Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura dell'Istituto superiore di sanità

Health Behaviour in School-aged Children (Hbsc)

Le indagini di Hbsc

Indagine 2002

 

A livello internazionale l’indagine 2002, relativa all’anno scolastico 2001-2002, ha coinvolto 35 Paesi: Austria, Belgio (di lingua fiamminga) e Belgio (di lingua francese), Canada, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Galles, Germania, Grecia, Groenlandia, Inghilterra, Italia, Irlanda, Israele, Lettonia, Lituania, Macedonia, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Russia, Scozia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Ucraina, Ungheria.

 

L’indagine 2002 è stata la prima a cui l’Italia ha partecipato. Il team italiano era composto da un responsabile nazionale che ha coordinato i gruppi di ricerca locali, costituiti dalla Università degli Studi di Torino (Principal Investigator) e dalla Università degli Studi di Padova, e si è avvalso della collaborazione del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur).

 

Complessivamente sono state selezionate 314 classi, il 63,4% delle quali nelle scuole medie inferiori. La rispondenza per classe è risultata generalmente piuttosto elevata (77,4%), in particolare nei 15enni (80,0%). Relativamente alla distribuzione geografica, la rispondenza mostra invece una solo relativa omogeneità con un minimo, nel Centro e nelle Isole, del 72% e un massimo dell’85% nel Nord-Ovest. In totale i questionari ricevuti sono stati 5072, la maggior parte dei quali proveniente dal Sud (29,4%) e dal Centro-Nord (24,9%), che rappresentano le aree italiane con la maggiore densità di popolazione delle età considerate.

 

Per approfondire i risultati dell’indagine 2002 consulta:

 

Data di creazione della pagina: 24 gennaio 2019

Revisione a cura di: Angela Spinelli, Paola Nardone, Daniela Pierannunzio – Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute, Cnapps-Iss

TOP