Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura dell'Istituto superiore di sanità

La sorveglianza Passi

Passi al congresso Siti: un’occasione per integrarsi sul territorio

11 novembre 2010 - Approfondire le più importanti novità in ambito di sanità pubblica e costruire una rete che coinvolga diverse professionalità, dagli operatori del sistema sanitario a ricercatori e docenti delle università. Questi gli obiettivi del 44esimo congresso nazionale della Società italiana di igiene e di medicina preventiva (Siti), organizzato a Venezia tra il 3 e il 6 ottobre 2010.

 

“Il punto di forza del congresso – commenta Massimo Oddone Trinito, del dipartimento di Prevenzione della Asl Roma C – oltre che nell’approfondimento di temi che spaziano dalla promozione della salute alla prevenzione delle malattie infettive e cronico-degenerative, sta nella possibilità di condividere le esperienze che le singole realtà portano avanti sul territorio. Sapere come gli interventi sanitari sono realizzati nel concreto a livello periferico è infatti un importante momento di confronto”.

 

Il ruolo del Passi

La presenza del sistema di sorveglianza Passi all’interno del congresso è stata decisamente significativa. “Il Passi è stato citato e utilizzato in diversi contesti – dichiara Trinito – anche in quelli non specificatamente a esso dedicati, come a esempio nell’ambito degli screening”.

 

Ma non sono mancati anche i contributi specifici, con comunicazioni e poster su dati di pool e regionali, dedicati all’efficacia degli screening (pdf 583 kb), ai sintomi di depressione, alla vaccinazione antirosolia (pdf 639 kb), alle disuguaglianze sanitarie tra i cittadini stranieri (pdf 729 b) e alla sorveglianza della pandemia influenzale A/H1N1v (pdf 589 kb).

 

Anche a livello aziendale sono stati presentati numerosi contributi in cui le varie realtà locali hanno utilizzato i dati Passi. Tra queste: Asl di Bari (pdf 788 kb), Ulss 7 del Veneto (pdf 600 kb), Asl 10 di Firenze (pdf 607 kb), Asl accorpata Cuneo1 (pdf 653 kb), Azienda sanitaria provinciale di Caltanissetta (pdf 563 kb), Asl di Lecce (pdf 569 kb), Asl di Roma E (pdf 658 kb) e Asl di Viterbo.

 

“È stato un successo importante – ha dichiarato Trinito – risultato del crescente impegno degli operatori aziendali, promosso in ogni occasione d’incontro della rete Passi, nella comunicazione scientifica dei dati locali.

 

Le peculiarità della Siti

Due sono le caratteristiche che secondo Massimo Trinito fanno della Società italiana di igiene e di medicina preventiva un luogo d’incontro particolarmente interessante per il sistema Passi: il forte legame che la unisce al mondo universitario e la sua diffusa capillarità sul territorio. “La Siti è un motore di convegni, progetti e iniziative di sanità pubblica su temi molto spesso indagati dalla sorveglianza Passi, occasioni privilegiate nelle quali diffondere i suoi risultati. L’obiettivo ultimo, soprattutto nei contesti regionali, non è però moltiplicare presentazioni specifiche bensì arrivare a rendere facilmente disponibili i dati Passi per consentire un loro naturale e diffuso utilizzo da parte dei diversi operatori coinvolti nella gestione, nella progettazione e nella comunicazione degli interventi di sanità pubblica”.

 

Consulta il sito della Società italiana di igiene e di medicina preventiva (Siti) e lo speciale sul 44esimo congresso nazionale di Venezia.

 

TOP