English - Home page

ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

Venezia, 21-22 giugno 2012

Incontro scientifico - sessione parallela 5B

 

22 giugno

 

ore 11.15-13.00

 

La scuola che promuove la salute

 

«La promozione della salute nel contesto scolastico non comprende solo tutto ciò che è direttamente educativo in termini di salute (attività tematiche tipiche dell’educazione alla salute) ma include interventi appropriati per realizzare: politiche per una scuola sana, ambienti scolastici come luoghi di benessere fisico e sociale, curricula educativi per la salute, collegamenti e attività comuni con altri servizi rivolti alla cittadinanza e con i servizi sanitari (…)»: sono le parole di una recente pubblicazione dell’International Union for Health Promotion and Education: “Promuovere la salute nelle scuole. Dall’evidenza all’azione” (2009).

 

La sessione “La scuola che promuove la salute”, quindi, discuterà di esperienze, di processi e di interventi attivati e realizzati in ambito scolastico. Scuola e salute…da sempre un binomio sul quale sono cresciute pratiche e saperi. Ma per ragionare in termini di buona pratica è necessario che il binomio, cioè la somma di due valori diversi, si trasformi in processi dialogici che permettano la massima espressione di ciascuno dei due principali soggetti coinvolti, il sistema scuola e il sistema sanitario in termini di sviluppo di capacity building (e quindi di conoscenza, abilità, impegno, strutture, sistemi e leadership per rendere la promozione della salute efficace) e di processi di empowerment individuali e di comunità.

 

Se l’educazione è basata sull’esperienza educativa e l’esperienza educativa viene concepita come un processo sociale, la situazione cambia radicalmente” John Dewey (1859-1952).

 

 

responsabile: Liliana Coppola

 

Aula 5A

Guarda il video della sessione parallela 5B:

 

 

Torna all’indice del programma dell’incontro scientifico e consulta l'elenco generale dei relatori e moderatori.