ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

PiccoliPiù, PiccoliPiù in Forma e Millegiorni: tre progetti dedicati alla salute materno infantile

Il progetto PiccoliPiù ha arruolato, da ottobre 2011 fino a marzo 2015, circa 3000 coppie mammma/bambino alla nascita in diversi ospedali dislocati sul territorio nazionale (Trieste, Torino, Firenze, Viareggio e Roma). Al momento dell’arruolamento, oltre a informazioni riguardanti la gravidanza e la nascita, è stato raccolto materiale biologico sia della mamma (sangue venoso) sia del bambino (sangue da cordone e pezzi di cordone). Questo materiale è conservato nella Banca Biologica dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS).

 

I bambini dello studio Piccolipiù sono stati seguiti lungo la loro crescita:

  • fino a 2 anni di vita con questionari periodici sul loro stato di salute psico-fisica, quello della loro mamma e i loro stili di vita
  • a 4 anni, hanno partecipato a un follow-up speciale nell’ambito di un progetto, PiccoliPiù in Forma, finanziato dal Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (CCM) del Ministero della Salute, che affrontava le tematiche di prevenzione dell’obesità̀. Il sito piccolipiùinforma.it contiene informazioni, materiali da scaricare e da visionare sul web (brochure, ricette, attività di gioco in casa o all’aperto e in cucina e altro ancora). Inizialmente sperimentato nelle famiglie della coorte PiccoliPiù, il sito è diventato adesso una risorsa aperta a tutte le famiglie italiane per la prevenzione dell’obesità infantile
  • sempre a 4 anni, i bambini sono stati valutati da professionisti per quanto riguarda il loro sviluppo psicomotorio e cognitivo
  • a 6 anni di età hanno partecipato a una visita medica che prevedeva un focus sui disturbi respiratori e l’effettuazione di spirometrie per la misurazione della capacità polmonare

Tra il 2018 e il 2020 il gruppo di ricerca PiccoliPiù ha posto l’attenzione sull’esposizione a determinanti ambientali che possono compromettere la salute dei bambini e del loro futuro nell’età adulta. In particolare, ci si è focalizzati sul carico di esposizione nei primi 1000 giorni dal concepimento e sul ruolo e la necessità di politiche di intervento in questo senso. Il progetto ha sviluppato un sito web al fine di fornire uno spazio d’informazione rivolto a genitori, cittadini, operatori e decisori che riassuma le evidenze dell’impatto sulla salute delle esposizioni che agiscono dal concepimento fino ai primi due anni di vita.

 

 

Risorse utili

 

Data di creazione della pagina: 4 marzo 2021

Testo scritto da: Antonia Stazi e Sonia Brescianini - Centro di riferimento per le scienze comportamentali e la salute mentale, ISS