Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura dell'Istituto superiore di sanità

Salute materno-infantile

Progetto europeo PARENT

Attraverso un accordo di partenariato con il Centro de Estudos Sociais (CES) dell’Università di Coimbra, l’ISS ha preso parte al progetto europeo sulla paternità attiva, PARENT, che si propone di contrastare la violenza maschile promuovendo fin dalla gravidanza la partecipazione attiva dei padri al ruolo di cura.

 

Il progetto, finanziato dal Programma Rights, Equality and Citizenship della Commissione Europea. Il progetto, della durata di due anni, viene realizzato in Austria, Italia, Lituania e Portogallo ed è coordinato dal Centro de Estudos Sociais (CES) dell’Università di Coimbra. Nel nostro Paese l’ISS collabora con Il Cerchio degli Uomini di Torino, l’associazione che per conto della rete di associazioni Il Giardino dei Padri coordina il progetto in Italia.

 

L’idea alla base di PARENT è che promuovendo la parità di genere e un’equa condivisione tra uomini e donne dei carichi di lavoro familiare non retribuito, è possibile contribuire a produrre un cambiamento culturale di fondo della società, creando i presupposti per la fine di ogni tipo di discriminazione, sfruttamento e violenza verso le donne. Gli obiettivi specifici sono di:

  • promuovere un cambiamento, nelle pratiche e nella cultura, sui ruoli di genere nella cura
  • ridurre i divari fra i Paesi dell’UE nel coinvolgimento dei padri nelle cure paterne e i congedi, in una ottica di co-parenting
  • migliorare la percezione dell’importanza del coinvolgimento degli uomini nelle strategie per combattere la violenza maschile
  • promuovere la paternità partecipe
  • sensibilizzare sui temi della violenza contro le donne e i/le bambini/e.

Tre le azioni previste:

  • formazione/aggiornamento del personale socio-sanitario che entra in relazione con i padri, fin dalla gravidanza, attraverso la nascita e primi quattro anni su come lavorare meglio con gli uomini e promuovere la paternità attiva
  • creazione di gruppi di condivisione/sensibilizzazione come spazi per i padri, dove elaborare emozioni, pensieri e sentimenti legati al ruolo genitoriale, incoraggiando un atteggiamento di compartecipazione e rispetto
  • creazione di campagne di comunicazione sulla promozione della parità di genere e il coinvolgimento dei padri nelle cure.

La formazione

Nell’ambito del progetto PARENT è iniziata a Reggio Emilia l’edizione pilota del percorso formativo previsto per il personale sanitario “Il padre e i primi mille giorni” (6, 18-20 novembre 2019), realizzato in collaborazione con la AUSL di Reggio Emilia, il Cerchio degli Uomini e l’Associazione Iris (Istituto Ricerca Intervento Sociale, Milano). Il corso è strutturato in 4 moduli teorico-pratici ed è indirizzato, in forma multiprofessionale e multidisciplinare, alle diverse figure operanti nel percorso nascita. Il primo modulo introduttivo ha l’obiettivo di promuovere i contenuti-chiave e costruire un linguaggio comune relativamente alla funzione paterna, al ruolo del padre per lo sviluppo del bambino o bambina e alla prevenzione della violenza maschile. I tre moduli successivi, pratici ed esperienziali, sono finalizzati alla promozione di riflessioni sulla pratica professionale e di modalità operative per il coinvolgimento attivo dei padri, la prevenzione e il riconoscimento della violenza maschile nelle diverse fasi del percorso nascita: gravidanza, nascita e la nuova famiglia.

 

Nel 2020 sono previste altre edizioni del percorso formativo in Piemonte e in Lazio.

 

L’ISS cura il piano di valutazione del progetto, per rilevare le ricadute degli interventi previsti sul cambiamento individuale e sulla pratica professionale.

 

Risorse utili

 

Data di pubblicazione della pagina: 7 novembre 2019

Autori: Angela Giusti (ISS), Annina Lubbock (Il Giardino dei Padri), Andrea Santoro (Associazione Cerchio degli Uomini)

TOP