Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura dell'Istituto superiore di sanità

Influenza

Vaccini disponibili per la stagione 2019-2020

La composizione del vaccino antinfluenzale viene aggiornata ogni anno secondo le indicazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), sulla base delle informazioni epidemiologiche e virologiche raccolte dalla rete Globale dei 140 Centri di collaborazione, attiva tutto l'anno. Ciò permette non solo di monitorare l'andamento globale della trasmissione dell'influenza ma anche di identificare i ceppi circolanti e selezionare appunto quelli da inserire nella composizione dei vaccini.

 

La composizione del vaccino per l'emisfero settentrionale nella stagione 2019-2020 è la seguente:

  • antigene analogo al ceppo A/Brisbane/02/2018 (H1N1)pdm09
  • antigene analogo al ceppo A/Kansas/14/2017 (H3N2)
  • antigene analogo al ceppo B/Colorado/06/2017 (lineaggio B/Victoria/2/87)
  • antigene analogo al ceppo B/Phuket/3073/2013-like (lineaggio B/Yamagata/16/88).

Nel caso dei vaccini trivalenti, l’Oms raccomanda, per il virus dell'influenza B, l’inserimento dell’antigene analogo al ceppo B/Colorado/06/2017 (lineaggio B/Victoria/2/87).

 

Il vaccino per la stagione 2019-2020 conterrà, dunque, due nuove varianti antigeniche di tipo A: una di sottotipo H1N1 (A/Brisbane/02/2018) che sostituirà il ceppo A/Michigan/45/2015, ed una di sottotipo H3N2 (A/Kansas/14/2017) che sostituirà il ceppo A/Singapore/INFIMH-16-0019/2016.

 

In Italia, ogni anno il ministero della Salute fornisce una panoramica sui vaccini disponibili e la loro composizione aggiornata, attraverso la Circolare sulla Prevenzione e controllo dell’influenza. Consulta la Circolare “Prevenzione e controllo dell’influenza: raccomandazioni per la stagione 2019-2020” (pdf 1,5 Mb) pubblicata dal ministero della Salute il 17 luglio 2019.

 

La Circolare sottolinea che nessuno dei vaccini autorizzati al commercio in Italia contiene Latex, informazione di grande importanza per i soggetti allergici al lattice che necessitano di copertura vaccinale.

 

Per i dettagli sulla modalità di utilizzo di ogni singolo prodotto si rimanda al Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto autorizzato dall’Agenzia italiana per il farmaco (Aifa).

 

 

Data di ultimo aggiornamento: 26 settembre 2019

Data di creazione della pagina: 28 ottobre 2018

Revisione a cura di: Antonino Bella – Dipartimento Malattie infettive, Iss

TOP