sostegno ad azioni mirate.

Diventa quindi fondamentale valutare lo sviluppo delle diverse iniziative, la loro implementazione così come il raggiungimento degli obiettivi nel tempo. In questo senso i processi di monitoraggio e sorveglianza nonché di valutazione degli obiettivi raggiunti supportati sono fondamentali.

 

Il ruolo degli operatori sanitari

Gli interventi di promozione dell’attività fisica riguardano la possibilità di favorire l’esercizio nell’ambiente urbano e domestico, al lavoro e nel tempo libero, per gli adulti, per i bambini e i giovani e per gli anziani, per le persone disabili e per le persone con disturbi e disagi mentali. Il raggiungimento di questo traguardo è possibile solo con la collaborazione attiva di tutte le strutture e delle figure professionali interessate, ma anche e soprattutto della popolazione e della società civile. Un ruolo di primo piano per potrebbero avere i professionisti della salute che, nell’ambito delle cure primarie, dovrebbero fornire indicazioni sull’esercizio fisico e sostenere o facilitare le persone con interventi di counselling per identificazione di soluzioni adeguate alla persona e per rafforzare la motivazione che può favorire la modifica di alcuni comportamenti sedentari consolidati . I medici dello sport, per esempio, dovrebbero orientare parte del loro lavoro in azioni rivolte alla comunità, promuovendo l’attività fisica dei gruppi diversi di popolazione.

 

Le iniziative di comunicazione

Raggiungere target diversi in contesti specifici, con messaggi finalizzati non solo a sviluppare conoscenze, ma anche ad attivare processi di consapevolezza per scelte salutari e responsabili: è questo l’obiettivo delle iniziative di comunicazione legate alla promozione di stili di vita sani.

 

All’interno del vasto panorama della promozione dell’attività fisica, la comunicazione si pone infatti come un elemento privilegiato, in quanto strumento decisivo per veicolare informazioni corrette attraverso messaggi semplici e per stimolare la riflessione sui possibili cambiamenti utili per vivere meglio ed in salute.

 

A sostegno del programma Guadagnare Salute, il Centro nazionale di prevenzione e controllo delle malattie (Ccm) ha attivato alcuni progetti specifici per la promozione dell’attività fisica. Per maggiori dettagli visita la pagina dedicata sul sito del Ccm.

 

Per saperne di più consulta le pagine dedicate ai progetti e alle iniziative di promozione dell’attività fisica in nelle Regioni, in Italia, in Europa e nel resto del mondo.

TOP