Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura dell'Istituto superiore di sanità

Sistema di sorveglianza Gyts

Ultimi aggiornamenti

5/4/2019 - Indagine 2018: i risultati principali

Sono stati presentati oggi – durante il workshop “Risultati dell’indagine sui giovani e il tabacco 2018. (Gyts - Global Youth Tobacco Survey)”, organizzato dal ministero della Salute – i risultati principali della terza raccolta dati della sorveglianza Gyts, coordinata nell’anno scolastico 2017-2018 dall’Iss. L’indagine, che ha coinvolto 33 scuole secondarie di primo grado e 33 scuole secondarie di secondo grado, si è svolta tra dicembre 2017 e aprile 2018. Dai risultati principali  emerge che i prodotti da fumo più utilizzati sono le sigarette di tabacco (1 su 5 le fuma quotidianamente) e le sigarette elettroniche (18%). L’andamento temporale indica una leggera flessione sia per i fumatori abituali che per gli occasionali di sigaretta tradizionale. Riguardo la sigaretta elettronica, invece, i dati mostrano in soli 4 anni che la sua diffusione è diventata paragonabile a quella della sigaretta tradizionale. I dati sulla volontà di smettere di fumare presentano un’alta percezione dei ragazzi di poter smettere quando vogliono (81%), tuttavia, poco più della metà ha tentato realmente di farlo negli ultimi 12 mesi. Inoltre: 1 ragazzo su 2 riferisce di essere stato esposto al fumo passivo in casa sua nell’ultima settimana e troppo facile risulta ancora l’accesso all’acquisto di sigarette tradizionali presso le tabaccherie malgrado l’inasprimento della normativa che prevede il ritiro della licenza del gestore nel caso di vendita a minori. Preoccupante la riduzione della quota di chi riferisce di aver visto o sentito messaggi contro il fumo sui media (dal 92% del 2010 al 51% del 2018). Infine, il 27% dei ragazzi che non ha mai fumato pensa di iniziare a fumare nei 12 mesi successivi l’intervista; di questo risultano più convinte le ragazze (34%) rispetto ai ragazzi (27%). Per approfondire consulta la pagina dedicata ai risultati dell’indagine Gyts 2018.

 

22/3/2019 - Risultati dell’indagine sui giovani e il tabacco 2018. (Gyts - Global Youth Tobacco Survey)

Si svolge a Roma il prossimo 5 aprile il workshop “Risultati dell’Indagine sui Giovani e il Tabacco 2018. (Gyts - Global Youth Tobacco Survey)”, organizzato dal ministero della Salute. La giornata ha l’obiettivo di presentare i risultati dell’indagine 2018 della sorveglianza Gyts (Global Youth Tobacco Survey), realizzata in oltre 180 Paesi del mondo, finalizzata al monitoraggio dei comportamenti legati all’uso dei prodotti del tabacco fra gli adolescenti e, in Italia, coordinata nell’anno scolastico 2017-2018 dall’Iss. L’evento è rivolto al personale del Servizio sanitario nazionale o di altri enti di promozione e tutela della salute coinvolto nei sistemi di sorveglianza, agli stakeholder portatori di interesse, alle scuole che hanno preso parte all’indagine Gyts e allo studio Enfasi scuole. Saranno ammessi un massimo di 200 partecipanti, si accetteranno iscrizioni fino al raggiungimento dei posti disponibili. Per maggiori informazioni leggi il programma (pdf 291 kb) con le modalità di iscrizione.

 

6/9/2018 - Uso del tabacco tra i giovani: i dati Gyts 2018

Il 21,3% degli studenti intervistati nel 2017-2018 usa abitualmente prodotti del tabacco, il 19,8% fuma sigarette e il 20,8% tabacco sfuso. Il 17,5% degli studenti usa abitualmente le sigarette elettroniche e quasi 6 fumatori su 10 hanno fatto un tentativo di cessazione nell’ultimo anno. Sono alcuni dei dati della terza indagine Gyts (Global Youth Tobacco Survey) effettuata in Italia e coordinata dall’Iss per la quale è disponile la fact sheet in inglese.

 

2/8/2018 - Gyts, una sezione dedicata

È on line la nuova sezione di EpiCentro dedicata alla sorveglianza Global Youth Tobacco Survey (Gyts), indagine globale sull’uso del tabacco fra i giovani. Gyts rientra infatti tra i 31 sistemi di sorveglianza e 15 registri di patologia identificati “di rilevanza nazionale” dal Dpcm del 3 marzo 2017. Le pagine ospitano lo storico delle indagini precedenti e, non appena disponibili, conterranno i dati della terza survey effettuata in Italia nell’anno scolastico 2017-2018 e coordinata dall’Iss.

 

TOP