Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura dell'Istituto superiore di sanità

Health Behaviour in School-aged Children (Hbsc)

Le indagini di Hbsc

Indagine 2010

 

A livello internazionale l’indagine 2010, relativa all’anno scolastico 2009-2010, ha coinvolto 43 Paesi: Albania, Armenia, Austria, Belgio (di lingua fiamminga) e Belgio (di lingua francese), Bulgaria, Canada, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Galles, Germania, Grecia, Groenlandia, Inghilterra, Italia, Irlanda, Israele, Islanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Russia, Scozia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina, Ungheria.

 

La raccolta dati italiana del 2009-2010 (Hbsc-Italia 2010) è stata condotta in tutte le Regioni ed era inserita nell’ambito del progetto “Sistema di indagini sui rischi comportamentali in età 6-17 anni” coordinato dall’Istituto superiore di sanità (Iss) e promosso all’interno del programma “Guadagnare salute”, dal ministero della Salute-Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ccm). Il progetto ha visto il coinvolgimento di diversi enti e istituzioni, tra cui il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur), l’Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione (Inran), le Regioni e Province Autonome, le Università di Torino, Siena e Padova.

 

Complessivamente sono state selezionate 3723 classi, il 65,2% delle quali nelle scuole secondarie di I grado. La rispondenza per classe è risultata, a livello nazionale, del 95,8%, senza evidenti differenze tra i tre gradi di istruzione indagati. A livello regionale, i livelli più bassi di partecipazione si registrano per le scuole di I grado in Campania e Basilicata, con l’89%, mentre nei 15enni si registrano nella Provincia Autonoma di Trento (81%) e nel Molise (84%). Si evidenzia tuttavia che nella maggior parte delle Regioni, la partecipazione non è mai scesa sotto il 90%.

 

Per approfondire i risultati dell’indagine 2010 consulta:

 

Data di creazione della pagina: 24 gennaio 2019

Revisione a cura di: Angela Spinelli, Paola Nardone, Daniela Pierannunzio – Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute, Cnapps-Iss

TOP