English - Home page

ISS
L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità
Epidemiologia per la sanità pubblica - ISS

L’infezione da SARS-CoV-2 in gravidanza: il webinar ItOSS del 23 giugno 2022



Sono stati 200 i partecipanti al webinar “L’infezione da SARS-CoV-2 in gravidanza: studio prospettico dell’Italian Obstetric Surveillance System (ItOSS)”, che si è svolto il 23 giugno 2022, organizzato dal sistema di sorveglianza della moralità materna dell’ISS . L’obiettivo dell’evento era quello di restituire a clinici e decisori i dati raccolti nell’ambito del progetto e discutere e diffondere le conoscenze disponibili a supporto delle buone pratiche nella gestione delle infezioni da SARS-CoV-2 in gravidanza, al parto e in puerperio.

 

Durante il webinar sono stati presentati i risultati delle analisi dei campioni biologici raccolti da febbraio 2020 a giugno 2021 nelle Regioni Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Campania e Provincia Autonoma di Trento.

 

Per la prima volta, nell’ambito delle attività coordinate da ItOSS, sono stati raccolti e analizzati campioni biologici. Questa raccolta, ad oggi la più grande a livello internazionale, permette di disporre di dati relativi a placente ed esami microbiologici riferiti all’infezione da SARS-CoV-2 in gravidanza e al parto. L’ampia dimensione della coorte presa in esame e l’adozione di un protocollo e metodologie analitiche comuni sia per le analisi istopatologiche che per quelle microbiologiche rendono conto della solidità dei dati dello studio.

 

In quasi 1000 placente di donne SARS-CoV-2 arruolate nello studio non sono state riscontrante lesioni placentari specifiche dell’infezione da SARS-CoV-2 né una particolare frequenza di una specifica lesione. Le lesioni infiammatorie (corionamniositi e funisiti) identificate nel 41% delle placente non sono risultate associate a un aumento di rischio di parto pretermine, di nati piccoli per età gestazionale o di ricovero in terapia intensiva neonatale.

 

La ricerca del genoma virale in circa 2000 tamponi vaginali, rettali e placentari ha rilevato un tasso di positività molto basso che rende improbabile la trasmissione verticale del virus SARS-CoV-2 durante la gravidanza e il parto. La risposta anticorpale nel siero materno e neonatale ha invece evidenziato una buona protezione nella madre e una cross-protezione secondaria al passaggio significativo di anticorpi dalla madre al feto.

 

Nel corso del webinar sono stati anche presentati i risultati della nuova raccolta dati avvenuta durante il periodo della circolazione della variante Omicron (1 gennaio 2022– 31 maggio 2022). I dati ottenuti hanno permesso di rilevare l’efficacia della vaccinazione contro il COVID-19 nel prevenire la polmonite interstiziale e la malattia grave da COVID, nelle donne in gravidanza che hanno effettuato la vaccinazione, e descrivere nel dettaglio le caratteristiche e l’impatto clinico della nuova variante su madri e neonati.

 

Consulta il programma (pdf 321 kb).la videoregistrazione del webinar e le presentazioni:

 

 

Presentazioni

 

Data di creazione della pagina: 30 giugno 2022

Testo scritto da: Serena Donati, Edoardo Corsi, Michele Antonio Salvatore e Letizia Sampaolo, Centro Nazionale per la Prevenzione delle malattie e la Promozione della Salute, CNAPPS - ISS