English - Home page

ISS
Istituto Superiore di Sanità
EpiCentro - L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità - EpiCentro

Ultimi aggiornamenti

27/10/2022 - ICA: le nuove pagine sulle singole sorveglianze

La sezione di EpiCentro dedicata alla sorveglianza delle infezioni correlate all’assistenza si arricchisce di nuove pagine. A quelle della sorveglianza del C. difficile e di quella negli ospedali per acuti si aggiungono le descrizioni su cinque nuove sorveglianze con il relativo stato di implementazione e la documentazione dedicata. Infatti, l’ISS – in collaborazione con altre unità operative – coordina il progetto “Sostegno alla Sorveglianza delle infezioni correlate all’assistenza anche a supporto del PNCAR” (2019) con lo scopo di definire un piano per estendere progressivamente le attività di sorveglianza già esistenti a livello nazionale e implementarne delle nuove, con l’obiettivo finale di mettere a punto un sistema integrato nazionale stabile per la sorveglianza delle ICA coordinato dall’ISS. Per approfondire consulta le nuove pagine dedicate a:

13/10/2022 - Sorveglianza delle ICA negli ospedali per acuti

Nonostante i drastici cambiamenti nei sistemi di erogazione dell’assistenza sanitaria negli ultimi decenni, gli ospedali per acuti rimangono ancora il luogo in cui i pazienti critici vengono ricoverati più frequentemente e dove viene eseguita la maggior parte delle procedure mediche invasive. Per questo motivo, la sorveglianza attiva delle ICA in queste strutture è raccomandata in tutto il mondo, in quanto strumento essenziale ed efficace per la prevenzione e il controllo di queste infezioni. Dal 2011 l’ECDC coordina delle indagini di prevalenza puntuale delle ICA e dell’uso di antimicrobici negli ospedali per acuti. In Italia, lo studio di prevalenza sulle infezioni correlate all’assistenza negli ospedali per acuti è stato condotto nel 2016-2017 in 135 ospedali per acuti, diffusi su tutto il territorio italiano, secondo il protocollo PPS-HAI v.5.3 dell’ECDC. L’accordo tra l’ECDC e i Paesi EU/SEE prevede di organizzare uno studio di prevalenza puntuale delle ICA ogni 5 anni e attualmente in Italia è atteso per la fine del 2022. Per approfondire vai alla pagina dedicata.

 

22/9/2022 - Sorveglianza delle infezioni da Clostridioides difficile

Clostridiodies difficile è un bacillo anaerobio, gram-positivo, sporigeno e tossigeno, a trasmissione oro-fecale, ampiamente distribuito nell’ambiente e in grado di colonizzare il tratto intestinale dell’uomo e di altri mammiferi. L’infezione da C. difficile (CDI) è una delle più importanti infezioni correlate all'assistenza sanitaria nei Paesi industrializzati.La sorveglianza assume quindi un ruolo centrale nella prevenzione e nel controllo della CDI, consentendo il monitoraggio del trend epidemiologico dell’infezione e delle caratteristiche microbiologiche dei ceppi causa di infezione e, quindi, permettendo di identificare tempestivamente la circolazione/emergenza di ceppi a elevata virulenza. Inoltre, la sorveglianza svolge un ruolo cruciale nell’implementazione dei programmi di intervento contro questa infezione. In Italia nel 2019 è stato avviato il progetto “Sostegno alla Sorveglianza delle infezioni correlate all’assistenza anche a supporto del PNCAR”, finanziato dal Centro nazionale per la prevenzione e il Controllo delle Malattie (CCM) e coordinato dall’ISS, che prevede la predisposizione di un sistema nazionale dedicato alla sorveglianza delle ICA, inclusa la sorveglianza delle CDI. Leggi l’approfondimento dedicato.

 

28/7/2022 - Documentazione relativa alla sorveglianza ICA nelle UTI

Sono disponibili online su EpiCentro nuovi documenti per gli operatori sanitari:

17/3/2022 - Francia: il Piano nazionale sul controllo delle infezioni e antibiotico-resistenza

A marzo 2022 la Francia ha pubblicato sul sito dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) il Piano nazionale di durata quadriennale (2022-2025) sul controllo delle infezioni e antibiotico-resistenza. Il documento unisce strettamente le misure di prevenzione e controllo delle infezioni con quelle che promuovono la stewardship degli antibiotici poiché - come ormai noto - ridurre l’incidenza delle infezioni contratte in comunità e contesti assistenziali previene e riduce la trasmissione di agenti infettivi e di geni di resistenza. Questo Piano sostituisce il documento “Healthcare-Associated Infections National Programme” (PROPIAS). Consulta il documento completo “France: National Strategy for Preventing Infections and Antibiotic Resistance”.

 

24/2/2022 - Aggiornamento della sezione

Sono online sei nuovi approfondimenti dedicati alle infezioni correlate all’assistenza: la sorveglianza delle ICA, i cenni di prevenzione e controllo delle ICA in particolari ambiti e pratiche assistenziali, il ruolo del comitato infezioni ospedaliere e organizzazione aziendale, impatto delle ICA sulla salute e l’economia.

 

10/2/2022 - Online due nuovi corsi FaD sulle infezioni correlate all’assistenza

L’Istituto Superiore di Sanità e l’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine hanno organizzato due corsi di formazione a distanza nell'ambito del Progetto CCM "Sostegno alla Sorveglianza delle Infezioni correlate all'assistenza, anche a supporto del Piano Nazionale di Contrasto dell'Antibiotico Resistenza (PNCAR)”. Il tema è la prevenzione e controllo delle infezioni correlate all’assistenza (ICA) con lo scopo diffondere tra gli operatori sanitari una piena consapevolezza del problema basata su conoscenze e indicazioni aggiornate sulle principali strategie di gestione e contrasto delle ICA. L’obiettivo è contribuire a formare il personale sanitario sui temi fondamentali utili ad acquisire una consapevolezza rispetto al problema e trasferire gli strumenti necessari a pianificare e attuare programmi di controllo a diversi livelli (nazionale, regionale, locale), per garantire la messa in opera di quelle misure che si sono dimostrate efficaci nel ridurre al minimo il rischio di complicanze infettive. Per maggiori informazioni consulta le pagine dedicate ai corsi sulla piattaforma eduiss: “Introduzione al contrasto delle infezioni correlate all’assistenza. Rilevanza del problema, concetti, metodi e precauzioni” e “Introduzione al contrasto delle infezioni correlate all’assistenza: aspetti organizzativi, prevenzione, sorveglianza e controllo”.